Sta per arrivare una favolosa eclissi di sole a fine ottobre: ecco quando e dove vederla

Luna del cacciatore, stelle cadenti ma sopratutto eclissi solare. Ottobre sarà un mese pieno di eventi astronomici che ci terranno col naso all'insù. Ecco quando e dove vederli.

Image

Il mese di ottobre sarà decisamente pieno di meravigliosi eventi astronomici che ci terranno per molto tempo con il naso all'insù. Con le notti che si allungano ci sarà più tempo per godersi gli stupendi appuntamenti che ci aspettano.

Tra Luna piena, eclissi e stelle cadenti ecco tutti gli appuntamenti da non perdere per gli amanti dell'astronomia. 

Eclissi di sole di ottobre: quando e dove vederla

Tra i vari appuntamenti il più atteso e suggestivo è sicuramente quello dell'eclissi solare. Per questo mese, in particolare per il giorno di martedì 25 ottobre, è prevista una eclissi di Sole parziale visibile in tutta Europa. La percentuale di superficie solare oscurata varierà molto in base al punto di osservazione. Ad esempio nel nord e nell'est d'Europa, ad esempio ad Helsinki o a Kiev, si arriverà anche ad un 50% di oscuramento.

Gli italiani dovranno invece accontentarsi di una percentuale più bassa, che supererà il 20% soltanto nelle aree più orientali del paese come ad esempio Puglia e le varie regioni del nord-est (Friuli-Venezia Giulia e la parte più ad est del veneto), mentre raggiungerà il 15.7% a Roma e non supererà il 10% a Cagliari.L'eclissi, anche qui con variazione di qualche minuto in rapporto all'area geografica in cui ci si trova, inizierà alle 11:26 italiane e dovrebbe durare poco meno di due ore concludendosi poi alle 13:21. Chiaramente per osservare il fenomeno sarà fondamentale l'utilizzo di dispositivi di protezione degli occhi certificati.

Le altre sorprese di ottobre

Pur essendo il più atteso e spettacolare evento quello dell'eclissi parziale non sarà l'unico fenomeno di rilievo da osservare. Infatti domenica 9 ci sarà il plenilunio di ottobre, ovvero il periodo in cui la Luna è interamente visibile dalla terra. Il fenomeno è anche noto col nome "Luna del cacciatore", termine usato dai nativi americani in virtù delle perfette condizioni di luce che l'evento garantiva per cacciare. Non sarà una Superluna, ovvero quando vi è coincidenza tra luna piena con la minor distanza tra tra Terra e Luna, per quella si dovrà attendere il mese di dicembre, ma lo spettacolo sarà comunque di impatto. Il mese di ottobre porta con sé anche l'arrivo delle Orionidi, uno sciame meteorico tipico di questo periodo che porterà, in particolare tra sabato 22 e domenica 23 ottobre, una pioggia di stelle cadenti non tra le più fitte ma sempre ugualmente spettacolari.

Leggi anche: Ottobrata in arrivo in Italia: cos'è, come funziona e come cambiano le temperature