Come pulire il vetro del forno: 4 prodotti naturali al 100% ma dall’efficacia garantita

I detergenti chimici restano sulle superfici ed evaporano con le alte temperature: meglio preferire prodotti naturali, per pulire il vetro del forno.

Sinceramente, utilizzare detergenti chimici per pulire il vetro del forno in cui poi prepariamo la cena, non è il massimo per la salute.

Per quanto si possa trattare di prodotti testati, quelle sostanze artificiali restano attaccate alle superfici ed evaporano nel corso della cottura, ad elevate temperature (senza contare l’inalazione durante le operazioni di pulizia).

Ecco allora 4 prodotti naturali per un risultato impeccabile a costo zero.

Come pulire il vetro del forno molto sporco

Pulizie di primavera in arrivo ma ovviamente questi consigli sono evergreen, perché sono validi sempre. Infatti, non si aspetta una volta all’anno, per pulire il vetro del forno, questo è certo.

Ma come procedere? Si tratta di uno degli elementi della cucina più ostici da sgrassare, non esistono rivali (o probabilmente solo la friggitrice ad aria, che si pulisce così. Ma non tutti ce l’hanno).

Tra l’altro un vetro sporco non solo è antigienico ma anche maleodorante e, forse non tutti lo sanno, compromette anche la precisione della cottura degli alimenti.

Il consiglio numero uno quindi è di pulire il forno dopo ogni utilizzo, anche se non nei minimi particolari. Una volta raffreddato il vetro del forno, andrebbe subito pulito esattamente come si fa con le pentole, casseruole, padelle o il piano della cucina, alla fine di un pasto.

Ma, ammettiamolo pure, sono in pochi ad osservare questa regola aurea. E si finisce per accumulare grasso e sporcizia e purtroppo, già dopo pochi utilizzi, il vetro del forno è incrostato e ricoperto di macchie di bruciato.

A questo punto, la soluzione dovrebbe essere drastica: smontare il vetro del forno per lavarlo e disincrostarlo con cura. Alcuni elettrodomestici hanno un sistema molto rapido per sfilarlo, con delle clips che si aprono e si chiudono, senza viti.

Ma chiaramente si tratta di un’operazione delicata, che probabilmente non tutti si sentono di fare.

Ecco allora i migliori consigli per pulire il vetro del forno senza però smontarlo.

Come si pulisce il vetro del forno senza smontarlo

Il primo step da seguire, per pulire un vetro del forno molto sporco, è quello di lasciarlo “in ammollo” con una soluzione di prodotti naturali, come quelle che qui di seguito proponiamo.

  1. 1.

    acqua e bicarbonato di sodio. Efficace ma più delicato degli altri, è il rimedio ideale per pulire il vetro del forno a ogni utilizzo

  2. 2.

    aceto di vino bianco puro. Più aggressivo ma indispensabile se c’è da togliere residui di grasso dopo la cottura

  3. 3.

    bicarbonato e aceto. Questa è una vera e propria “bomba”. Il mix dei due prodotti genera una schiuma efficace contro lo sporco e il grasso ma anche in grado di eliminare ogni cattivo odore

  4. 4.

    sale grosso. Questo è il rimedio che lasceremo per ultimo, solo in presenza di ostinate macchie di bruciato che proprio non vogliono saperne di andare via.

Il consiglio è di posizionare un telo o un vecchio asciugamano sul pavimento, così da poter versare la soluzione sullo sportello del forno aperto.

Si tratta di rimedi ad alto impatto perché corrosivi (l’aceto) oppure abrasivi (il bicarbonato). Infatti bisogna prestare attenzione affinché il vetro non si graffi o non si opacizzi nel tempo, proprio per effetto dell’utilizzo di questi prodotti.

Un motivo in più per sgrassare il forno a ogni utilizzo, evitando anche così la permanenza di odori di pesce o carne, sicuramente non gradevoli come quelli di una torta ad esempio o dei biscotti.

Come togliere le macchie di bruciato dal vetro

Se nonostante un’accurata pulizia del vetro, sono ancora visibili delle macchie marroni di bruciato, allora non resta che provare un’ultima soluzione.

Infatti, tra i metodi di pulizia del vetro del forno con prodotti naturali, senza dubbio quello più efficace contro le macchie di bruciato è il sale grosso.

Ovviamente bisogna prestare attenzione, perché è facile che anche un vetro così resistente possa però graffiarsi.

Il sale va sciolto con un po’ di acqua, fino a quando i granelli non saranno diventati morbidi ( il composto infatti non deve essere troppo liquido, meglio utilizzare una ciotola per mischiare il tutto).

In seguito si posiziona sul vetro e si lascia agire per circa 15 minuti, prima di strofinare per eliminare ogni residuo.

Come si può pulire il doppio vetro del forno

Purtroppo l’unica soluzione possibile, in questo caso, è smontare l’intero sportello.

In realtà non è difficile da fare, anche perché oggigiorno esistono i video tutorial sul web che spiegano in pochi minuti come fare praticamente tutto.

Sbloccando le cerniere che mantengono fermo il vetro e rimuovendo la parte metallica superiore, è possibile sfilare anche il doppio vetro del forno, quello posizionato tra il vetro interno e la porta.

Sai che in casa ci sono tanti angoli nascosti che non si puliscono mai? Scopri quali sono con questo simpatico test.

Natalia Piemontese
Natalia Piemontese
Consulente lavoro online e professioni digitali, classe 1977. Sono Natalia, Piemontese di cognome, pugliese di nascita e calabrese d'adozione. Laureata in Scienze Politiche presso l'Università degli Studi di Bari, ho conseguito un Master in Selezione e Gestione delle risorse umane. Mamma bis, scrivo sul web dal 2008. Sono specializzata in tematiche del lavoro, business nel digitale e finanza personale. Responsabile del blog #mammachebrand, ho scritto un e-book "Mamme Online, come gestire casa, lavoro e figli".
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
774FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate