USA: inatteso aumento delle scorte di greggio. Prezzi in netta flessione a New York

Nell’ultima settimana le riserve di oro nero sono cresciute di 2,9 milioni di barili, mentre il mercato si aspettava un calo di 1,5 mln.

Il Dipartimento dell’energia statunitense ha reso noto che nella settimana conclusasi lo scorso 29 maggio, le scorte strategiche di petrolio sono aumentate di 2,9 milioni di barili, mentre il mercato si aspettava una contrazione di 1,5 milioni di barili. A calare sono state invece le riserve di benzina, scese di 200mila barili a fronte della previsione di un incremento di 0,75 milioni, mentre gli stock di distillati sono aumentati di 1,6 milioni di barili, rispetto alla scommessa degli analisti per un incremento meno corposo di 1,1 milioni. Immediata la reazione del mercato che sta dando campo libero ai venditori sul circuito del Nymex a New York, dove il prezzo del petrolio si muove in area 66,4 dollari, con una flessione del 3,13%.