Chi ci guadagna con la riforma IRPEF e cuneo fiscale

Chi ci guadagna con la riforma IRPEF e cuneo fiscale? Ecco il testo della norma.

Nel panorama delle riforme fiscali italiane, l’IRPEF e il Cuneo Fiscale emergono come temi di grande rilevanza. La conferma della decontribuzione sui salari e l’accorpamento degli scaglioni dell’IRPEF stanno suscitando un notevole interesse, con impatti differenziati su diverse categorie di contribuenti. Scopriamo chi sono i veri beneficiari di queste misure e quale potrebbe essere l’impatto sul reddito di operai, impiegati, dirigenti, autonomi, pensionati, giovani e donne.

Il Cuneo Fiscale: Una Riforma di Successo?

Il taglio del cuneo fiscale, confermato per il 2024, è al centro dell’attenzione. Con un’impegno finanziario di circa 10,7 miliardi di euro, questa misura ha l’obiettivo di alleviare gli effetti della crisi inflazionistica sui salari. La sua forma attuale prevede una decontribuzione del 7% per i redditi fino a 25mila euro e del 6% per quelli tra i 25 e i 35mila euro.

Parallelamente, si accompagna al cuneo fiscale il primo step della riforma delle aliquote IRPEF. Con uno stanziamento di circa 4,3 miliardi, questa modifica prevede l’accorpamento dei primi due scaglioni, fino a 15mila e tra 15 e 28mila euro, applicando l’aliquota più bassa del 23%.

Quanto Vale la Riduzione del Cuneo Fiscale?

L’effetto della riduzione dei contributi è proporzionale alla retribuzione lorda e può raggiungere fino a 1.600 euro per redditi fino a 25mila euro e poco più di 1.900 euro per quelli tra 25 e 35mila euro. Tuttavia, superando questa fascia di reddito anche solo di un euro, si rischia di perdere fino a 1100 euro di beneficio.

L’Impatto sulle Aliquote IRPEF: Una Visione D’Insieme

La riforma delle aliquote IRPEF, con l’accorpamento degli scaglioni, mira a semplificare il sistema fiscale. L’aliquota più bassa del 23% sarà applicata sui redditi fino a 28mila euro. Altre due aliquote saranno in vigore: il 35% per redditi da 28mila a 50mila euro e il 43% per quelli oltre i 50mila euro.

Benefici Differenziati: Operai, Impiegati, Dirigenti, Autonomi e Pensionati

L’Ufficio Parlamentare di Bilancio analizza l’impatto delle riforme evidenziando differenze significative tra le diverse categorie di lavoratori. Gli operai, ad esempio, vedono un aumento del 3,4% sull’imponibile, mentre gli impiegati godono di un vantaggio dell’1,9%. Dirigenti, autonomi e pensionati, sebbene beneficiino della riduzione dell’IRPEF, non sono coinvolti dal taglio del cuneo fiscale.

Focus su Giovani e Donne

L’UPB sottolinea come le misure favoriscano in modo significativo i giovani sotto i 35 anni, riconoscendo loro percentuali importanti. Una tendenza simile si osserva anche per le donne, che, seppur con differenze meno accentuate, risultano leggermente avvantaggiate rispetto ai colleghi maschi.

In conclusione, la combinazione delle riforme agevola principalmente operai e impiegati, con benefici differenziati tra le diverse fasce di reddito. Mentre il taglio del cuneo fiscale si conferma una strategia efficace per alleviare la pressione sui salari, la riforma dell’IRPEF punta a una maggiore equità nel sistema fiscale italiano.

Vincenzo Stella
Vincenzo Stella
Vincenzo, 29 anni e sono un copywriter e web editor con una passione per la scrittura fin da giovane. Laureato in giurisprudenza ed avvocato, ho cambiato rotta nel corso degli studi, occupandomi dapprima di web-radio e poi di editoria. Sono appassionato di tech, economia e geopolitica. E adoro le chiacchiere da bar, specialmente se si parla di attualità. La mia passione imperitura per l'arte scritta mi spinge costantemente a migliorare e le mie abilità a tutte le esigenze. Sono sempre alla ricerca di nuove sfide e opportunità per ampliare il mio bagaglio culturale e professionale. Mi occupo di cultura nella vita, anche al di fuori del lavoro. Il teatro ed il volontariato sono il mio carburante nel tempo libero.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
759FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate