Gare di lusso per le italiane occupate in Champions League questa sera: Milan e Inter affronteranno alle 21:00 di questa sera, rispettivamente, il Liverpool di Jürgen Klopp ed il Real Madrid di Carlo Ancelotti.

Nelle successive righe vedremo dove puoi seguire le gare delle italiane impegnate nella massima competizione europea.

I rossoneri affronteranno nello storico stadio di Anfield il Liverpool di Mohamed Salah e Virgil Van Dijk, in una gara storica che ricalca le orme delle storiche finali del 2005 e del 2007. La prima delle due finali è passata alla storia per la rimonta per 3-3 avvenuta nel secondo tempo da parte dei Reds che in seguito hanno sconfitto i rossoneri alla lotteria dei calci di rigori, mentre, la seconda rievoca dolci ricordi nelle menti dei tifosi del Diavolo grazie alla doppietta dello storico numero 9 Pippo Inzaghi.

Tra le voci della vigilia riportiamo le parole di Kaka, storico numero 22 del Milan che ha presentato la gara partendo dai due match in cui il brasiliano era presente:

"Quelle due finali sono il calcio. Il modo in cui perdemmo a Istanbul, la rivincita e la fame con cui ci ripresentammo. Il 2007 è stato l’anno perfetto: campione d’Europa da capocannoniere, Pallone d’Oro e Fifa World Player. Ma mi tengo tutto, anche la sconfitta di Istanbul, perché mi ha insegnato tanto."

Dalla parte nerazzurra del naviglio milanese, invece, gli uomini di Simone Inzaghi sono chiamati a rilanciarsi dopo il mezzo passo falso avvenuto con il pareggio al Marassi contro la Sampdoria di Roberto D'Aversa. Stasera, all'ora del fischio d'inizio (21:00), ad attenderli nel campo di San Siro ci sarà il Real Madrid dell'eterno "rivale rossonero" Carletto Ancelotti che riabbraccerà il Meazza dopo la reboante vittoria casalinga per 5-2 contro il Celta Vigo.

Proprio Ancelotti ha presentato la partita nella consueta vigilia stampa che precede il match spiegando come:

"La struttura dell'Inter è la stessa ma con un nuovo allenatore, nuovi stimoli e giocatori importanti. Hanno nuove metodologie di lavoro e altri stimoli, sarà una partita aperta. La mia squadra sta bene, contro il Celta abbiamo fatto una grande gara anche se con l'Inter sarà un'altra storia."

Prima di mostrarvi le probabili formazioni e spiegarvi dove potrete vedere le due gare delle italiane del mercoledì di Champions League, di seguito vi mostriamo un'estratto della conferenza stampa di Carlo Ancelotti mentre parla del suo passato e, in particolare, di un provino che fece proprio con l'Inter:

Liverpool-Milan e Inter-Real Madrid: i precedenti

Partendo dalla gara di Champions League che si svolgerà nello storico "teatro" di Anfield tra Liverpool e Milan, i precedenti tra le due squadre sono limitati.

Infatti, nonostante si parli di due delle squadre più vincenti nella massima competizione europea, gli unici precedenti sono quelli che vi abbiamo precedentemente illustrato e riguardano le due finali che videro un trionfo per ambo le parti. Gli uomini di Klopp, infatti, vinsero la prima delle due gare, quella della finale di Istanbul del  2005, conquistata a seguito dei calci di rigore avvenuti dopo l'incredibile rimonta degli inglesi da 0-3 a 3-3, avvenuta a seguito dei troppo anticipati festeggiamenti dei rossoneri alla fine del primo tempo.

Il riscatto per il Diavolo avvenne però due anni più tardi, nel 2007, quando grazie ad una doppietta siglata da "Super" Pippo Inzaghi il Milan riuscì a conquistare la sua settima Champions League a discapito dell'allenatore del Liverpool al tempo, Rafa Benitez.

