La Casa di Carta 5: curiosità e colpi di scena della serie!

La serie Netflix più amata e allo stesso tempo più criticata di sempre, La casa di carta, è giunta alla sua quinta stagione ma è solo l’inizio di un finale che sicuramente farà parlare tantissimo. Questa stagione è diversa e qualcosa è cambiato rispetto alle precedenti stagioni. Quello che caratterizzava l’intera storia della Casa de Papel erano la furbizia del Professore, l’infallibilità del piano e l’uso quasi nullo delle armi. Ma stavolta qualcosa è cambiato. Ma cosa?

Image

La serie Netflix più amata e allo stesso tempo più criticata di sempre, La Casa di Carta, è giunta alla sua quinta stagione ma è solo l’inizio di un finale che sicuramente farà parlare tantissimo, come ogni finale di stagione della serie.

La casa di carta, che in origine era stata concepita come una serie unica, adesso è diventata la serie più vista in assoluto con oltre quattro milioni di telespettatori. Successivamente, però, i telespettatori sono diminuiti, ma per quale motivo? 

Sembrerebbe strano, ma in realtà, la casa di carta porta con sé diversi flop e oltretutto vi sono anche diverse notizie inedite che nessuno pensava potessero verificarsi a seguito della messa in onda della prima stagione.

Ma a salvare la vita a questa serie è stata proprio Netflix che, comprendendo il suo potenziale, ha deciso di acquisirla e di mandarla in onda in tutto il mondo garantendogli in questo modo il successo che meritava. Da quel momento in poi, la casa di carta ha avuto un grande successo, ma quando ha anche tanto successo, inevitabilmente attiri anche qualche critica.

Ma comunque sia la serie Tv rimane ancora tutt’oggi la serie più vista e più richiesta di Netflix.

La Casa di Carta 5, tra bombe e pallottole

"Non è un film sul Vietnam". "È molto peggio. È la difesa di Stalingrado" dicono Denver e Palermo, ed in effetti è proprio così. 

In questa stagione troviamo i nostri protagonisti dove li avevamo lasciati, ovvero, dentro la Banca di Spagna a sciogliere quel benedetto ma maledetto oro che li condurrebbero alla libertà. Ma molti di noi hanno notato altro. 

Questa stagione è diversa e qualcosa è cambiato rispetto alle precedenti stagioni. Quello che caratterizzava l’intera storia della Casa de Papel erano la furbizia del Professore, l’infallibilità del piano e l’uso quasi nullo delle armi. Ma stavolta abbiamo trovato qualcos’altro. 

La testa dell’intera operazione, il Professore, sembra aver perso la sua stoffa: il suo caratteristico sangue freddo, la sua capacità di riuscire a non farsi coinvolgere sentimentalmente ed emotivamente, la sua innata capacità di anticipare ogni minimo passo falso dei suoi nemici, in questa stagione, sembrano andare in mille pezzetti, in frantumi. 

Ma cosa è cambiato? Di certo, la sua relazione con Lisbona (interpretata dalla magnifica Itziar Ituño) lo ha cambiato moltissimo, lo ha reso meno impacciato con le donne, certo, ma al contempo lo ha reso più fragile. 

Il Professore ha capito che stavolta ha qualcosa da perdere, non è più da solo. Questo, gli ha fatto commettere certi passi falsi ed alcuni errori, oltre che perdere quel suo spiccato sesto senso in grado di riuscire a fargli anticipare qualsiasi mossa. Il professore sembra distratto e con la mente rivolta solamente a Lisbona e non al piano.

E poi cos’altro è cambiato? L’esercito all’interno della Banca di Spagna.

Con il suo arrivo la rapina diventa una guerriglia con diversi feriti ed alcuni morti. 

Il piano, quindi, comincia a fallire. Almeno da quello che sappiamo fino ad ora. Ovviamente le cose, in seguito, potrebbero cambiare a favore dei nostri protagonisti. Vi sono, infatti, dei segnali che ci fanno ben sperare, ma a che prezzo? E chi ha visto questa stagione, sa benissimo a cosa mi riferisco. Tranquilli, non ci saranno spoiler.

Vi consiglio la visione della video recensione del nostro Victorlaszlo 88 con tutte le curiosità e le critiche relative all'ultima stagione e alle scorse stagioni. Ovviamente, si tratta di una recensione spoiler, Victor è sempre molto dettagliato nelle sue recensioni, quindi, se non avete ancora visto la stagione siete avvisati. 

La Casa di Carta 5: i flashback?

A cosa sono serviti tutti questi flashback tra Berlino ed il figlio? Abbiamo imparato da tutte queste stagioni che nulla avviene per caso. Ogni flashback presente nelle precedenti stagioni ha portato successivamente a qualche colpo di scena. Ed è quello che tanti di noi si aspettano.

È vero che questo continuo passaggio di scena tra passato e presente può lasciare interdetti, o addirittura infastidire alcuni, tanto da suscitare tantissime critiche da parte dei fan.

“Berino e la rapina in Danimarca è quasi un film nel film, una sorta di Bond Movie con un colpo elegante e pulito, lontanissimo dalla carneficina di Madrid - è in teoria avulso dalla storia e ci si chiede quale sia il senso. Continuare a tenere in scena un personaggio amatissimo? Temporeggiare e allungare la storia per arrivare a una certa durata?”

Ma sarà davvero così? Sono davvero serviti ad allungare il brodo? Io credo proprio di no. Nella Casa di Carta tutto ha una ragione, niente è per caso.

