Segnali di ottimismo sugli utili del comparto assicurativo

Segnali di ottimismo dal settore assicurativo italiano. Almeno è quello che ritengono gli analisti di Cheuvreux.

Segnali di ottimismo dal settore assicurativo italiano. Almeno è quello che ritengono gli analisti di Cheuvreux. Il broker spiega che dopo il solido rimbalzo del mercato e la riduzione degli spread sui corporate bond, ha deciso di assumere una posizione più ottimista sugli utili del comparto: per Generali ha ritoccato al rialzo le stime di utili per azione (eps) 2009 nell'ordine del 52% e ha lasciato quelli del 2010-2011 sostanzialmente invariati (+4%).Passando a parlare di Unipol, le stime di eps 2009 salgono del 20% e quelle dei due anni successivi del 5%, mentre Fondiaria-Sai assiste a una revisione al rialzo delle previsioni di eps del 10% per il 2009 e del 7% per il 2010-2011. Infine, le stime di eps di Milano Assicurazioni, la best pick settoriale a opinione di Cheuvreux (mentre Generali è quella vista meno bene), vengono alzate del 6% in media nel periodo 2009-2011.Cheuvreux spiega che la ripresa azionaria ha anche avuto un effetto positivo sui Nav del settore assicurativo, con un impatto medio del 4% sulla base delle nostre valutazioni.Cheuvreux ha quindi deciso di rivedere al rialzo il target price dei titoli del comparto. Generali, Unipol e FonSai passano rispettivamente da 10,4 a 11,3 euro, da 0,85 a 0,90 euro, e da 12 a 12,9 euro. Per tutte le società il rating viene fissato al gradino underperform. Milano Assicurazioni, la cui raccomandazione è outperform, mentre il target price passa da 3,6 a 3,7 euro.