Poche cose sanno tenerci compagnia come le serie tv, sopratutto se guardate sul divano di casa dopo aver superato un’altra lunga giornata di lavoro. Le più seguite del momento sono quelle che narrano le avventure dei supereroi e costruiscono, episodio dopo episodio, il filo conduttore che collega tutto l’universo Marvel. Scopriamo insieme le serie più viste, più amate e le nuove uscite.

Marvel, quali sono le prossime serie tv in arrivo?

L’universo Marvel è conosciuto da grandi e piccini sin dai tempi in cui venivano pubblicate le prime rappresentazioni fumettistiche su carta. I supereroi e la loro storia travagliata, il punto di svolta che li ha resi invincibili e potenti, il colpo di scena tra un volume e l’altro sono tutti prodotti di un solco a matita e balloon sapientemente posizionati. La narrazione spesso lasciava interdetti, ed altre volte faceva sobbalzare, ma rimaneva sempre e comunque fedele allo sviluppo degli eventi per poter condurre il protagonista esattamente nel posto in cui doveva essere.

La mente di Stan Lee e le mani di Jack Kirby diedero vita ad un mondo parallelo in cui il bene riusciva sempre  a trionfare sul male, anche quando le possibilità di avere successo erano meno di zero.

Questa fantastica e surreale visione del mondo venne poi riproposta attraverso le opere cinematografiche di registi come i fratelli Russo e Sam Raimi, per poi ridimensionarsi nelle serie tv che ora popolano le piattaforme multimediali.

L’espansione dell’universo Marvel sul piccolo schermo avvenne ben 12 anni fa con la creazione dell’omonima “Marvel Television” in collaborazione con ABC Studios e ABC Segnature Studios. I prodotti, trasmessi e distribuiti attraverso broadcast, streaming e tv via cavo raggiunsero in poco tempo i canali di mediazione come Netflix, Hulu e Freeform per poi arrivare anche su Sky e Infinity.

Soltanto nel 2018 la Marvel Studios inzia a produrre serie tv per il servizio streaming Disney+, dedicando la trama di ognuna ai personaggi secondari dei film. Finora, le più gettonate della Marvel Television sono state  “Agents of S.H.I.E.L.D” e “The Defenders”, entrambe incentrate sul corpo d’azione dell’organizzazione spionistica e antiterroristica dell’intelligence internazionale.

Il compito assegnato ad ognuno degli agenti che parte di questa organizzazione è quello di mantenere la pace e l’equilibrio nel mondo, investigando sugli eventi paranormali e coordinando l’attività superumana. A capo di questa squadra l’inamovibile Nick Fury, spalleggiato dagli agenti Phil Coulson e Maria Hill nell’estrema lotta contro l’Hydra.

Di diversa fattura le serie tv dei Marvel Studios, studiate per mantenere la continuità della storia con i film e gli attori chene  avrebbe ripreso i propri ruoli.

Le più recenti risalgono all’anno scorso e tutte hanno avuto enorme consenso tra il pubblico. “WandaVision”, “The Falcon and the Winter Soldier”, “Loki” e “Hawkeye” hanno mantenuto il filone narrativo che li collega agli eventi vissuti dagli Avengers, riassumendo i momenti salienti della loro storia personale in ogni episodio.

Per quanto riguarda quest’anno, già presente sulla piattaforma Disney+ è la miniserie  di “MoonKnight” il cui personaggio è interpretato da uno strepitoso Oscar Isaac che si trova alle prese con una doppia personalità non facile da gestire.

A giugno 2022, in arrivo anche le serie tv:

  • “Ms Marvel”
  • “She Hulk”
  • “I am Groot”
  • la seconda stagione di “What if…?”
  • “Secret Invasion”
  •  “Werewolf by night”

Tutti prodotti cinematografici che approfondiscono e riprendono la storia dei personaggi secondari del Marvel Cinematic Universe.

Per l’anno 2023, invece, si pensa che possano arrivare altre realizzazioni per episodi ma i titoli non sembrano destare particolare interesse. I supereroi di queste serie tv potrebbero essere i futuri Avengers, il seguito di un’epoca già passata o la rivisitazione in chiave contraria di quanto già accaduto.

Un esempio di tutto ciò ce lo dà la serie “Armor Wars”, la cui storia ruoterebbe attorno ad una delle più grandi paure di Tony Stark che diventa poi realtà: la sua tecnologia, ideata unicamente per salvare l’umanità, cade nelle mani sbagliate. Le riprese inizieranno ad ottobre di quest’anno e finiranno un mese dopo per poi arrivare sugli schermi con l’inizio del 2023. Ce ne aspettano delle belle!

In quale ordine vedere le serie tv Marvel?

Una delle cose che più mette in difficoltà quando si guarda un film firmato Marvel è quella del saperli collegare l’uno all’altro per riuscire a capire gli eventi nel corretto ordine cronologico. È un po' quello che accade anche con le serie tv, spesso realizzate quando i film sono già usciti al cinema svelando la fine o l’inizio di un’avventura per altri ancora mai avvenuta.

