Forno incrostato? Puliscilo velocemente con questi 3 trucchi: ecco quali sono

Il forno è certamente nemico del risparmio ma molto utile in cucina. Utilizzandolo spesso non è immune da incrostazioni, ma allora come pulirlo? Ecco 3 semplici trucchi per pulirlo in tutta rapidità.

forno-trucco-per-pulirlo-velocemente

Le nostre case oggi sono diventate giungle di elettrodomestici. Questi infatti, dalla lavatrice al frigo al forno aiutano nel nostro vivere quotidiano facilitando la nostra vita.

Ma ci sono alcune faccende domestiche che molto spesso si tendono a posticipare come ad esempio pulire il forno.

Grassi,  residui di cibo, cattivi odori e macchie se  non adeguatamente puliti provocano a lungo andare delle incrostazioni di difficile eliminazione.

Come per qualsiasi elettrodomestico anche per il forno vale la regola “prima si pulisce, più è facile farlo”.

Una buona pulizia del forno è anche una questione di igiene, perché questo viene a contatto con i cibi.

Ma come pulirlo in maniera semplice e naturale? Ecco 3 trucchi di facile applicazione che ti permettono di ottenere un forno brillante in pochi passaggi e con pochi prodotti.

Forno incrostato? Con questi 3 trucchi lo pulisci velocemente: ecco quali sono

Come per tutti gli elettrodomestici, anche per il forno è necessaria una corretta pulizia e manutenzione perché questo funzioni nel migliore dei modi.

Tra gli elettrodomestici più usati dagli italiani per cucinare c’è  sicuramente il forno. Torte salate, paste al forno, torte rustiche, dolci tutto passa per il forno.

Per far si che questo sia efficiente ma anche igienico è necessario che venga pulito nel modo corretto.

Lo abbiamo detto, se lasciato troppo alla non curanza questo può diventare difficile da pulire a causa di incrostazioni che si formano nel tempo.

Ma sebbene possa sembrare un compito molto difficile, per pulirlo in maniera semplice e veloce, bastano alcuni semplici trucchi da seguire utilizzando oltre ai classici detergenti in commercio anche prodotti che abbiamo nelle nostre dispense.

La prima cosa da dire e per far si che si eviti la formazione di incrostazioni sulla griglia, sulle guarnizioni, sulle cerniere è sempre opportuno dare una pulita al forno dopo il suo utilizzo.

Oggi esistono forni autopulenti con  funzione idrolitica, ossia basta inserire dell’acqua nel fondo, accendere il forno e seguire le istruzioni.

Altri ancora utilizzano la  pirolisi, che polverizzare lo sporco con il calore.

Ma se il vostro forno non è dotato di queste funzioni potete tranquillamente pulire l’elettrodomestico con quello che avete in casa ad esempio bicarbonato, del limone o del semplice aceto.

Se la vostra griglia è incrostata vi consigliamo di usare un mix di acqua e limone, mettendo proporzionalmente 3 parti di succo di limone e 1 parte di acqua.

Mettiamo il composto in una teglia e accendiamo il forno a 180°C per circa mezz’ora.

Lasciamo che il liquido si intiepidisca e passiamolo lati interni e sul fondo del nostro forno.

Una volta fatto questo passiamo con acqua e asciughiamo bene il tutto.

Se vi accorgete che la prima passata non è bastata allora vi consigliamo di  strofinare le incrostazioni più ostinate con mezzo limone.

Forno sporco, utilizza l'aceto per pulirlo

L’altro metodo per pulire il forno tra i più classici è quello che prevede l’utilizzo dell’aceto. 

Questo si sa è molto utile per la pulizia di tanti elettrodomestici tra cui anche il frigo.

L’aceto va utilizzato insieme all’acqua calda e la proporzione è 3 parti di aceto e 1 parte di acqua.

Come per il trucco dell’acqua e limone, anche per l’aceto basterà inserire il composto in una teglia dai bordi alti, per poi infornarla per circa mezz’ora a 180°C.

Terminata la mezz’ora spegniamo e lasciamo intiepidire e utilizziamo il liquido raffreddato come detergente per pulire le pareti.

Lo stesso composto può essere usato per lavare il vetro del nostro elettrodomestico. 

Puliscilo con il bicarbonato: ecco come fare

Molto importante per la pulizia del forno sia quotidiana che per incrostazioni più difficili è l’utilizzo del bicarbonato.

Per quella quotidiana basterà prendere uno spruzzino e versateci dentro due cucchiai di bicarbonato, due di sapone di Marsiglia liquido, e mezza tazza di acqua calda.

Intanto accendere il forno a 120° riscaldandolo per 15 minuti. Una volta riscaldato aprilo e spruzzare sopra le pareti il liquido lasciandolo agire per circa 20 minuti per poi sciacquarlo bene. 

Mentre se le incrostazioni sono più difficili, basta prendere un recipiente mettere mezza tazza di sale, mezza tazza di soda, 500 gr di bicarbonato di sodio e un quarto di tazza d’acqua.

Preriscaldare il forno a 120° per 15 minuti. Passato il tempo aprire lo sportello e stendere l’impasto sulle pareti del forno lasciandolo agire per circa 20 minuti.

Poi sciacquate bene ma se vedete che le incrostazioni non si eliminate strofinate con una paglietta di metallo.

Leggi Anche

Enrico Tijani chi è

Fabrizia Volponi

23 feb 2024