Quando morirò, voglio andare tranquillo nel sonno, come mio nonno. Non urlando di terrore, come i passeggeri del suo autobus. Se hai riso a quella battuta, è perché nel tuo cervello sono successe tre cose in rapida successione. In primo luogo, hai rilevato un'incongruenza: hai immaginato mio nonno sdraiato pacificamente a letto, ma poi ti sei reso conto che stava effettivamente guidando un autobus. Secondo, hai risolto l'incongruenza: mio nonno dormiva al volante. Terzo, la regione del giro paraippocampale del tuo cervello ti ha aiutato a capire che non stavo dicendo sul serio, quindi ti sei divertito/a. E tutto questo ti ha dato un po' di gioia.

Mi rendo conto che dopo quell'analisi, probabilmente non ridi più. L'umorismo è un affare serio per la felicità, tuttavia, coltivare l'abilità di trovare l'umorismo nella vita, anche nei momenti più bui, può essere il segreto per tenerci lontani dalla disperazione. Come spiega grazia.it:

I ricercatori hanno teorizzato che il senso dell'umorismo è costituito da sei variabili fondamentali: la capacità cognitiva di creare o comprendere battute, l'apprezzamento e il godimento delle battute, i modelli comportamentali di scherzare e ridere, temperamento allegro o umoristico, un atteggiamento divertito nei confronti della vita, e una strategia per usare l'umorismo di fronte alle avversità. Il senso dell'umorismo , quindi, può significare essere divertenti o divertirsi con cose divertenti.

Tuttavia, il tipo di umorismo che consumi e condividi è importante. L'umorismo può essere positivo, quando non ha lo scopo di sminuire o danneggiare gli altri, o quando si ride delle proprie circostanze. Può anche essere negativo, quando attacca gli altri o quando ci si sminuisce. L'umorismo positivo è associato all'autostima, all'ottimismo e alla soddisfazione per la vita e alla diminuzione della depressione, dell'ansia e dello stress. L'umorismo negativo segue lo schema esattamente opposto: mentre puoi sentirti bene in questo momento, esacerba l'infelicità.

Affinché l'umorismo sia efficace nell'aumentare la felicità, il tempismo è tutto. Se hai mai preso alla leggera una tragedia e nessuno ha riso, potresti aver provato a mitigare il passo falso chiedendo: "Troppo presto?" I ricercatori che studiano l'umorismo di fronte alla tragedia hanno scoperto che le barzellette possono davvero aiutare le persone a far fronte a rimostranze e perdite.

Avere questo senso del tempismo comico richiede ciò che gli scienziati sociali chiamano "capacità di creare umorismo", un'abilità che gli autori Jennifer Aaker e Naomi Bagdonas del libro Humor, Seriously , attribuiscono a molti altri vantaggi, come il successo negli affari e solide relazioni.

Essere divertenti, tuttavia, è l'unica dimensione del senso dell'umorismo che non sembra aumentare la felicità, che a volte viene chiamata il paradosso del pagliaccio triste. Spiega lifegate.it:

In un esperimento 2010 pubblicato nel Journal of Psychology d'Europa, i ricercatori hanno chiesto alle persone di scrivere le didascalie per i cartoni animati e venire con battute in risposta a situazioni di tutti i giorni frustranti. Non hanno trovato alcuna relazione significativa tra l'essere divertenti (secondo il giudizio di revisori esterni) e la felicità o l'infelicità.

La risata stessa è ciò che porta molti benefici dell'umorismo, non necessariamente facendo ridere gli altri. La risata agisce anche come lubrificante sociale, rendendo le interazioni più facili anche quando non c'è umorismo coinvolto. In effetti, uno studio ha scoperto che solo il 10-15 percento delle risate è dovuto a qualcosa di anche solo lontanamente umoristico. Gran parte del resto ha lo scopo di mostrare emozioni come l'accordo o la semplice convivialità. Presta attenzione alle tue interazioni ordinarie oggi e lo apprezzerai.

1. Rifiuta la tristezza

Il consiglio più ovvio è di non essere cupi e privi di umorismo. Alcuni ritengono che la spensieratezza sia inappropriata quando siamo preoccupati per le crisi e l'ingiustizia. Ma è un errore pensare in questo modo, nella misura in cui la cupezza non è accattivante per gli altri, e quindi danneggia la tua causa.

Naturalmente, ci sono casi in cui l'umorismo è fuori luogo - ricorda che il tempismo è tutto - ma meno di quanto pensi. Alcuni dei migliori elogi che abbia mai sentito sono stati anche i più esilaranti.

2. Non preoccuparti di essere divertente

Le persone divertenti tendono ad avere particolari caratteristiche neurologiche innate e un'intelligenza insolitamente elevata. Nel frattempo, le persone a cui piacciono le cose divertenti danno semplicemente la priorità all'umorismo, coltivano il gusto per esso e si danno il permesso di ridere. Per ottenere i benefici dell'umorismo sulla felicità, lascia che siano gli altri a raccontare le barzellette; ascolta e ridi.

3. Rimani positivo

L'evidenza è chiara che le battute negative, offensive o eccessivamente oscure sono una forza corrosiva per il tuo benessere e quello degli altri. Questo tipo di umorismo tende ad essere nichilista anziché spensierato; il suo presupposto è "Niente importa, quindi prenderò in giro qualcosa di prezioso, come la mia vita o la tua".