Ecco perché è utile pensare ad un ordine cronologico che sia unico per tutti, in modo tale da favorire la giusta interpretazione degli episodi. Qui di seguito tutte le serie tv come dovrebbero essere viste:

  • “Agents of S.H.I.E.L.D” stagione 7
  • “Agent Carter” stagione 1 e 2
  • “Agents of S.H.I.E.L.D” stagione 1
  • “Daredevil” stagione 1
  • “Agents of S.H.I.E.L.D” stagione 2
  • “Jessica Jones” stagione 1
  • “Daredevil” stagione 2 e 3
  • “Agents of  S.H.I.E.L.D” stagione 3 ep. 11-19
  • “Agents of S.H.I.E.L.D” stagione 3 e 4
  • “Iron Fist” stagione 1 e 2
  • “The Defenders” stagione 1
  • “The Punisher” stagione 1 e 2
  • “Agents of S.H.I.E.L.D” stagione 5, 6 e 7
  • “Jessica Jones” stagione 2 e 3
  • “Inhumans” stagione 1
  • “Runaways” stagione 1 e 2
  • “Loki”
  • “What if…?”
  • “WandaVision”
  • “The Falcon and the Winter soldier”
  • “Hawkeye”
  • “Moon Knight”

Per quanto riguarda l’ordine dei film, le cose sembrano farsi più semplici anche se tenere a mente tutti questi balzi tra una storia e l’altra pare più un’impresa impossibile. Ecco perché si pensa sia meno dispendioso dividere l’ordine cronologico in fasi.

Fase 1:

“Iron Man”, “L’incredibile Hulk”, “Iron Man 2” ,“Thor”, “Captain America: il primo vendicatore”, “Avengers”.

Fase 2:

“Iron Man 3”, “Thor: the dark world”, “Captain America: the winter soldier”, “Guardiani della galassia”, “Avengers: Age of Ultron”, “Ant-man”.

Fase 3:

“Captain America: civil war”, “Doctor Strange”, “Guardiani della galassia vol.2”, “Spider man: homecoming”, “Thor: Ragnarok”, “Black Panther”, “Ant.man and the wasp”, “Avengers: infinity war”, “Captain Marvel”, “Avengers Endgame, “Spider man: far from home”.

Nella fase 4 si possono integrare le ultime serie tv uscite quest’anno con i film e le serie tv che usciranno nel 2023.

LEGGI ANCHE: Black Widow: trama e recensione dell'ultimo film Marvel

Serie tv Marvel: qual è il segreto del loro successo?

I film e le serie tv della Marvel non sono diventati famosi soltanto perché parlavano di supereroi e tutti vi si potevano identificare a proprio paicimento, ma piuttosto grazie all’uso del colpo di scena.

Il colpo di scena, anche chiamato tecnicamente “cliffhanger” è l’elemento strategico che lega questi prodotti cinematografici al cuore e alla mente dello spettatore. In una storia dove tutto sembra andare come ci si aspetta, l’improvvisa rivoluzione degli eventi manda in corto circuito il cervello del pubblico portandolo a provare una sensazione di inconclusione.

La curiosità che nasce da questa mossa cinematografica porta lo spettatore a volerne sapere di più, a rimanere con la testa attaccato al film anche quando si trova al di fuori della sala e ne fa parlare ogni qualvolta ne sente la necessità. Il cliffhanger è a tutti gli effetti una forma di suspence alla quale non si è abituati e della quale si nutre un po' di timore. Spesso capita di vedere un film Marvel ed imbattersi in alcune scene inedite durante i titoli di coda. Scene che preludono a qualcosa che avverrà nel futuro ma di cui non si conosce bene i risvolti narrativi oppure scene che mancano durante la proiezione del film.

Un classico esempio di colpo di scena che ha smosso il pubblico in sala è stato quando, nel film “Avengers Endgame”, Captain America riesce a prendere al volo il martello di Thor. Un martello che fino a poco tempo prima poteva essere impugnato soltanto da chi ne fosse degno, ovvero dal Dio del Tuono in persona. Anche la fine del film è un colpo di scena che disarma a tal punto da provocare dolore.

Quando Iron Man indossa il guanto con le gemme dell’infinito, pronuncia la fatidica frase “Io sono Iron Man” e con uno schiocco delle dita mette fine alla guerra e alla sua stessa vita, ogni presente in sala ha trattenuto il respiro. Queste scene sono state due veri capolavori dell’arte di fare cinema, di raccontare per immagini e di trasmettere un’emozione indimenticabile a chi li guarda.

La scelta delle luci, dei costumi e la musica di sottofondo sono altri elementi che contribuiscono a creare l’atmosfera ma niente paragonabile alla suspence, a quel senso di inaspettato che prima o poi arriva in tutti i film Marvel.

È per questo motivo che hanno avuto più successo di quelli della concorrente DC Comics ed è per questo motivo che continuano a essere apprezzati dall’audience a distanza di anni.

LEGGI ANCHE: Sophie Turner, un patrimonio da capogiro: ecco le cifre

Che importanza ha la colonna sonora nelle serie tv Marvel?

Non so se ci avete mai fatto caso, ma la musica per i film costituisce uno dei settori più avanzati e propizi nel mondo del cinema internazionale. Se per molto tempo le partiture sono state un mero accessorio, con il passare dei secoli  hanno ricoperto un ruolo da protagonista.

Basti pensare alle colonne sonore più famose come quella di “Star Wars”, “Harry Potter”, “Il gladiatore” e “Top Gun”, che risuonano come un motivetto nella testa di milioni di persone.

Nell’universo Marvel, la musica non ha sempre avuto un ruolo così importante nei primi tempi perché la tecnica di lavorazione sonora consisteva nell’utilizzare tracce d’appoggio, che potessero evocare temporaneamente un’emozione.

Una tecnica rischiosa perché poteva distogliere l’attenzione dello spettatore e mandare a monte la connessione emotiva che si intendeva creare durante la storia.

Soltanto con la continua ricerca di veri talenti della musica per film si è potuto apporre un cambiamento radicale. Le colonne sonore di adesso sono perfettamente in sintonia con tutti i prodotti cinematografici e quando vengono riproposte a tutto volume fanno venire la pelle d’oca a chiunque le ascolti.