Come riportato da una nota sul profilo ufficiale dei nerazzurri, infatti, si contano 17 precedenti tra Inter e Real Madrid con un bilancio di 7 vittorie per gli uomini di Simone Inzaghi, 2 pareggi e 8 trionfi per gli spagnoli, con 21 reti per la Beneamata e 25 per i galacticos. Queste sfide si dividono in 11 partite di Champions League (ex Coppa dei Campioni), 2 confronti avvenuti in Coppa della Coppe e 4 in Coppa Uefa (l'attuale Europa League). Gran parte di queste partite si sono disputate a cavallo tra il 1964 e il 1984 quando Inter-Real Madrid era uno dei big match di punta dei confronti europei.

Le ultime sfide andate in campo tra le antagoniste di stasera risalgono alla scorsa stagione dove, inseriti all'interno dello stesso girone vinto qualche mese a seguito dal Real dell'ex tecnico Zinedine Zidane, e che ha visto gli uomi della precedente guida tecnica nerazzurra affidata ad Antonio Conte arrivare ultimi nel girone. Entrambi gli incroci sono finiti con la vittoria degli spagnoli.

Il primo e senza dubbio il più dolce ricordo che i tifosi dell'Inter conservano nei confronti della maxi-sfida contro il Real risale al 1968 quando al Prate di Vienna si è disputata la finale di Champions League che ha visto l'Inter portare a casa la personale prima Coppa dalle Grandi Orecchie, grazie ad una vittoria per 3-1 decisa dalla fulminante doppietta di Sandro Mazzola e dalla rete siglata da Aurelio Milani.

Per quanto riguarda lo scenario che ospiterà questo big match, ovvero lo Stadio di San Siro, il bilancio è decisamente positivo per l'Inter che conduce questa particolare classifica per 6 vittorie contro 2 pareggi  e 1 successo per il Real Madrid.

Decisamente meno positivo è lo score dei nerazzurri nelle ultime sfide disputate contro i blancos, con l'ultimo successo che è riconducibile al 1998, con l'indimenticabile 3-1 realizzato grazie alla rete di Ivàn Zamorano e la doppietta del grande Roberto Baggio.

Conscio della complessità della gara, infatti, nella giornata di ieri è arrivato l'appello del presidente Steven Zhang che, come riportato dalla nota ufficiale dell'Inter, ha riunito telematicamente la squadra per rilasciare un messaggio chiaro:

"La squadra giochi con coraggio rispettando i valori dell'Inter. L'obiettivo rimane quello di vincere, grazie ai nuovi giocatori siamo ancora competitivi."

Le probabili formazioni di Inter-Real Madrid e Milan-Liverpool

Prima di spiegarvi dove guardare le due partite andiamo ad esaminare le probabili formazioni.
Iniziando dalla gara di San Siro, gli uomini di Simone Inzaghi ritroveranno la spinta del pubblico in una gara di Champions League, come non avveniva da due anni. L'ex stadio Meazza, infatti, registra il sostanziale sold-out dei tifosi nerazzurri che hanno acquistato 37mila biglietti per il match inaugurale della stagione nerazzurra in campo europeo, con un incasso  superiore ai tre milioni di euro.

Rimane l'obbligo della capienza ristretta al 50% del posto disponibile, ma i numeri mostrano tutto l'entusiasmo ritrovato dai tifosi dell'Inter a seguito della passata stagione conclusa con la vittoria finale dello Scudetto.

Nella speranza che presto si possa assistere al progressivo ritorno alla normalità anche per la capienza degli stadi, andiamo a vedere le probabili formazioni di stasera nella gara di San Siro:

INTER (3-5-2):              Handanovic; Skriniar, De Vrij, Bastoni; Darmian, Calhanoglu, Brozovic, Barella, Perisic; Dzeko, Lautaro 

A disposizione: Radu, Cordaz, D’Ambrosio,  Kolarov, Dumfries, Ranocchia, Vidal, Gagliardini, Dimarco, Vecino, Sanchez, Correa.                                                 

Allenatore: Simone Inzaghi.

