Una delle cose che non può assolutamente mancare nella borsa da spiaggia oltre al telo mare e un bellissimo libro da leggere sotto l'ombrellone, è la crema solare.

Questa protezione in tubetto è fondamentale per ottenere una buona abbronzatura senza correre il rischio di scottarsi, soprattutto nelle ore più calde della giornata.

Ecco quali sono le marche migliori del 2022 e come scegliere quella giusta per noi.

Quali sono le migliori creme solari per l'estate 2022

La parte più bella dell’estate non sono le giornate che si allungano né tanto meno i chili di gelato artigianale che riusciamo a papparci in una settimana, bensì il fatto di poter abbandonare i maglioni di lana e i pantaloni di velluto per far respirare la nostra pelle.

In questa stagione dell’anno l’unica cosa che davvero ci interessa è poter dire addio a quel pallore nobiliare che ci fa sembrare malaticci, dando nuova vita al colore della propria carnagione nutrendosi dei benefici del sole e stando ben attenti a non scottarsi.

Per questo motivo, una delle cose che proprio non può mancare nella nostra borsa da spiaggia è la crema solare, amica/nemica dei bambini tanto quanto degli adulti.

Se da un lato infatti, non la si vuole mettere perché si pensa di essere invincibili contro i danni dei raggi UV, dall’altro è fondamentale per chi ha una pelle delicata e tendente all’arrossamento.

Poiché l’esposizione al sole provoca effetti diversi per ognuno di noi, è utile capire quale sono le migliori presenti sul mercato e valutarne i prezzi di acquisto.

Secondo i test eseguiti dalla FDA, quelle con filtro UV eccezionale e non hanno alcun impatto tossicologico sulla pelle sono:

  • UVA/UVB 30 di Clarins (31€) disponibile anche in versione spray e olio, adatta per tutti i tipi di pelle, si applica 15 minuti prima dell’esposizione e ogni due ore dopo essere entrati a contatto con l’acqua; grazie alla texture leggera e fondente si assorbe subito senza lasciare residui e idrata in profondità prevenendo il fastidioso effetto “pelle che tira”.
  • Protect & Bronze 30 di Nivea Sun (22,50€) in versione spray, dona un’abbronzatura uniforme e veloce grazie all'attivatore di melanina ed evita la formazione di macchie antiestetiche; la formula con estratto vegetale stimola la produzione di melatonina e idrata e nutre la pelle senza ungere. È resistente all’acqua e particolarmente efficace su pelli chiare e medio-chiare.
  • Moisturing Skin Lotion 50+ di Piz Buin (14,10€) garantisce massima idratazione e lascia la pelle morbida, liscia e vellutata anche dopo la doccia; grazie ai soli filtri fotostatici protegge coprendo gran parte dello spettro UVA/UVB mentre la presenza dell’estratto vegetale antiossidante e della glicerina, trattiene l’acqua all’interno dell’epidermide.
  • Waterlover Hydrating Sun Milk 50 di Biotherm (20,00€) ad azione idratante e riparatrice non solo sotto il sole ma anche in presenza di vento; texture leggera e facile da applicare anche se si consiglia di agitare bene il flacone prima di stenderla con movimenti circolari e uniformi.
  • Ambre Solaire Dry Protect 20 di Garnier (9,10€) resistente al sudore, all’acqua e al contatto con la sabbia grazie alla presenza della tecnologia Netlock combatte la secchezza dovuta all’esposizione prolungata al sole, al sale e al cloro; è ipoallergenica poiché priva di profumi, parabeni e coloranti.
  • Tropic Satin Protection di Hawaiian (11,90€) texture leggera e protezione ad ampio spettro, formulata con vitamina C ed E dona luminosità; gli estratti di frutti tropicali fanno sì che la crema lasci sulla pelle una profumazione dolce e delicata.

Tutti questi prodotti per la cura e la protezione della propria pelle durante l’estate sono facilmente acquistabili al supermercato o in alternativa, sul sito ufficiale delle case che le ideano e le mettono in commercio.

Poiché si tratta di lozioni in tubetto, i contenitori sono pensati in un’ottica green sostenibile in modo tale da eliminare quanta più plastica possibile e ridurne notevolmente lo scarico e l’inquinamento delle acque del mare.

Qual è la migliore crema solare per il viso?

Si pensa sempre che la crema solare debba essere spalmata sulle parti più delicate del corpo (petto, avambracci, addome, spalle, zona lombare e interno coscia) ma spesso, ci si dimentica che il punto maggiormente a rischio è il viso.

Sebbene la maggior parte delle persone che vanno in spiaggia riparino con il visto con il tettuccio del lettino o portino occhiali da sole e cappello di paglia, questi accorgimenti sono ancora insufficienti per permettergli la massima protezione.

In soli 15 minuti infatti, l’esposizione al caldo e alla luce può danneggiare la pelle provocando (nel peggiore dei casi) alcune forme di cancro come il melanoma.

