L’attesa di milioni di fan della Barbie non può dirsi ancora conclusa. Il film che la vedrà protagonista accanto al suo amato Ken non uscirà quest’anno ma, sulla trama e sul cast che ne svilupperà la storia ci sono già interessanti anticipazioni.

Film Barbie: quando uscirà e chi saranno i protagonisti?

“Sono una ragazza Barbie, in un mondo di Barbie, vita di plastica, è fantastica”

Recitavano così le prime righe del testo della canzone “Barbie girl” degli Aqua, tormentone estivo degli anni ’90 particolarmente amato da milioni di bambine. E se quelle stesse bambine sapessero che, già dal prossimo anno, potrebbero vedere la loro amata bambola bionda al cinema, non riuscirebbero a trattenere l’emozione.

Il film che vedrà la fashion doll alle prese con una nuova avventura tutta rosa uscirà nei cinema il 21 luglio 2023 ma del titolo ancora non si sa nulla. A dirigerlo sarà la regista americana Greta Gerwig ( la stessa di “Piccole Donne”, 2019) assieme all’ex compagno di vita Noah Baumbach che, al momento sta già lavorando all’intera sceneggiatura.

Le prime riprese verranno effettuate ad inizio 2023 e vedranno lavorare fianco a fianco la bellissima Margot Robbie e il sex symbol Ryan Gosling, abituato ad altri tipi di interpretazioni cinematografiche.

Entrambi collaboreranno per ricreare l’immaginario della Barbie umana nella sua candidata e immacolata vita nella splendida Malibu. Una prima anteprima di ciò che il pubblico potrebbe aspettarsi è arrivata durante lo svolgimento del CinemaCon al Caesar Palace di Las Vegas.

La Warner Bros ha deciso di cogliere l’occasione data dal rilascio delle anteprime di alcuni dei film più attesi delle prossime stagioni ed ha reso pubblica la prima foto in assoluto. In questo scatto, Margot Robbie veste i panni di Barbie come solo lei riesce a fare, con un viso scolpito dagli angeli ed un sorriso smagliante.

Addosso un vestitino carino e tra i capelli biondi e cotonati un foulard azzurro a pois bianchi. A bordo della decappottabile rosa gomma da masticare si protende verso lo spettatore in una posa naturale ma che lascia trasparire un po' di vanità, tipico del carattere di Barbie.

Oltre ai due bellissimi attori ci saranno altre figure del mondo dello spettacolo come:

  • Will Ferrell
  • Simu Liu
  • Alexandra Shipp
  • Kate McKinnon
  • Emma Mackey
  • America Ferrera (più conosciuta nel ruolo di Ugly Betty)

La trama del film su Barbie

Il film di Barbie e Ken, per ora, uscirà esclusivamente al cinema.

Sulla trama non sono trapelate molte informazioni, ma tutto fa pensare che la storia della fashion doll più famosa al mondo e del suo insostituibile fidanzato possa basarsi sulla linea narrativa del film tv “Life Size- La mia amica speciale”.

In molti forse non la ricorderanno, ma questa commedia fantasy degli anni 2000 con Tyra Banks e una giovanissima Lindsay Lohan ha avuto un enorme successo. La piccola protagonista Casey Stuart, dopo la morte improvvisa della madre, cerca di riportarla in vita leggendo un libro di incantesimi trovato in libreria.

Sfortunatamente, la fidanzata di suo padre le regala una bambola per il suo compleanno e cerca di distrarla obbligandola a spazzolarle i capelli. Per farlo, Casey adopera il vecchio spazzolino della madre e nello stesso tempo ripete la formula a memoria.

Il mattino successivo la bambola assume le dimensioni di una persona reale e diventano amiche con il passare del tempo. È probabile, quindi, che la trama del film con Barbie e Ken possa assomigliare a questa oppure, raccontare semplicemente di una bambola che vive a Barbieland, ma viene alontanata perché colpevole di non essere perfetta come dovrebbe.

Da questo risvolto narrativo vengono a crearsi tutti gli elementi che spingeranno Barbie a partire alla volta di un’avventura nel mondo reale, dove si pensa, la seguirà o andrà a riprenderla il suo amato Ken.

In questa narrazione Margot Robbie sarà Barbie ma sarà anche produttrice insieme ad un ricco team del quale farà parte Tom Ackerley dell’azienda LuckyChap. Nella produzione verrà sicuramente coinvolto anche Robbie Brenner di Mattel Film, anche se non si sa se l’azienda di giocattoli verrà citata o meno nel film con il suo nome originale.

Come e quando è nata Barbie?

Il ruolo che Margot Robbie dovrà interpretare non è quello di una semplice bambola dai capelli rosa e i vestiti trendy, bensì la fashion doll più conosciuta e amata da tutte le bambine di questo mondo.

Creata da Ruth Handler dopo aver osservato la figlioletta giocare con una bambola tedesca chiamata Bild Lilli, Barbie venne prodottadalla società di giocattoli americana Mattel Inc e lanciata nel marzo del 1959 in una prima edizione ora diventata introvabile.

La bambola dai capelli biondi, il visto perfettamente truccato e i vestiti all’ultimo grido è diventata la figura di spicco di un marchio che ha poi creato accessori ed interi set ai quali sono appartenuti altri membri della famiglia come Ken e la versione di lei con i capelli scuri.

