Anche il cane può avere il colpo di calore, cosa fare e come riconoscere i sintomi

Le alte temperature possono apportare dei danni alla salute, comprendendo anche quella del cane: scopriamo cosa fare in presenza del colpo di calore.

colpo-calore-cane-cosa-fare

Preoccupano le temperature in aumento, raggiungendo anche i 40°C e provocando danni alla salute dai più piccoli agli anziani.

Anche i nostri amici a quattro zampe sono soggetti a malori legati principalmente al caldo estivo: scopriamo cosa fare quando il cane soffre di colpi di calore.

Temperature in aumento: attenzione ai colpi di calore

È inevitabile come il cambiamento climatico stia lanciando negli ultimi mesi dei segnali e come testimonianza ci sono le temperature fuori dal normale registrate in Italia e in tutto il mondo.

Il presenza del caldo asfissiante, è importantissimo bere tantissima acqua e capire se sia abbastanza quella integrata nel nostro piano alimentare, oltre che evitare uscite nelle ore più calde della giornata.

Anche i cani soffrono il caldo soprattutto perché, non sudando, hanno delle difficoltà ad affrontare le alte temperature: ecco i sintomi da non sottovalutare nei nostri fedeli amici.

Colpo di calore nei cani: quali sintomi non sottovalutare

Le temperature estive possono essere rischiose per i neonati ma anche per i cani, i quali se prolungati eccessivamente al sole rischiano di subire un colpo di calore.

Importante quindi non sottovalutare i sintomi che i nostri amici a quattro zampe manifestano dopo essere stati esposti al sole, quali:

  • respiro affannato;

  • tremori;

  • perdita di equilibrio;

  • vomito;

  • diarrea;

  • urina color caffè.

Inoltre, i cani colpiti dal caldo diventano facilmente iperattivi e possono manifestare difficolta nel restare in equilibrio.

Fondamentale quindi non sottovalutare questi sintomi e prendere in considerazione i rimedi per curare il proprio animale.

Cosa fare quando il cane manifesta il colpo di calore

Nel momento in cui si presentano i primi sintomi, è necessario intervenire prontamente attraverso impacchi di acqua fresca in tutto il corpo, dalla testa ai polpastrelli senza tralasciare l'inguine.

Dopo aver contattato il veterinario, è fondamentale evitare di immergere il cane in acqua fredda o dargli da mangiare del ghiaccio se la sua temperatura è già troppo elevata.

Evitare inoltre di posizionare il proprio animale domestico nelle macchine, anche se posteggiate per qualche minuto all'ombra, in quanto anche solo quella leggera esposizione potrebbe essere dannosa.

Tra tutte le razze presenti in natura, ve ne sono alcune particolarmente soggette a questo disturbo.

Le razze di cane più a rischio per il colpo di calore

Non si dovrebbe far distinzione tra le razze, in quanto tutti gli animali sono soggetti a questo disturbo se esposti al sole, ma ce ne sono alcune che sono particolarmente più a rischio del colpo di calore.

Tra queste rientrano i brachicefali, ovvero i cani che hanno il muso schiacciato e presentano maggiori capacità respiratorie, tra cui il Bulldog Francese e Inglese.

Rientrano nei cani maggiormente a rischio quelli che soffrono di ipotiroidismo e malattie cardiache, oltre che i cuccioli e i cani più anziani.

Leggi anche: Cane in macchina durante una sosta, attenzione alla multa