REAL MADRID (4-3-3): Courtois; Carvajal, Militão, Nacho, Alaba; Valverde, Casemiro, Modric; Hazard, Benzema, Vinicíus.

A disposizione: Lunin, Fuidias,  Vallejo, E. Militao, Lucas Vazquez,  Isco, Camavinga, Blanco, Asensio, Jovic, Rodrygo, Mariano Diaz.  

Allenatore: Carlo Ancelotti.

Per quanto riguarda la gara inglese tra Liverpool Milan, invece, come spiegato in precedenza le sfide passate contro il Liverpool sono solamente 2 ed entrambe riconducibili a due finali di Champions League. Una sostanziale novità per gli uomini di Stefano Pioli che dovranno fare i conti con uno degli stadi più iconici e impattanti del calcio europeo. 

Le premesse non sono delle migliori con i rossoneri che devono piegarsi all'assenza di Zlatan Ibrahimovic fermo ai box dopo aver risentito di un problema al tendine d'achille, ma con la consapevolezza di aver ingranato un grande inizio di stagione e di essere tornata in una competizione che mancava da 7 lunghissimi anni e in cui il Milan è abituato a fare la voce grossa. Per ora a prendere il posto del fuoriclasse svedese ci penserà Ante Rebic. In dubbio Sandro Tonali che negli ultimi allenamenti ha riscontrato qualche fastidio ma che dovrebbe comunque partire titolare nonostante il big match di domenica contro la Juventus a Torino.

Passando ai padroni di casa, invece, Jürgen Klopp dovrà fare a meno di Harvey Elliot, promessa classe 2003 uscito anzi-tempo dall'ultima gara di campionato contro il Leeds dopo aver rimediato un grave infortunio che lo costringerà ad essere operato. Al suo posto tornerà Jordan Henderson incaricato di portare qualità ed esperienza al centrocampo inglese. Così la probabile formazione del Liverpool di stasera

LIVERPOOL (4-3-3): Alisson; Alexander-Arnold, Van Dijk, Matip, Robertson; Henderson, Fabinho, Thiago; Salah, Jota, Mané.

Allenatore: Jürgen Klopp.

MILAN (4-2-3-1):    Maignan; Calabria, Kjaer, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Kessie; Saelemaekers, Brahim Diaz, Leao; Rebic.

Allenatore: Stefano Pioli

Nelle successive righe andremo invece a snocciolare dove potrete vedere in televisione i due match di Champions League che riguarderanno le milanesi, in questo anno dove lo spettatore ha riscontrato non pochi problemi ad orientarsi nella moltitudine di abbonamenti obbligato a sottoscrivere.

Dove vedere Liverpool-Milan e Inter-Real Madrid

Dopo aver visto i precedenti, le probabili formazioni e gli assenti delle due gare di Champions League, andiamo a vedere nello specifico dove potrete assistere ai due big match:

Liverpool-Milan: la prima sfida della massima competizione europea dei rossoneri sarà visibile in esclusiva in diretta su Sky 'Sport Uno (canle 201 del satellite) e su Sky Sport HD (canale 252 del satellite).
Per coloro in possesso di un televisore e l'abbonamento Sky con 4K, a disposizione ci sarà Sky Sport 4K, riconducibile al canale 213 del satellite e che permetterà di assistere alla gara di Anfield con una qualità visiva senza precedenti, in 4K-HDR.

Inter-Real Madrid: per quanto riguarda i nerazzurri di Simone Inzaghi, invece, alle prese con una gara altrettanto complicata e disponibile in esclusiva streaming su Amazon Prime Video che, come potete leggere nel nostro precedente articolo, prevede le 16 migliori partite del mercoledì di Champions League.