Chi è Peppino di Capri, il grande della canzone napoletana torna a Sanremo

Peppino di Capri è forse il volto più noto della grande tradizione melodica napoletana. Ripercorriamo vita e carriera del cantante di Champagne.

peppino-di-capri-chi-e

Peppino di Capri è sicuramente uno dei volti (e, soprattutto, delle voci) più iconici della canzone napoletana, in grado di imporsi anche fuori dalla capitale partenopea, con brani indimenticabili come Champagne e Roberta.

Vincitore e storico concorrente del Festival di Sanremo, Peppino di Capri ritorna quest'anno in veste di super ospite. Ripercorriamo allora vita e carriera del cantante simbolo di Napoli.

Chi è Peppino di Capri: da Champagne al feat con Guè Pequeno

Peppino di Capri (all'anagrafe, Giuseppe Faiella) è nato a Capri il 27 luglio 1939 (il cantante ha quindi 83 anni). Il nome d'arte fu scelto in un secondo momento dal manager dell'artista, che all'epoca si esibiva con una rock band.

Il nome del gruppo diventò quindi Peppino di Capri e i suoi rockers, dato che la band si ispirava notevolmente al rock americano di fine anni Cinquanta, sia per il tipo di brani proposti che per l'immagine e l'abbigliamento.

In seguito, Peppino di Capri iniziò a collaborare con i grandi artisti italiani della sua generazione, fra cui Mina, sia in programmi televisivi che in diversi musicarelli, che gli aprono la strada al cinema.

Peppino di Capri recita infatti in numerosi lungometraggi fra il comico e il sentimentale (come Mina...fuori la guardia, Maurizio, Peppino e le indossatrici e Twist, lolite e vitelloni), interpretando anche i propri brani (come ha fatto anche il collega Gianni Morandi).

Il successo di Peppino di Capri, benché il suo interesse per la canzone napoletana l'abbia reso un'icona della città partenopea, non si è però limitato all'Italia: il cantante ha infatti portato avanti un tour in Germania nel 1962, con cover di brani americani e alcuni pezzi in tedesco preparati per l'occasione.

Altro successo internazionale è stato poi il brano Champagne, ripreso in differenti versioni. Peppino di Capri ha anche rappresentato l'Italia all'Eurovision di Roma nel 1991 (Comm'è ddoce 'o mare), dove si posizionò settimo.

Peppino di Capri ha inoltre partecipato ben 15 volte al Festival di Sanremo, vincendo nel 1973 (Un grande amore e niente di più) e nel 1976 (Non lo faccio più), ottenendo anche dei buoni riscontri durante le sue altre partecipazioni.

Nel 2025 è stato protagonista del film comico con Lillo e Greg Natale col Boss. La trama prevede che un boss camorrista chieda a un chirurgo plastico di dargli l'aspetto di Leonardo di Caprio, ma per un fraintendimento il risultato finale è il volto di Peppino di Capri, con conseguenti gag.

L'interpretazione è convincente, e il film riceve dei buoni giudizi di pubblico e critica. Per l'occasione, il rapper Guè Pequeno compone il brano Fiumi di Champagne, una versione rap di Champagne che segna un'inedita collaborazione fra i due.

Leggi anche: Sanremo 2023, chi è Paola Egonu la co-conduttrice del Festival annunciata da Amadeus

Amore, mogli e figli: la vita privata di Peppino di Capri

Per quanto riguarda la sua vita privata, Peppino di Capri ha sposato nel 1961 la modella torinese Roberta Scarpa, alla quale ha dedicato anche il suo celebre brano Roberta:

Roberta, ascoltami
Ritorna ancor, ti prego
Con te
Ogni istante
Era felicità
Ma io, io non capivo
Non t'ho saputo amar

Roberta, perdonami
Ritorna ancora vicino a me...

La coppia conosce però diversi periodi di crisi, dovuto sia alla gelosia di lui che ad un suo successivo tradimento. La nascita del figlio Igor, nel 1972, precede di poco la loro separazione.

Nel frattempo, Peppino di Capri aveva iniziato una relazione con la biologa Giuliana Gagliardi, che sposa nel 1978. I due avranno due figli, Edoardo (1981) e Dario (1986); quest'ultimo ha seguito le orme del padre dedicandosi alla carriera di attore.

Giuliana Gagliardi è morta il 4 luglio 2019, all'età di 68 anni, a causa di un cancro. La sua scomparsa è stato un profondo dolore per Peppino di Capri, che non è nemmeno riuscito a presenziare al funerale. Su di lei ha dichiarato:

Lei per me era il mio punto di riferimento. La soddisfazione di far sentire un brano nuovo… Ora, a chi lo fai sentire?

Leggi anche:  Sanremo 2023, chi sono i cantanti favoriti alla vittoria? Le previsioni dei bookmakers