Chi è Dargen D'Amico: biografia, carriera e curiosità sul "cantautorap" di Dove si Balla

In tanti lo conoscono grazie a X Factor e Sanremo: scopriamo chi è Dargen D'Amico, dai suoi esordi fino alla vita privata.

dargen-d-amico-chi-e

Cantautore, dj e produttore: la carriera di Dargen D'Amico spazia in vari ambiti musicali e lui stesso si descrive come un "cantautorap" ma anche "emo rap", dimostrando come la sua musica sia caratterizzata da una sfera personale e intimistica.

Negli ultimi anni è diventato ancora più noto al grande pubblico dopo la sua partecipazione a Sanremo nel 2022 e grazie al suo ruolo di giudice a X Factor.

Chi è Dargen D'Amico: biografia e carriera

Dargen D'Amico, pseudonimo di Jacopo D'Amico, è nato a Milano il 29 novembre 1980. Il suo percorso nel mondo della musica inizia nel 1999, quando partecipa a sfide di freestyle proprio a Milano, sotto lo pseudonimo Corvo D'Argento. In quegli anni si avvicina a Guè Pequeno, con cui frequenta la stessa scuola, il liceo classico Parini. Da questo momento fonda insieme a lui e Jake la Furia il progetto Sacre Scuole e pubblicano il loro primo e ultimo album 3 MC’s sul cubo.

Nel 2006 inizia la sua carriera da solista con la pubblicazione dell'album Musica senza Musicisti con l'etichetta Giada Mesi, da lui fondata insieme a Francesco Gaudesi.

Ma il suo album più famoso è Di vizi di forma virtù, uscito nel 2008, dentro il quale si notano tutte le influenze dell'artista: da Enzo Jannacci a Lucio Dalla a Franco Battiato, mostrando la sua bravura nel fondere il mondo dell'hip hop con quello della musica colta italiana.

Da questo momento in poi, la carriera di Dargen D'Amico spicca il volo, vantando moltissime collaborazioni con artisti della scena musicale italiana come Fedez, J-Ax, Fabri Fibra, i Two Fingerz, Marracash, i Crookers, Max Pezzali e tanti altri.

Nel 2010, lancia l'EP D' Parte Prima, in cui indaga il tema dell'amore in ogni sua forma, a cui seguirà D' Parte Seconda. Successivamente unisce questi due EP per fare uscire un album vero e proprio, CD, nel 2011: da questa pubblicazione spicca una delle canzoni più apprezzate della sua discografia, Malpensandoti.

Il 2012 è l'anno di Nostalgia Istantanea, un disco composto da brani di 18 minuti l'uno: una sorta di flusso di coscienza che raccoglie pensieri del cantante scritti appena sveglio e prima di andare a dormire.

L'anno successivo ha la sua svolta più pop: esce l'album Vivere non aiuta a morire, in cui spopola il brano Bocciofili in collaborazione con Fedez e Mistico.

Nel 2015 esce uno degli album più intimi D'Io, senza nessun featuring, mentre nel 2017 collabora con la pianista Isabella Turso per l'album Variazioni. Dargen ha dichiarato che nei rispettivi anni di uscita di questi album, aveva provato la partecipazione a Sanremo con i brani Modigliani nel 2015 e Ritornello, nel 2017: scartato entrambi gli anni perché le due canzoni erano troppo di nicchia.

Tra Sanremo e X Factor

Gli anni della pandemia sono anni duri per Dargen: il suo disco Bir Tawil non riesce a distinguersi e pensa di allontanarsi dal mondo della musica. La svolta definitiva arriva grazie ad Amadeus che lo aggiunge alla rosa dei cantanti in gara di Sanremo nel 2022, con la canzone Dove si Balla, che è diventato un vero e proprio tormentone e con la quale si consacra al grande pubblico.

In quegli anni, continua la sua carriera da cantautore, scrivendo il brano di Fedez e Francesca Michielin in gara al Festival di Sanremo nel 2021, Chiamami per nome, che si classifica secondo. Durante quella stessa edizione, è co-autore del brano Dieci di Annalisa.

Grazie alla popolarità raggiunta a Sanremo, nel 2022 diventa giudice di X Factor, esperienza che racconta essere molto stancante.

Mi stanca parecchio anche se c’è una dinamica di room edition che mi permette di ascoltare di nuovo i ragazzi. Non è semplice perché la passione per la musica e per gli esseri umani quando deve rispettare un dettato televisivo ti crea dei contrasti interni che non sono sicuro di essere in grado di risolvere da solo. Ma dopo X Factor inizierò un percorso di psicoterapia.

Nonostante le difficoltà, Dargen D'Amico è presente come giudice anche nell'edizione successiva di X Factor.

Inoltre, è stato scelto da Amadeus come concorrente ufficiale tra i Big della 74° edizione del Festival di Sanremo, in onda nel 2024.

Curiosità su Dargen D'Amico: nome d'arte, fidanzata e occhiali da sole

Tra le curiosità di Dargen D'Amico, quella più visibile al grande pubblico e che l'artista indossa sempre gli occhiali da sole: infatti, nel corso della sua carriera non si è mai mostrato al pubblico senza questo accessorio, fin dai suoi esordi ed è raro trovare fotografie in cui non li indossa.

La scelta del suo nome d'arte, Dargen, risale al suo primo pseudonimo Corvo D'Argento: Dargen si riferisce proprio a "D'Argento", abbinato al suo vero cognome.

Della sua vita privata pare che sia fidanzato con Giulia Peditto, un'insegnante di yoga molto amica di Chiara Ferragni.

Leggi Anche

Fabio Borghese chi e

Fabrizia Volponi

28 feb 2024
Simona Marchini chi e

Fabrizia Volponi

28 feb 2024