Manca sempre meno ad uno degli eventi più attesi dell'anno. Il Black Friday è alle porte e milioni di persone si preparano a fare acquisti pazzi. Da qualche giorno è stata ufficializzata la data e i siti online cominciano ad organizzare il lavoro per lo shopping senza freno.
 
Da anni il Black Friday bussa alle porte degli italiani che con esso hanno riscoperto il piacere di fare spese. Non tutti sanno, però, di cosa si tratta. In particolare gli over 50 che spesso si trovano in difficoltà e fuori luogo quando se ne parla.
 
Allora, non ci  resta che spiegare a questa cerchia di persone e a tutti coloro che sanno poco e niente al riguardo di cosa si tratta. Partendo dall'origine fino ad arrivare ad oggi, scopriamo insieme cos'è il Black Friday di cui la maggior parte non può più farne a meno.

Black Friday: le origini

Il Black Friday attualmente è il giorno in cui molte attività commerciali e siti in internet mettono in atto sconti eccezionali sulla maggior parte dei prodotti, affinché vengano incrementate le vendite. In alcuni casi le persone attendono con ansia l'evento per dedicarsi alle spese più pazze e che a prezzi normali non farebbero mai. 
 
Ma da dove deriva il Black Friday e com'è nato questo giorno? Tutto ebbe inizio negli Stati Uniti e il significato originale si distacca completamente da quello attuale.  Precisamente,  il termine nasce a Filadelfia e secondo alcune testimonianze starebbe ad indicare il traffico pesante che si presenta in quel determinato giorno. 
 
Per alcuni farebbe riferimento alle note da parte dei commercialisti sui libri di contabilità dove vengono riportati le perdite e i guadagni. In rosso le prime e in nero i secondi e il Black Friday sarebbe il giorno con più vendite possibili. Un momento, quindi, di rinascita per tutte le attività che trasformerebbero le scritte da rosso a nero, portando quindi il lavoro passivo in attivo.
 
Il Black Friday, secondo il calendario occidentale, risulterebbe proprio il venerdì successivo al Giorno del ringraziamento che si celebra il quarto giovedì di novembre. A partire dal 1952, il giorno dopo il Ringraziamento viene considerato l'inizio della stagione dello shopping natalizio nel paese. 

Black Friday: fake news

Quando si parla del Venerdì nero bisogna fare attenzione a non credere nelle fake news. Circolano, infatti, molte notizie false al riguardo. Tra queste, una rimanda all'origine del termine. Spesso, si è sentito parlare di un significato molto diverso da quelli di cui abbiamo appena parlato. 
 
Esiste una teoria che afferma che il Black Friday sia nato quando molti dipendenti delle fabbriche si davano malati per poter approfittare degli sconti. Tale racconto allude proprio ad una leggenda, visto che la maggior parte dei lavoratori ha dovuto lottare per conquistare i propri diritti e per farsi aumentare lo stipendio. Dunque, visto che i guadagni in precedenza erano minori rispetto adesso, nessuno si sarebbe preso un giorno di ferie per andare a fare gli acquisti del mese.
 
Un'altra teoria poco credibile riguarda gli schiavi neri. Secondo alcuni racconti il Venerdì nero era il giorno dell'occasione, vale a dire chi voleva avrebbe potuto comprare a prezzi più bassi e vantaggiosi gli schiavi neri per farli lavorare nelle proprie piantagioni o come domestici. Inoltre, sembra che i  negrieri dovevano liquidare le vittime restanti per poter subito ripartire per l’Africa e catturare nuovi schiavi.

Black Friday 2021: la data ufficiale e i possibili cambiamenti

Finalmente è stata ufficializzata la data del Black Friday 2021, esso si terrà il 26 novembre ed è ormai considerato un fenomeno globale che si estende dagli Stati Uniti fino ad arrivare dall'altra parte del mondo. Tra i Paesi più interessati all'evento ritroviamo l'Europa intera e l'Asia.
 
Quest'anno, però, non mancheranno cambiamenti vista la situazione da Coronavirus. Nonostante l'emergenza sanitaria sembra stabile, molti negozi per paura di chiusure immediate e improvvise stanno provvedendo ad anticipare il grande evento al 2 novembre. Tra questi anche siti come Amazon e Unieuro.

Black Friday: come non farsi trovare impreparati

Il Black Friday è alle porte e per l'occasione non bisogna farsi trovare impreparati. I prezzi possono abbassarsi giorno dopo giorno, sta a voi monitorare quotidianamente la situazione per ottenere maggiori risultati. Per i più volenterosi, ci sono online molti siti di price tricing che possono tracciare i prezzi migliori e farvi trovare il giusto sconto.
 
Basterà impostare i parametri di base a vostro piacimento e a seconda del prodotto che cercate. Per far sì che tutto avvenga in modo lineare e in tempo, basterà creare già da adesso una lista dei desideri.
 
