15 novembre, ecco chi è il Santo del giorno: vita e fatti importanti su Sant'Alberto Magno

Il filosofo e teologo Sant'Alberto Magno, figura eccezionale nella storia della Chiesa Cattolica, ha lasciato con i suoi insegnamenti un'eredità duratura.

santo-del-giorno-15-novembre

Il 15 novembre si celebra Sant'Alberto Magno. Il santo è venerato in tutto il mondo ed è riconosciuto come il più grande teologo e filosofo tedesco del Medioevo.

Fu un grande studioso di diverse discipline e la sua missione fu sempre quella di sintetizzare fede e conoscenza scientifica.

Scrisse molto durante la sua vita e fu maestro di Tommaso D'Aquino. Descrivendo la sua dedizione alla ricerca della verità, esploriamo la storia di Alberto e come i suoi anni formativi abbiano plasmato il suo percorso spirituale.

Il santo del 15 novembre: la vita di Sant'Alberto Magno

Santo Alberto Magno nacque a Lauingen, in Baviera, nel 1193 e mostrò sin da giovane un eccezionale talento intellettuale. Entrato nell'Ordine Domenicano a 16 anni, studiò con passione filosofia e teologia presso l'Università di Padova e a Parigi. Nel 1229 entrò nell'Ordine dei Frati predicatori. Terminati gli studi, insegnò teologia in diverse università europee, suscitando l'entusiasmo dei suoi studenti. Tra i suoi allievi più noti c'era San Tommaso d'Aquino, uno dei più grandi teologi della Chiesa cattolica. La loro relazione pedagogica influenzò profondamente la teologia medievale, creando un legame duraturo tra due menti brillanti. Nel 1260, suo malgrado, Alberto Magno fu eletto vescovo di Ratisbona e svolse il compito con umiltà e lucidità ma, solo due anni dopo, abbandonò l'incarico per riprendere a insegnare.

Alberto Magno fu un prolifico scrittore, producendo opere che abbracciarono teologia, filosofia e scienze naturali. Infatti, Alberto non fu solo un teologo e filosofo, ma anche uno scienziato avanguardista per il suo tempo. Il suo approccio integrato alla conoscenza lo rese un pioniere nell'armonizzazione della fede e della ragione.

La sua morte nel 1280 non segnò la fine della sua influenza. Secoli dopo la sua morte, Santo Alberto Magno continuò a orientare pensatori successivi, inclusi alchimisti come Paracelso. La sua eredità si estese ben oltre il suo tempo, dimostrando l'ampiezza della sua influenza su molteplici campi di studio. Nel 1931 Pio XI lo ha proclamato dottore della Chiesa.

Leggi anche: Il santo del giorno, la storia di Lorenzo O'Toole

5 leggende su Sant'Alberto Magno

Nel corso dei secoli, attorno alla figura di Sant'Alberto Magno sono nate alcune leggende che aggiungono un tocco di mistero e fascino alla personalità del santo. È importante notare che molte di queste leggende potrebbero essere apocrife o frutto di interpretazioni creative nel corso del tempo.

  1. 1.

    La Leggenda dell'Automa: Una delle leggende più affascinanti narra che Alberto Magno riuscì a costruire un automa. Secondo la leggenda, il santo avrebbe creato un modello in scala di un essere umano che, sebbene non avesse vita propria, mostrava la sua abilità nell'imitare i movimenti umani.

  2. 2.

    La Previsione della Canonizzazione: Sant'Alberto Magno aveva predetto che Tommaso d'Aquino sarebbe stato canonizzato, una profezia che si avverò nel 1323, cinque anni dopo la morte di Tommaso.

  3. 3.

    La Visione dell'Assunzione di Maria: Si dice che Sant'Alberto Magno abbia avuto una visione mistica dell'Assunzione di Maria. Questo evento miracoloso, secondo la leggenda, sarebbe avvenuto durante la preghiera.

  4. 4.

    La Conversazione con gli Animali: La tradizione narra che Sant'Alberto Magno avesse un legame speciale con gli animali. Una storia celebra il suo potere di comunicare con creature come uccelli e pesci. Questo aspetto della sua vita riflette la sua visione della creazione come espressione dell'ordine divino.

  5. 5.

    Il Libro degli Spiriti: Un'altra leggenda affascinante narra di un libro segreto scritto da Alberto Magno chiamato "Il Libro degli Spiriti". Si dice che questo testo contenesse conoscenze arcane e segreti sulla comunicazione con gli spiriti. La leggenda aggiunge un tocco di mistero e magia alla figura di Sant'Alberto Magno.

Queste leggende, sebbene non siano storicamente confermate, contribuiscono a mantenere viva l'immagine di Sant'Alberto Magno come una figura mistica affascinante e aggiungono un'aura magica alla sua reputazione di teologo e filosofo.

Leggi Anche

luca laurentis paolo bonolis

Redazione Trend-online.com

26 feb 2024
Ornella Vanoni senza fine concerto Milano

Redazione Trend-online.com

26 feb 2024