C'è un'altra eccellente ragione per lavorare sul tuo apprezzamento per l'umorismo in questo momento: può alleviare il terribile fardello che abbiamo portato collettivamente nell'ultimo anno e mezzo. L'umorismo ha una qualità quasi anestetica, abbassando l'attenzione sul dolore e permettendoci di ricordare le gioie della vita.

Ci sono esempio storici e letterari che rappresentano perfettamente il concetto di umorismo: 

Lo scrittore fiorentino Giovanni Boccaccio terminò Il Decameron intorno all'anno 1353, mentre la peste nera devastava l'Europa, uccidendo probabilmente quasi un terzo della popolazione. Il libro consisteva in 100 storie comiche raccontate da 10 giovani amici immaginari, sette donne e tre uomini, in quarantena insieme in una tenuta di campagna per evitare la pestilenza. Era molto popolare, alleviando la paura della malattia e il tedio dell'isolamento per le persone in tutta Europa mentre la peste si trascinava.

Non ha evitato i temi della malattia e della morte, ma non li ha nemmeno enfatizzati. Il punto era che la vita può essere piuttosto esilarante anche in condizioni pessime, ma trovarla così dipende dal nostro atteggiamento. Così è oggi. La vita ha tristezza e tragedia in abbondanza. Ma allo stesso tempo è piuttosto divertente.

Ma cosa rende qualcosa divertente?

Ha scritto EB White:

"L' umorismo può essere sezionato, come può una rana, ma la cosa muore nel processo e le viscere scoraggiano chiunque tranne la mente puramente scientifica".

Fedeli alla forma, filosofi, scienziati e certi comici con il cervello sinistro (razionale) hanno esaminato per secoli le viscere dell'umorismo, alla ricerca di una seria comprensione di ciò che rende le cose divertenti. Spiega psico.it:

Secondo una definizione accademica, qualcosa è divertente se le persone lo valutano cognitivamente come divertente, se crea "l'emozione positiva del divertimento" o se produce risate.

Freud, da parte sua, ha suggerito che le cose proibite sono esilaranti (perché l'umorismo è una valvola di pressione per l'energia psichica repressiva). Ancora un altro approccio, introdotto da Kant e Schopenhauer e affermato da Henny Youngman, vede l'umorismo come derivante dall'incongruenza: quando le convenzioni sono minate da una situazione assurda, siamo solleticati.

Benifici sulla salute

L'umorismo ha enormi effetti sulla salute in particolar modo la sua diretta conseguenza: la risata. Al suo livello più elementare, la risata esercita il diaframma. Spiega my-personaltrainer.it:

Ti permette di prendere aria più ossigenata e stimola i tuoi polmoni. Durante quei momenti di risate copiose, stai alleviando la tensione fisica nei tuoi muscoli.

Mentre quei muscoli si rilassano, durante quella che sembra un'attività minore, i professionisti medici ci informano che migliori anche il tuo funzionamento vascolare. Mentre ridi di eventi esilaranti, la tua salute cardiaca migliora. La risata aumenta la frequenza cardiaca e abbassa la pressione sanguigna.

La risata può migliorare il sonno e aumentare l'immunità, nel complesso, una risata estensiva rafforza il sistema immunitario, il che ti rende più resistente alle malattie. Ridendo, qualcosa che sembra un'attività innocua, stai aumentando le cellule che producono anticorpi e migliorando l'efficacia delle cellule T nel tuo corpo. Queste cellule agiscono come un esercito di difesa per combattere le malattie.

Un altro vantaggio dell'uso dell'umorismo che potrebbe sorprenderti riguarda anche il cervello. L'uso dell'umorismo migliora la conservazione della memoria. Quando l'umorismo rilevante è abbinato a un fatto, avrai un ricordo migliore di quel fatto. 

Questi sono solo una parte dei centinaia di effetti benefici che l'umorismo e la risata hanno sul nostro corpo. Quindi perchè evitarli?

Perché esiste quindi l'umorismo? 

Una teoria postula che l'umorismo sia un adattamento evolutivo che ha promosso la sopravvivenza umana premiando le nostre menti relativamente deboli per aver distinto il vero dal falso, il giusto dallo sbagliato e l'innocuo dal pericoloso per innumerevoli secoli strazianti e profondamente confusi.

Dove vanno le cose da qui? Ricercatori canadesi e australiani stanno lavorando a una "teoria quantistica dell'umorismo", gli informatici stanno esplorando se l'intelligenza artificiale può riconoscere e creare immagini divertenti, e un esercito di tecnologi della Silicon Valley e scrittori di commedie al chiaro di luna sta cercando di costruire chatbot autenticamente divertenti.

Una cosa è certa, una risata condivisa crea legami tra le persone. La maggior parte di noi ricorda un momento in cui la risata è diventata contagiosa e si è diffusa rapidamente da due persone attraverso un gruppo. Le persone di solito si sentono più vicine anche dopo aver riso insieme.

Nel frattempo godiamoci ciò che ci piace e come ci piace, in fin dei conti come diceva sempre la nonna: "Ridere fa buon sangue!".