E’ finalmente tempo di vacanze estive e, con l’incentivo del Bonus Vacanze prorogato fino alla fine del 2021, visitare la Calabria è una delle scelte migliori da fare.

Mare e montagna, immersa nel Mediterraneo e bagnata da Mar Tirreno e Mar Ionio, la Calabria è la meta ideale per le vacanze estive perché permette di scegliere tra varie location da visitare.

Come indicato anche dal National Geographic, il mare cristallino, gli antichi borghi medievali e i numerosi siti archeologici, infatti, fanno sì che il turista in Calabria non possa mai davvero annoiandosi, avendo una vasta proposta di location tra cui poter scegliere.

E a fare da contorno a tutte queste bellezze storiche e naturali, arriva in aiuto anche la tradizione gastronomica che da sempre ha reso grande il nome della Calabria in tutto il mondo.

In base a quello che si sceglie di fare, è possibile organizzare delle vacanze in Calabria di diversa durata: da un semplice e rapido weekend a vacanze più lunghe di una settimana o 10 giorni alla scoperta delle bellezze calabresi.

E che ci sia l’imbarazzo della scelta lo conferma anche Come si viaggia, con il suo video Top 10 cosa vedere in Calabria:

 

Più sarà il tempo trascorso in Calabria, infatti, maggiore sarà la possibilità di scoprire il passato della Magna Grecia, le tradizioni locali e le bellezze naturalistiche.

Il National Geographic e la Calabria

Meta spesso poco nota o poco considerata dalla maggior parte dei turisti, la Calabria è in realtà una location particolarmente apprezzata sopratutto all’estero, come sottolinea Si Viaggia, riportando un articolo del National Geographic in cui si consiglia cosa visitare in Calabria.

Proprio il giornale americano definisce la punta del nostro stivale una regione paragonabile ad “un altro mondo” e, addirittura, “il più delizioso segreto d’Italia”.

Una regione ricca di colori, di profumi, di segreti che vengono tramandati dall’età dell’Antica Grecia, la Calabria è stata culla della civiltà che ha reso poi l’Italia grande nel mondo.

Nel panorama calabrese, è possibile visitare e scoprire un mix unico di arte, storia, cultura e natura selvaggia capace di sorprendere chiunque.

Come sottolinea sempre il National Geographic, gli incredibili paesaggi della Calabria passano da coste rocciose a litorali fatti di sabbia fine, per passare poi all’interno ricco di montagne, foreste e laghi.

Cosa vedere sulla costa tirrenica in Calabria

Se si sceglie di organizzare delle vacanze alla scoperta del mare calabrese, è possibile visitare ed esplorare la costa tirrenica e quella ionica, entrambe ricche di bellezze naturali mozzafiato.

Come consiglia Si Viaggia se si decide di dedicare la propria vacanza in Calabria alla visita della costa del Tirreno, una città a cui non si può in alcun modo rinunciare è Tropea, in provincia di Vibo Valentia.

Definita “la perla del Tirreno”, la città di Tropea sorge a picco sul mare, al centro dei due golfi maggiori della Calabria, il golfo di Sant’Eufemia e quello di Gioia Tauro.

La zona in cui sorge la città è la cosiddetta Costa degli Dei e divide le sue bellezze tra un caratteristico centro storico medievale e delle coste mozzafiato, caratterizzate dal spiagge sabbiose e fondali cristallini.

Proprio il mare limpido non ha nulla da invidiare a quello delle Maldive, regalando la possibilità di effettuare snorkling e escursioni subacquee uniche.

A fare da cornice artistica, sul promontorio proprio di fronte al borgo medievale, vi è il Santuario di Santa Maria dell'Isola, arroccato e a picco sul mare.

Continuando la vacanza in Calabria alla scoperta della costa tirrenica, proseguendo il viaggio verso Sud, si arriva al borgo di Scilla.

Antichi palazzi ma anche meta balneare ricercata, in unione al vicino borgo di Chianalea di Scilla, la città in provincia di Reggio Calabria è nota per regalare tramonti mozzafiato e sapori tipici della calabresi più ricercata e gustosa

Anche in questa location, si ha l’imbarazzo della scelta su cosa poter fare: scegliere di godere una giornata in uno dei lidi presenti sui sabbiosi litorali della Costa Viola o immergersi in una passeggiata tra i vicoli della città che rievoca nel suo nome il mito omerico di Scilla e Cariddi, per concludere la giornata con una cena presso uno dei tipici ristoranti di Chianalea, il borgo di pescatori diventato noto per la cucina tipica a base di pesce.

Per finire il tour alla scoperta della costa tirrenica, se ancora si dovesse avere dubbio su cosa vedere in Calabria, la punta estrema dello stivale italiano si conclude con la città di Reggio Calabria, capoluogo di provincia e sede di uno dei maggiori musei archeologici sulla cultura della Magna Grecia.

Il Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria, infatti, custodisce meraviglie di altri tempi tra cui spiccano i celeberrimi Bronzi di Riace.

Ad un passo dalla Sicilia, che si vede nitidamente all’orizzonte, la città di Reggio Calabria è sicuramente la meta conclusiva se si è partiti alla scoperta del Tirreno calabrese.

Cosa vedere sulla costa ionica in Calabria

Se si sta ancora progettando cosa vedere e scoprire in Calabria, un’altra valida opzione di viaggio è quella alla scoperta della costa ionica calabrese.

Spiagge sabbiose, terra selvaggia, questo litorale è anche noto, come riferisce Si Viaggia, come la Costa dei Gelsomini.

Anche qui le città balneari mozzafiato sono disseminate lungo tutta la costa, creando nel turista un vero e proprio imbarazzo della scelta su cosa poter fare in vacanza sul versante ionico della Calabria.

Sulla costa dello Ionio calabrese, infatti, le città di mare da scoprire e in cui potersi rilassare per una vacanza estiva sono numerosissime, ricche di lidi, locali e ogni tipo di intrattenimento si possa desiderare, in base a cosa si sceglie di fare durante il proprio soggiorno calabrese.

Senza dubbio tra le mete balneari preferite di questa costa vi è la città di Soverato, in provincia di Catanzaro, anche nota come la perla dello Ionio.

Caratteristica di questa città sono le appartate baie e calette con le  luminosissime spiagge di sabbia bianca. Ricca di stabilimenti balneari ideali per le famiglie o per le vacanze dei più giovani, la costa della città di Soverato  offre anche numerose location per degli aperitivi o per cene con vista mare.

Risalendo verso la zona settentrionale della Calabria ionica, ci si imbatte nell’unione unica e mozzafiato di storia e mare nella città di Le Castella.

Una fortezza aragonese a picco sul mare, che si sviluppa in una  frazione della città di Isola di Capo Rizzuto, in provincia di Crotone, nota in tutto il mondo per la sua unicità.

Collegata alla terraferma da un piccolo lembo di terra, la roccaforte di Le Castella è la giusta meta turistica se si decide di trascorrere una giornata in cui unire mare e passeggiata culturale.

Lungo le rive che si estendono ai piedi del castello, infatti, è possibile godere in un mare cristallino e dai fondali mozzafiato. Inoltre, grazie a delle speciali telecamere, dalla fortezza è possibile ammirare i fondali della Riserva Marina di Capo Rizzuto, tra gli spettacoli naturali più caratteristici d'Europa.

Continuando a risalire verso il nord della Calabria, tra le bellezze tipiche da scoprire della zona della costa dello Ionio calabrese vi è il borgo di Santa Severina.

Costruito  su uno sperone di tufo, la piccola cittadina controlla dall’alto il corso e la vallata del fiume Neto. Un panorama unico, un’ampia vista su tutta la costa ionica calabrese, la città regala una vista mozzafiato sul territorio circostante, una perla del cuore del borgo è la chiesa bizantina di Santa Filomena.

Ritornando invece verso sud, un’altro gioiello che deve senza dubbio visitare se si sta decidendo cosa fare in Calabria durante le vacanze estive è la città di Gerace, nella parte più meridionale, in provincia di Reggio Calabria. 

Un antico e perfettamente mantenuto borgo medievale, che si estende all’interno del territorio della locride, offre ai visitatori un connubio di arte, storia, cultura e bellezze naturalistiche mozzafiato.

Simbolo della città sono l’antica cattedrale bizantina e il castello normanno che svetta nella parte alta del borgo, tra vicoli e locali che ancora oggi richiamano i sapori di tempi passati.

E per concludere il tour alla scoperta della costa ionica in Calabria, è possibile optare per un po’ di relax sulla spiaggia incontaminata di Roccella Ionica, in provincia di Reggio Calabria.

Come ci ricorda Spunti di Viaggio il borgo di Roccella Ionica è diviso tra un mare incontaminato, presso la zona della marina, è un’antica cittadella medievale che compone il suggestivo borgo presso il quale poter cercare frescura nelle calde sere estive.

Un litorale composto da quasi otto chilometri di spiagge basse e sabbiose, dominato dal Castello dei Principi Carafa: un paesaggio ancora incontaminato, ricco di bellezze naturalistiche autoctone come gli uliveti calabresi e le piantagioni di bergamotto, che crescono solo in Calabria.

In Calabria ce n’è per tutti i gusti

Per concludere, se ancora si è indecisi su cosa fare durante le vacanze in Calabria, non possiamo che dire che c’è davvero l’imbarazzo della scelta su cosa visitare, come trascorrere il proprio tempo e come godere del sole, della genuinità e del gusto della terra calabrese.