Ecco perché è indispensabile difenderci usando prodotti di qualità da selezionare preventivamente in base al proprio fototipo e all’esigenza legata all’utilizzo.

Per una crema solare in grado di ridurre al minimo il rossore e le irritazioni è consigliabile prediligere una protezione efficace e duratura.

Tra le migliori presenti nel mercato, oltre alla Gel Cream Dry Touch 50 d'Isdin (29€) e alla Photoderm Max 50+ di Bioderma (10€) super leggera che non ostruisce i pori e si assorbe rapidamente lasciando una finitura opaca è la protezione viso anti-age di Sisley, Sunleya G.E. Soin solaire 50 che, non essendo comedogenica, si rivela ideale per combattere gli inestetismi e le impurità.

Quali sono consigliate dai dermatologi e quali vanno evitate

Chi ha paura di scottarsi e dover tornare a casa a mettere le fette di pomodoro sulle parti più arrosate (metodo infallibile e tradizionale della nonna), preferisce sempre avere qualche sicurezza in più sulle lozioni da acquistare prima di andare in spiaggia.

Ecco perché i consigli dei dermatologi sono i più attesi e apprezzati in fatto di prodotti per la pelle e sebbene in alcuni casi il prezzo di acquisto in farmacia sia nettamente superiore a quello presente in supermercato, spesso valorizza l’efficacia del prodotto.

La maggior parte delle creme solari consigliate dai professionisti della pelle ha un fattore di protezione superiore al normale 50 proprio per il semplice fatto che più alto è l’SPF, maggiore sarà la polizza assicurativa nel lungo periodo.

Lozioni come l’UltraSheer Dry Touch di Neutrogena, così come il Blue Lizard Australian Sunscreen, l’Athelios Shaka Fluid di La Roche Posay e la Heliocare Advanced 50 di Cantabria Labs sono le migliori in assoluto in fatto di sicurezza e qualità.

Da evitare saranno tutte le creme solari nella cui etichetta vi è scritta la presenza di sostanze pericolose come:

  • l’avobenzone
  • l’oxybenzone
  • l’octocrylene

Tutti composti organici che vengono utilizzati chimicamente e che hanno un effetto disastroso poiché in grado di sviluppare tumori e danneggiare il DNA.

Per essere sicuri di acquistare un buon prodotto leggete sempre il simbolo PAO che è indicato con un barattolo aperto e si trova sul retro della confezione.

Tale disegno indica entro quanto tempo la crema può essere utilizzata dall’apertura.

Da non dimenticare comunque i piccoli accorgimenti preventivi come:

  • applicare la crema anche quando si esce di casa per una passeggiata
  • evitare il sole tra le 10 e le 14
  • riparare gli occhi con occhiali da sole dotati di lenti anti UVA e UVB
  • bere tanta acqua
  • mangiare frutta, verdura, cereali integrali
  • usare il make up solo quando strettamente necessario
  • adottare un’ottima skin care routine quotidiana

Quale crema solare acquistare per i bambini

I bambini sono i primi a scottarsi sotto il sole cocente dell’estate ed è per questo che le mamme, ogni anno prima di partire per il mare, si assicurano di comprare la protezione giusta per loro.

Che poi se ne spalmi più di metà in una sola giornata è cosa soggettiva, ma la scelta si deve basare sulla qualità più che sulla quantità.

I prodotti specifici pensati per loro devono rispettare caratteristiche di delicatezza e purezza tali d anon creare problemi nel caso di cute sensibile e atopica.

I migliori finora sono:

  • Ambre Solaire Sensitive Kids (12,98€)
  • Bionica Defence Sun Baby & Kid (17,24€)
  • Fotoprotector ISDIN Pediatrics Fusion Water (18,77€)
  • Avène latte bimbo (19,99€)

e Hipp Baby Spray solare protettivo (€21,00).

Sebbene il sole faccia bene alla salute, al metabolismo e al corretto funzionamento dei tessuti scheletrici è importante non abusarne troppo e coprire i proprio piccoli con creme solari in grado di proteggere anche le pelli più sottili. 

Come scegliere la crema solare giusta

Finora abbiamo visto le marche migliori di creme solari per adulti e bambini ma, quali sono i criteri da seguire per scegliere quella che più fa al caso nostro?

La prima cosa da considerare è il fototipo al quale si appartiene (gradazione della pelle) e successivamente optare per il fattore protettivo più consono ( 50+ pelli molto chiare, 30 e 50+ pelle chiara e capelli chiari, 25 e 15 per pelle modestamente sensibile e capelli scuri, tra 10 e 6 per carnagione olivastra e capelli scuri).

La seconda cosa da considerare è l’efficacia solare contro i raggi UVA e UVB, prestando attenzione agli ingredienti presenti nell’etichetta.

Una volta fatto questo è indispensabile ricordare di applicarla ogni due ore e prestare attenzione a eritemi o rossori che possono, inevitabilmente, apparire quando meno ce lo aspettiamo.