Dating online. La quarantena lo ha cambiato?

Con l'avvento della rigorosa quarantena e dell'autoisolamento, le persone hanno iniziato più spesso a utilizzare un tale risultato dell'umanità come siti di incontri.

Image

Con l'avvento della rigorosa quarantena e dell'autoisolamento, le persone hanno iniziato più spesso a utilizzare un tale risultato dell'umanità come siti di incontri.

Naturalmente, gli incontri online non sono una novità per nessuno, ma la maggior parte delle persone non li ha usati così tanto come dall'inizio della quarantena.

Abbiamo deciso di capire come l'aspetto di covid-19 ha influenzato il mondo degli appuntamenti e cosa vale la pena sapere per i principianti.

Maggior varietà di domanda e risorse

Il primo dato importante, che abbiamo già citato dando avvio a questa riflessione, è che il numero di utenti dei siti di incontri, già in crescita negli anni scorsi, è schizzato ad alti livelli con la quarantena.

È piuttosto facile capire il perché: si tratta di una risorsa utile per alleviare la solitudine di chi è rimasto chiuso in casa da solo.

Ma questo ha cambiato anche i siti stessi? Possiamo dire di sì: con l'aumento della domanda, anche il mondo del dating si è aggiornato. Nuovi portali sono nati per offrire esperienze per tutti: dagli incontri occasionali alle relazioni stabili e serie, fino a passare a situazioni più particolari.

Oggi non è un problema trovare la migliore chat per incontri. E la quarantena ha solo contribuito a questo.

Di fatto esistono portali dedicati a tutte le sfumature dell'amore, avventure galanti, per tutte le età: alcuni sono specifici per adulti, altri sono più usati dai giovani, ma in generale si vede una gran varietà di età nella maggior parte dei siti.

Nel periodo più duro dell'isolamento, qualunque fosse la finalità dichiarata del singolo portale, questi contesti sono diventati un terreno di incontro virtuale dove sono nate anche belle amicizie e che hanno aiutato le persone a sentirsi meno soli.

Appuntamenti "ai confini del mondo"

Negli anni passati, chi beneficiava del servizio erano principalmente gli abitanti delle grandi città. Ora invece, con l'aumento degli utenti, anche chi abita in una piccola città e in provincia ha la possibilità di incontrare persone a lui vicine, chattare e stringere relazioni. Questa è una novità raggiunta in modo spontaneo e decisamente positiva.

Quasi tutti i siti presenti nel nostro Paese radunano infatti persone di ogni regione, da nord a sud.

Nessun problema se doveste spostarvi momentaneamente o trasferirvi perché, come dicevamo, i maggiori portali coprono tutt'Italia e qualcuno anche l'estero.

Vi suggeriamo di approfittare dei filtri per controllare, che ci siano abbastanza utenti nella vostra zona.

La sicurezza prima di tutto

Trovare l'amore online non è solo una tendenza: sta diventando il modo principale per incontrare persone nuove, superando decisamente i vecchi metodi basati sugli "amici di amici" e sulla frequentazione dei locali. In quarantena, questa tendenza ha naturalmente avuto un balzo.

Purtroppo, però, alcune persone hanno affermato di aver avuto esperienze negative su alcuni siti. Per questo ti consigliamo caldamente di informarsi prima di iscriverti a qualsiasi portale o app, leggendo le recensioni e i feedback degli utenti iscritti. Sulla sicurezza personale e bancaria non si scherza, quindi sia questa la tua prima verifica!

Per quanto riguarda la reputazione di un portale, cerca di obiettivo ma di non lasciarti influenzare troppo da commenti, che siano esageratamente negativi o anche troppo positivi: questi estremi, in alto e in basso, si trovano quasi sempre e non riguardano solo i siti di dating.

L'esperienza di ognuno, infatti, è unica. Più utile, forse, valutate la media dei voti nelle recensioni. Per poi scegliere il sito che fa per voi anche un po' "di pancia", oppure molti portali danno la possibilità di una prova gratuita per 3 giorni, in questo modo potrete informarvi di più sui vantaggi e sulla sicurezza del sito scelto.