Sanremo, ecco la classifica delle 10 canzoni più amate nella storia del Festival

In attesa della nuova edizione di Sanremo, ripercorriamo la storia del Festival della musica italiana più importante: ecco le 10 canzoni più amate non solo dagli italiani.

teatro ariston

Il Festival di Sanremo è una vera e propria istituzione nella cultura musicale italiana, una kermesse che ogni anno regala emozioni e scopre nuovi talenti. Mentre si avvicina la settantaquattresima edizione, facciamo un viaggio nelle canzoni più amate di Sanremo, quelle che hanno lasciato un segno indelebile nel cuore degli italiani e non solo.

10. "Per Elisa" di Alice: una melodia incantevole

Chiude la top 10 "Per Elisa" di Alice, vincitrice nel 1981. Questa canzone ha affascinato il pubblico con la sua melodia incantevole e il testo poetico, rimanendo una delle canzoni più amate del Festival di Sanremo.

Il Festival di Sanremo non è solo una competizione musicale, ma una vetrina che mette in luce la diversità e la ricchezza della musica italiana. Dalle canzoni più recenti come "Brividi" e "Zitti e buoni" ai classici come "Uomini soli" e "Solo noi", Sanremo continua a regalare emozioni e a lasciare un segno indelebile nella storia della musica.

9. "Soldi" di Mahmood: oltre i confini nazionali

Al nono posto, "Soldi" di Mahmood, vincitore nel 2019. Questa canzone ha superato i confini nazionali, diventando un successo globale e confermando il talento eccezionale di Mahmood che sta per pubblicare il suo nuovo album a febbraio 2024.

8. "Luce" di Elisa: la voce dell'emozione

"Luce" di Elisa, vincitrice nel 2001, si posiziona all'ottavo posto. Questa canzone, con la sua melodia emozionante e la voce unica di Elisa, ha lasciato un'impronta significativa nel panorama musicale italiano.

7. "Solo noi" di Toto Cutugno: un inno all'amore

"Solo noi" di Toto Cutugno, vincitrice nel 1980, occupa il settimo posto nella classifica. Questo brano romantico ha incantato il pubblico italiano, diventando una delle canzoni d'amore più popolari di tutti i tempi.

6. "Uomini soli" dei Pooh: un classico intramontabile

Al sesto posto, troviamo "Uomini soli" dei Pooh, vincitore nel 1990. Questa canzone è diventata un classico della musica italiana, ancora oggi amata e cantata da diverse generazioni.

5. "Zitti e buoni" dei Måneskin: un fenomeno globale

Al quinto posto, "Zitti e buoni" dei Måneskin, vincitrice nel 2021, ha stabilito un record su Spotify, diventando il brano sanremese con il maggior numero di ascolti e incassi sulla piattaforma. Questo brano ha segnato l'inizio di un successo internazionale per la band.

4."Fai rumore" di Diodato: la potenza della semplicità

"Fai rumore" di Diodato, vincitrice nel 2020, si posiziona al quarto posto. Questo brano ha catturato l'attenzione del pubblico con la sua melodia coinvolgente e il testo intenso, diventando un simbolo di espressione artistica pura e sincera.

3."Due vite" di Marco Mengoni: emozione e profondità

Marco Mengoni, con la sua "Due vite", si è guadagnato il terzo posto nella classifica delle canzoni più amate di Sanremo. Vincitore dell'edizione 2023, Mengoni ha dimostrato ancora una volta il suo talento unico nel raccontare storie profonde e toccanti attraverso la musica.

2."Grande Amore" de Il Volo: un successo planetario

Al secondo posto troviamo "Grande amore" de Il Volo, vincitrice del Festival nel 2015. Questa canzone ha toccato il cuore di milioni di persone, con oltre mezzo milione di ricerche annuali su Google. Un brano che ha saputo attraversare confini e generazioni, dimostrando il potere universale della musica.

1."Brividi" di Mahmood e Blanco: la canzone più cercata

"Brividi", interpretata da Mahmood e Blanco, ha conquistato il primo posto nella classifica delle canzoni sanremesi più cercate di tutti i tempi. Vincitrice nel 2022, questa canzone ha ottenuto un incredibile successo internazionale, rappresentando l'Italia all'Eurovision Song Contest e diventando un vero e proprio inno per gli amanti della musica italiana.

Leggi anche: Sanremo 2024, spuntano i nomi delle 3 conduttrici del festival: ecco di chi si tratta