Conto in banca condiviso e coppie più felici? Lo studio lo conferma: cosa è stato scoperto

Conto in banca condiviso e coppie più felici? Lo dice la scienza: ecco cosa hanno scoperto gli studi su partner e conto cointestato.

conto in banca condiviso coppie piu felici

All’interno di tutte le relazioni serie, quella della gestione del denaro può diventare un grave punto di tensione. Cosa potrebbe accadere dal momento in cui i due partner dovessero decidere di optare per un conto in banca condiviso?

Secondo alcuni studi, un conto in banca condiviso può rendere le coppie più felici. Ma è davvero tutto così semplice?

In questo articolo cercheremo di scoprirlo, analizzando i vantaggi e gli svantaggi della condivisione di un conto in banca e di come tale condivisione può influire sul benessere e sulla felicità della coppia.

Conto in banca condiviso e coppie più felici? Lo studio lo conferma: cosa è stato scoperto

Nel momento in cui ci si innamora di una persona, è ovvio che, soprattutto nei primi mesi, si abbia la tentazione di condividere tutto col proprio amato.

E tale condivisione è alla base di una relazione che funzione: che lo rivela uno studio dell’Università del Colorado che, come anticipato, ha analizzato gli effetti benefici di un conto in banca condiviso.

In particolare, le coppie in possesso di un conto in banca condiviso sono risultate molto più felici delle altre, oltre che con un grado di soddisfazione maggiore a lungo termine.

E non si tratta di uno studio che ha previsto l’osservazione di poche coppie: i partner osservati sono stati migliaia. Il risultato è quasi sorprendente: la trasparenza che un conto in banca condiviso riesce a garantire è in grado di influenzare beneficamente il rapporto di coppia.

Conto in banca condiviso e coppie più felici: i benefici

In effetti, condividere un conto in banca aiuta i partner a garantirsi reciprocamente maggiore trasparenza in merito alle entrare e, soprattutto, alle uscite.

Inoltre, aiuta nella pianificazione finanziaria, un aspetto fondamentale nelle coppie che intendono stare insieme più a lungo.

Essere trasparenti, poi, significa anche evitare eventuali rischi di conflitto legati al denaro, in quanto ci si può confrontare e decidere insieme come utilizzare i soldi.

I partner con conto in banca condiviso sono più felici anche perché si può contare sulla collaborazione di entrambi gli elementi della coppia per gestire le entrate e le finanze.

Conto in banca cointestato e benessere della coppia: gli svantaggi

È ovvio però che un conto in banca condiviso non garantisce automaticamente la felicità della coppia. La condivisione del denaro può anche causare tensioni se non c'è una comunicazione aperta e un accordo preventivo in merito all’utilizzo ed alla gestione del denaro.

Inoltre, un conto in banca cointestato può anche causare svantaggi nella coppia, soprattutto se si ragiona a lungo termine.

Tra gli svantaggi più evidenti legati alla condivisione del conto in banca col partner abbiamo innanzitutto una sostanziale perdita di privacy legata alle finanze. Non tutti i partner devono sentirsi necessariamente a proprio agio nel condividere informazioni sui propri debiti e risparmi, e questo potrebbe causare attriti.

Inoltre, se i componenti della coppia hanno abitudini di spese e risparmi diversi, condividere il denaro potrebbe causare tensioni e liti.

Infine, nel caso in cui uno dei due componenti della coppia è più ricco dell’altro, si potrebbero percepire squilibri. In situazioni del genere non sempre è facile capire come orientarsi per equilibrare i contribuiti finanziari dei due partner.

E, in questo specifico caso, se la coppia non dovesse riuscire a concordare come suddividere ed utilizzare in denaro, si potrebbero comportare problemi o tensioni.

Insomma, la condivisione di un conto in banca può essere una buona idea per alcune coppie, ma può anche causare problemi se non c'è una comunicazione aperta e un accordo su come utilizzare il denaro. È importante che la coppia abbia una buona gestione delle finanze e che ci sia una comunicazione costante e trasparente tra i partner.

Leggi anche: Takagi e Ketra, chi sono e perché a Sanremo 2023 li vedremo su una nave da crociera