Il fatto che si utilizzasse una bambola in versione ridotta e che le si creassero ogni giorno degli stili diversi da abbinarci, ha reso Barbie un giocattolo che per oltre 60 anni è sempre stato irrinunciabile per le bambine.

Dopo il lancio d’apertura, Mattel ne ha venduto oltre un miliardo rendendo la linea Barbie una delle più redditizie dell’azienda e portano il marchio ad evolversi in un franchise a tutto tondo.

Grazie alla pubblicità televisiva, Barbie è stata l’unica bambola ad avere una strategia di mercato basata su veri e propri spot caratterizzati dalla melodia dei The Seeker, intitolata “Georgy Girl”.

Negli anni a seguire la rappresentazione della bambola perfetta ha trovato modo di svilupparsi anche nel multimediale dando vita ad una lunga serie di film d’animazione iniziata nel 2001.

Inutile dire che il loro successo abbia continuato a portare Barbie sempre sul piedistallo anche se negli ultimi anni si è palesato un piccolo calo delle vendite. Nulla di preoccupante però, c’è chi ancora continua a regalarla alle proprie figlie o a collezionarne le edizioni di Natale.

Barbie da collezione: quali sono le più costose?

Parlando di collezioni, anche Barbie ha avuto il suo bel da fare ed ha abbellito le mensole di milioni di camerette per bambine. Per capire quali fra le versioni commercializzate siano le più rare e le più costose è utile dare uno sguardo alla lista qui sotto:

  • Barbie 1959: ovvero la prima della storia. Il viso ha dei lineamenti molto diversi rispetto a quelli odierni ma i capelli biondi e il corpo affusolato sono rimasti identici. Vale circa 23.000 dollari e sfoggia un completino da bagno zebrato, abbinato a sandali con il tacco e occhiali da sole da diva. La confezione originale in cui è contenuta ha la stampa di altre bambole con outfit diversi e la scritta in nero “Teen are fashion model Barbie” appare al centro della scatola.
  • Barbie Stefano Canturi: edizione limitata disegnata per il suo 50esimo anniversario, è la più costosa al mondo. Indossa un tubino nero senza spalline e al collo ha una collana di diamanti veri che ne ha fatto lievitare il prezzo fino a 302.500 dollari.
  • Barbie De Beers: realizzata per il suo 40esimo anniversario dal brand di gioielli De Beers per un valore di 85.000 dollari. Indossa un esclusivo abito da sera color terra di Siena tempestato da diamanti e le miniature sono tutte in oro bianco e gioielli che aggiungono agli accessori un peso di 18 carati.
  • Barbie Lorraine Schwartz: creata dai 12 membri del Consiglio degli stilisti d’America, vale 7.000 dollari ed indossa un vestito nero con orecchini di diamanti.
  • Barbie Pink Splendor: è la bambola che ogni collezionista vorrebbe avere in casa. Il filo dell’abito color rosa pastello è in oro 24 carati mentre le scarpine sono ricoperte da foglie d’oro di 14 carati. I gioielli indossati sono originali Swarosky e il prezzo non supera i 1.000 euro.

L’ultima fra queste è forse la Barbie più accessibile se non fosse per il fatto che ne esistono solo 10.000 esemplari in tutto il mondo.

Barbie: le controversie più strane della storia

Sebbene per moltissime persone Barbie rappresenti solo un giocattolo per bambine, è giusto ricordare che la storia dietro la sua produzione commerciale non è sempre stata tutta rosa e fiori.

Infatti, per quanto la bambola abbia costituito una grande fetta del mercato delle doll di moda, spesso si è trovata in mezzo a controversie e cause legali.

Le parodie legate allo stile di vita di Barbie, la sua immagine di donna perfetta che ha tutto ciò che desidera e vive nel lusso con l’unico uomo della sua vita, non è sempre andata giù nel commercio internazionale.

Una prima controversia risale al luglio 1998 quando la Mattel mise in commercio una Barbie parlante che poteva dire 270 frasi possibili, una di queste “La matematica è difficile”.

Il malcontento generato da queste quattro parole venne a crescere in un’associazione femminile universitaria che obbligò Mattel a rimuoverla e a fornire una sotituzione per i pezzi già in commercio.

Ancor più grave fu la situazione che si venne a creare in Arabia Saudita nel settembre del 2003 quando la vendita di Babrie fu vietata poiché non conforme con i principi dell’Islam.

Gli abiti troppo corti e le pose che la bambola poteva assumere giocandovici non rispettavano per niente la loro religione, decisamente meno perversa di quella occidentale.

Una delle critiche più frequenti mosse a sfavore di Barbie era quella di donna superficiale, priva di spessore, stupidina e fisicamente poco realistica per non parlare della voce che additava la plastica utilizzata per realizzarla come un materiale altamente tossico.

Insomma, Barbie ne ha viste di cotte e di crude e in un modo o nell’altro è sempre riuscita a venirne fuori indenne, anche se accettando diversi compromessi.

È possibile che il film che la vedrà protagonista nel 2023 possa mettere fine a tutte queste critiche o al contrario, generarne di nuove.

Fatto sta che, in qualsiasi modo lo si guardi, rimarrà come il prodotto cinematografico più realistico di un giocattolo che ha alimentato ed alimenterà la fantasia dei più piccoli ancora per molti anni a venire.