Il nuovo protagonista, il figlio di Berlino, entrato in scena dopo la riconciliazione con il padre, a mio parere avrà un ruolo determinante per la buona riuscita del piano di fuga. Questa è solo una teoria, ma potrebbe anche andare diversamente. Chi lo sa?

La Casa di Carta 5: le cose che non sapete

Senza fare troppi spoiler, perché non è questo l’intento della recensione, vogliamo svelarvi alcune curiosità che ancora non sapete sulla seria e sulla prossima stagione.

La curiosità che fa più discutere riguarda la scelta del set. La Casa di Carta, infatti, è stata girata proprio alla Zecca di Spagna. Inizialmente, la Zecca di Spagna non ha permesso che la serie fosse registrata all’interno del posto, ma successivamente sono state aperte le porte del Consiglio Superiore per la Ricerca Scientifica per fare in modo la crew potesse effettuare le riprese.

Una scelta alquanto discutibile, in grado di mettere in pericolo veramente la sicurezza del luogo. Difatti, non so se siete a conoscenza del fatto che la stessa serie tv ha dato ispirazione a diverse rapine. 

Una di queste ha avuto luogo a Criciuma, in Brasile, il 1° dicembre 2020. I rapinatori per la loro rapina hanno preso ispirazione, in particolare, dalla scena d’apertura della Parte 3. Questi per sfuggire agli arresti, hanno cominciato a far esplodere banconote per strada. Così facendo, nella confusione di quel momento, i rapinatori sono riusciti a scappare riuscendo a distrarre i poliziotti che nel frattempo erano occupati ad arrestare le persone che rubavano le banconote.

Un’altra rapina si svolse nell’agosto del 2018, quando due persone di origini marocchine sono stati catturati dopo aver rubato 15 mila dollari. Questi indossavano maschere di Dalì.

La Casa de Papel: tutte le curiosità

La Casa di Carta non doveva chiamarsi così. Inizialmente la serie doveva chiamarsi Los Desahuciados, ma Antena 3 decise che dovesse chiamarsi con il nome attuale proprio perché La Casa de Papel è il luogo dove vengono stampate le banconote.

Un’altra curiosità riguarda il pilot della serie: di questo ci sono ben 52 versioni diverse. Il regista voleva essere sicuro di fare le cose per bene, nei minimi dettagli, e c’è riuscito.

Mi dispiace per tutti voi, ma le banconote utilizzate nelle serie Tv sono state stampante utilizzando della semplice carta di giornale, in particolare, del giornale spagnolo ABC. Per ovvie ragioni, la crew non ha potuto utilizzare delle vere macchine stampa banconote.

Una curiosità su Berlino: la sua malattia nella realtà non esiste. Nella serie lui è affetto dalla miopatia di Helmer, una sindrome che colpisce il sistema muscolare. Quest’ultima, però, sembra essere molto simile alla miopatia mitocondriale, che causa una progressiva perdita della forza muscolare.

Inoltre, 

“Tutti i ladri erano originariamente pensati con malattie terminali e quella sarebbe stata la ragione principale che li avrebbe spinti a organizzare il colpo.”

Vi siete mai chiesti perché proprio le Maschere di Dalì? Perché sono state scelte proprio queste maschere? In realtà la risposta è semplice: Dalì voleva creare confusione, ed è proprio quello che il Professore e l’intera banda di ladri volevano fare.

Alla fine dell’ultima puntata della Parte 4, nei titoli di coda, i fan hanno sentito un misterioso sparo, un colpo di pistola in dissolvenza, senza un motivo apparente. La cosa è stata segnala alla stessa Netflix che caricato nuovamente la puntata senza l’errore, ma facendo presente che l’idea originale dell’episodio riguardava non solo il faccia a faccia con il Professore e Alicia Sierra ma anche lo sparo.

Questo come sappiamo, non è poi accaduto.

La Casa di Carta 5, volume 6: il ritorno di Maria Pedraza

Ma andiamo alla curiosità più succosa di tutte. Questa l’ho lasciata per ultima, proprio perché secondo me è la più importante. Questa, riguarda proprio l’ultima stagione.

Vi ricordate le prime stagioni? E vi ricordate l’attrice Maria Pedraza? Questa interpretava Alison Parker, la figlia dell’ambasciatore britannico, in visita alla zecca di Stato con i suoi compagni di scuola e gli insegnati.

Cosa c’entra con la nuova stagione? Girano delle voci sul web che riguardano proprio la possibile entrate di scena della ragazza. L’attrice, dopo la parte di Alison Parker, ha avuto un ruolo anche nella serie Elite, nei panni di Marina. La stessa serie tv ha riscontrato un discreto successo, quindi sembra che l’attrice sia stata richiamata sul set della Casa di Carta per interpretare nuovamente il ruolo.

“Voci di corridoio dicono che sia tornata sul set per gli ultimi episodi della serie e che il suo ritorno sia dovuto alla popolarità riscontrata in Elite, serie girata prima de La Casa di Carta ma arrivata in Italia dopo.”

Ancora si sa poco e nulla. L’unica notizia che circola in rete, oltre la possibile comparsa dell’attrice, riguarda la divisione del gruppo: ognuno dei componenti del gruppo cercherà in qualche modo ci prendere il comando, considerate le poche alternative e la mancanza di un piano B. Per non parlare, poi, del ruolo ambiguo di Alicia Sierra.

Comunque, mentre tutti gli attori del cast stanno pubblicando sui loro social delle foto con Maria Pedraza, la stessa attrice è invece in silenzio stampa.

Non ci resta, quindi, che aspettare e vedere cosa succederà.