Secondo quanto si legge sul sito www.tuttotek.it
esistono quattro trucchi per fondamentali per fare l'acquisto dell'anno.
Essi sono:
  • Tempismo: affinché si trovi l'offerta migliore, bisogna restare svegli e attivi a partire dalla mezzanotte del giorno indicato, visto che molti sconti vengono selezionati per la notte e la mattina seguente non ci sono più. Spesso risulta che i prodotti con prezzi convenienti il giorno stesso del Black Friday siano già esauriti.  A quanto pare sono i primi minuti del venerdì nero a fare la differenza e a far concludere gli affari più interessanti.
  • Iscrizione alle newsletter degli acquisti online: circa una settimana prima del grande evento i più interessati agli acquisti potrebbero iscriversi alle newsletter dello shop online, così da arrivare in tempo per fare le spese. Ciò è molto importante perché alcuni negozi danno un premio a chi si iscrive  al sito per tenersi aggiornato, vale a dire lasciano un ulteriore sconto per l'acquisto online.
     
  • Monitorare i marchi più famosi: chi è interessato a comprare prodotti di marchi di un certo valore dovrà stare attento ai prezzi di essi che variano da un giorno all'altro e vengono messi in promozione per poco tempo o pochi pezzi così da esaurirsi subito, senza dare la possibilità a molti di fare gli acquisti desiderati. 
  • Registrazione ai portali online: il consiglio è quello di iscriversi alcuni giorni prima ai siti che più vi piacciono. Per quanto riguarda l’e-commerce, essi metteranno a disposizione gli stessi sconti dei siti ufficiali ma con più varierà dei prodotti e più disponibilità. 

Dal Black Friday al Cyber Monday

Oltre al Black Friday esiste anche il Cyber Monday, un altro giorno dedicato allo shopping che quest'anno cadrà il 29 novembre. Chi è interessato potrà per l'occasione fare soltanto acquisti online con una miriade di sconti.
 
L'origine di questo termine è più recente rispetto al Venerdì nero ed è un'invenzione americana. Il fenomeno è già arrivato in Italia da qualche anno e riguarda in particolare modo lo shopping online di articoli prettamente tecnologici ed elettronici.

Tali prodotti possono essere trovati dagli acquirenti a prezzi super economici, anche centinaia di euro in meno rispetto alla norma. Spesso lo sconto arriva al 50% su pezzi come tablet, computer, cellulari e tanto altro ancora. 
 
Il Cyber Monday ha un'origine più recente e nasce precisamente nel 2005 con l'obiettivo di convincere i compratori a fare acquisti online. Infatti, all'inizio del nuovo millennio le grandi aziende, che stavano investendo sullo shopping  in rete, rischiavano di fare un salto nel vuoto visto che in passato nessuno era a conoscenza dei risultati che si sarebbero ottenuti in poco  tempo.
 
Oggi lo shopping online è diventato ormai una garanzia, ma ciò non accadeva agli inizi degli anni 2000, anzi la maggior parte degli acquirenti avevano dubbi e incertezze al riguardo. Per questo gli americani hanno dato vita al Cyber Monday.  
 
Alcuni siti e negozi hanno già pubblicato delle offerte imperdibili, tra questi chi parteciperà ai due eventi di shopping sono:

Tra i colossi ci sarà Amazon, è stat proprio l'azienda americana a dare il via in Italia a questo fenomeno. I risultati si vedono e l'investimento è stato un successo.

Black Friday e Cyber Monday: i dati del 2020

Secondo quanto riporta l'Agi

la pandemia ha dato una spinta in più ai fenomeni del Black Friday e Cyber Monday, andando ad incrementare gli acquisti online. 

la pandemia ha dato una spinta in più ai fenomeni del Black Friday e Cyber Monday, andando ad incrementare gli acquisti online. Secondo i dati di Adobe Analytics, la spesa online solo negli Stati Uniti sarà compresa tra i 10,8 e i 12,7 miliardi di dollari solo per il lunedì dello shopping con un aumento del 15-35% rispetto al 2019.

Dopo quindici anni  dall'evento, il Cyber Monday è ormai diventato un fenomeno globale e coinvolge anche l'Italia che piano piano sembra rientrare nella lista dei Paesi con più vendite.
 
Da Nord a Sud sono decine di migliaia i siti non si lasciano scappare l'occasione di vendere a prezzi e offerte fuori dal comune, così da spingere gli acquirenti a comprare e a tornare successivamente. Il pubblico poi ha la possibilità di scegliere e monitorare lo sconto migliore, senza alcun limite.

Oltre ad aziende big come Amazon e eBay, sono decine di migliaia le aziende italiane che hanno già pubblicato sui loro portali offerte sui prodotti: dai vestiti agli elettrodomestici, dai giocattoli e al vino.
 
Il Cyber Monday del 2020 ha ottenuto un successo strepitoso e il Black Friday ha centrato l'obiettivo, il record c'è stato: secondo i dati ufficiali durante il venerdì nero è avvenuto  un aumento del 21,6% degli acquisti rispetto all'anno precedente alla pandemia.