5 ricette semplici, veloci e gustose per riciclare l’uovo di Pasqua al cioccolato

Semplici e veloci ricette per riciclare l'uovo di Pasqua: dalle più semplici alle più originali per riutilizzare gli avanzi, ecco come fare.

Passate le feste sono molti gli avanzi dei pasti che rimangono sulla tavola e nei frigoriferi delle persone. Oltre al pasto principale però, ciò che resta in abbondanza sono i dolci: di colombe e uova di cioccolato c’è sempre qualche avanzo. Il problema è che questi alimenti tipici delle festività pasquali non hanno una lunga durata, perciò devono essere consumati relativamente nel breve periodo per evitare inutili sprechi. Ecco quindi alcune ricette semplici e veloci per riciclare l’uovo di Pasqua avanzato.

5 ricette per riciclare l’uovo di Pasqua

Oltre alle colombe, l’uovo di cioccolato è il dolce per eccellenza di Pasqua, a cui sono affezionati grandi e piccini. Fondente, al latte, bianco, con granella di nocciole, con il pistacchio, con sorpresa o senza: ce n’è davvero per tutti i gusti. Ecco 5 ricette per riciclare l’uovo di Pasqua.

1. Meringa al cioccolato

Delle spumiglie al cioccolato, fondente o al latte, da mangiare a merenda o a fine pasto per addolcire la giornata: sono la ricetta giusta per riutilizzare gli avanzi delle uova ricevute a Pasqua. Il cioccolato fondente contrasta con la dolcezza eccessiva della meringa, creando un equilibrio di sapori squisito.

Prepararla è molto semplice: separa i tuorli dagli albumi (i tuorli si possono utilizzare per preparare altre ricette, come una frittata). Poi bisogna gli albumi a neve, incorporarli con lo zucchero e aggiungere del succo di limone. In seguito, fondere il cioccolato a bagnomaria e aggiungerlo agli albumi, poi inserire il prodotto in una sac à poche e con un beccuccio comporre la meringa. Infine, cuocere in forno per circa un’ora e mezza

2. Liquore al cioccolato

Avete bisogno di un liquore da abbinare ai dolci o aggiungere al caffè? Allora il liquore al cioccolato è il modo giusto per riciclare l’uovo di Pasqua. La ricetta è molto semplice, serve solo un po’ di pazienza.

Fate sciogliere in un pentolino latte, baccello di vaniglia e zucchero, poi fate bollire in modo da far sciogliere bene lo zucchero. Unire il cioccolato tritato nel pentolino: è necessario far girare velocemente il contenuto fino a quando il cioccolato non sarà completamente sciolto. Una volta raggiunta una consistenza omogenea, unire l’alcol puro nel pentolino.

La crema ottenuta va versata in una bottiglia e lasciata riposare per qualche tempo prima di essere consumata.

3. Tartufi al cioccolato bianco

Facile e veloce: nessun bisogno di cottura o di accendere il forno.

1712073281892

La ricetta è la seguente, far sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria e aggiungerci il mascarpone. Far raffreddare la crema e, una volta che l’impasto è abbastanza solido, creare con esso delle palline e concludere ricoprendole con granella di pistacchi o nocciole. Mettere il tutto nuovamente in frigo per stabilizzare il dolce.

4. Grissini al cioccolato

Non solo cioccolato: avanzano dal pranzo di Pasqua anche i grissini consumati per l’aperitivo? Allora ciò che fa al caso vostro è unire i due ingredienti.

1712073275348

Sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente, al latte o bianco. Nelle ciotole col cioccolato fuso immergere i grissini fino a tre quarti. Poi lasciare i grissini a raffreddare in frigo finché il cioccolato non si solidifica. Ne escono dei veri e propri Mikado fatti in casa.

5. Tagliatelle al cacao

Non limitatevi alle ricette dolci. ma approfittate degli avanzi delle uova di Pasqua per cimentarvi in ricette degne di un pasto gourmet. Per esempio, potreste realizzare i tagliolini con cioccolato fondente da condire come meglio preferite. Ecco allora il procedimento per creare la pasta, la base del nostro piatto. Iniziate impastando farina e uova per poi aggiungere il cioccolato sciolto a bagnomaria.

1712073422830

Continuate a lavorare il composto fino a quando non risulterà uniforme e senza grumi. Successivamente appiattitelo con l’aiuto di un mattarello e copritelo con un telo, per poi lasciarlo riposare un quarto d’ora a temperatura ambiente. Una volta terminato il tempo di riposo, assottigliate l’impasto con la macchina per la pasta per poi formare i tagliolini con un accessorio apposito. Appena pronti, e prima di cuocerli, spolverateli con la farina e adagiateli su un telo per formare una serie di nidi.

Per quanto riguarda il condimento c’è davvero l’imbarazzo della scelta: chi ama la carne può optare per il classico ragù di carne, ma in alternativa si può accostare anche un sughetto di crostacei e agrumi, fino a optare per le varianti vegetariane.

Redazione Trend-online.com
Redazione Trend-online.com
Di seguito gli articoli pubblicati dalla Redazione di Trend-online. Per conoscere i singoli autori visita la pagina Redazione Trend-online.com
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
774FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate