Estate 2022, ecco le 10 spiagge più belle d’Europa

L'estate è alle porte, in moltissimi si stanno già organizzando per le vacanze al mare. Perché non approfondire e vedere quali sono le 10 più belle d'Europa?

Mancano esattamente 41 giorni all’inizio dell’estate e già in tantissimi si stanno organizzando per le vacanze al mare. Quali sono le spiagge più belle d’Europa? Ne esistono di belle anche in Italia?

Le 10 spiagge più belle d’Europa

È da più di un mese che le giornate si sono allungate, l’aria è diventata più calda e il sole preannuncia già l’inizio di un’estate bellissima, oserei dire diversa.

Sarà per il fatto che dopo tutto questo andirivieni di pandemie, varianti e restrizioni, ormai si è arrivati ad un punto in cui staccarci dai nostri pensieri è diventato una priorità assoluta.

Il desiderio di evadere dalla routine quotidiana e di spegnere il computer si fa sentire sempre più forte e, nei momenti di pausa, la nostra mente naviga già in terre lontane.

C’è chi quest’anno preferirà fare una crociera, andare a raccogliere funghi in montagna, visitare paesi ricchi di cultura e chi, invece, si accontenterà di infilare i piedi nella sabbia e rosolarsi al sole come una cotoletta impanata.

È proprio a questo tipo di turismo che l’articolo vuole parlare, perché chi opta per la spiaggia spesso sceglie posti conosciuti, non sapendo che ne esistono molti altri di più belli. Ecco perché ci viene utile dare uno sguardo alla classifica del Tripadvisor Traveler’s Choice Beaches Award, ovvero la lista delle spiagge più belle d’Europa.

Al primo posto troviamo la Playa de Cofete, una delle isole più affascinanti e selvagge di Fuerteventura (Isole Canarie). La spiaggia interminabile è affiancata da un paesaggio montagnoso e bagnata dal mare cristallino che, con le sue onde altissime è perfetto per gli amanti del surf.

Per arrivarci occorre fare attenzione alla strada sterrata e a qualche strapiombo ma una volta raggiunto il punto panoramico, la vista è senz’altro mozzafiato. Se, invece, volete qualcosa di più riservato e meno selvaggio la Playa de Falesia in Portogallo fa proprio al caso vostro.

La meravigliosa distesa di sabbia dorata si estende per svariati kilometri abbracciata da formazioni rocciose dai colori rosso e ocra e un mare trasparente, che offre la possibilità di visitare anche la grotta di Benagil (solo via acqua) e di nuotare con i delfini che giocano tra le onde. Rimanendo nel territorio spagnolo, un’altra località molto carina da visitare è La Concha Beach, la spiaggia urbana di San Sebastian.

Lunga 1.350 metri è una delle spiagge elette tra i dodici tesori di Spagna e considerata una delle più belle in assoluto. La forma della baia vista dall’alto ricorda molto una conchiglia con una perla al centro e la vegetazione altro non fa che conferirle ancor più fascino.

Il lungomare Paseo de la Concha è un ottimo spunto per una passeggiata tra i locali e i bar dove si può bere e mangiare qualcosina vista mare. Un altra spiaggia che, stavolta, tengo particolarmente a riportare in questa lista è la Playa de ses illetes a Formentera.

È una spiaggia spettacolare, un vero e proprio paradiso che ricorda i Caraibi tanto la sabbia è rosea e pulita e il mare… lascia a bocca aperta. È anche una delle più affollate, ma tutto ciò che basta fare è svegliarsi presto al mattino e raggiungerla con il mezzo che vi piace di più.

Spostandoci verso le terre greche, invece, a regnare su tutte troviamo la Laguna di Balos (Creta) e la Spiaggia di Elafonissi ( Creta) entrambe famose per la sabbia rosa e le lingue di sabbia che appaiono e scompaiono a seconda delle maree.

Qui il Mediterraneo dà veramente il meglio di sé. Recandoci nei pressi di Cipro troveremo altre due spiagge molto belle da vedere: la Fig Tree Bay e la Nissi Beach, entrambe molto frequentate grazie al mare di mille colori, all’acqua calda e alla moltitudine di servizi e comfort offerti.

In queste spiagge è possibile fare tantissime attività acquatiche. Allontanandoci dai posti tipicamente balneari ci dirigiamo più a nord, in direzione della Francia e del Regno Unito perché anche se non sembra, anche questi Paesi hanno il loro  meritevole scorcio sul mare.

Un esempio ci è dato dalla Bournemouth Beach, l’immensa distesa di sabbia dorata che si trova nel Dorset (Regno Unito) e dicono che sia uno dei luoghi migliori per ammirare il tramonto.

O ancora, la Plage de la Palombaggia (Corsica) lunga 2 kilometri e rinomata per il suo aspetto paradisiaco che ricorda molto un ambiente naturale gelosamente custodito.

E lo so, anche se mi ero fissata di riportarvi solo le 10 spiagge più belle d’Europa, ho dovuto contraddirmi e lasciare spazio all’ultima… forse la più assurda e la più affascinante in assoluto: la Reynisfjara Beach in Islanda.

La spiaggia di ciottoli neri più famosa al mondo è situata a circa 180 km di distanza dalla capitale ed ha un panorama suggestivo che passa dai faraglioni che prima sono immersi nella nebbia e poi si gettano direttamente nel mare.

Dove si trovano le spiagge più belle d’Italia?

Europa, Europa, Europa. Va bene, abbiamo capito che per andare in spiagge bellissime occorre per forza lasciare l’Italia… oppure no?

In questa classifica abbiamo visto quali sono i luoghi balneari che hanno catturato l’attenzione di milioni di turisti di tutto il mondo, ma anche se dovessimo rimanere nel nostro Paese le occasioni di dire wow non sarebbero poche.

Una delle spiagge più belle d’Italia infatti, è la Spiaggia dei Conigli a Lampedusa, una distesa di sabbia morbidissima bagnata dal mare turchese, il posto preferito dalle tartarughe Caretta-Caretta che vengono a deporre le uova.

Un’altra spiaggia di grande bellezza è la Spiaggia di Sansone all’Isola d’Elba che si identifica come la meta perfetta per chi ama fare snorkeling  ma anche per chi preferisce andare in pedalò o in canoa.

Recandoci in Calabria come non poter fare riferimento alla Spiaggia di Tropea, una delle destinazioni più ambite nel periodo estivo grazie al mare indimenticabile e alla tipicità delle rocce erose. Per non parlare poi de La Pelosa a Stintino (Sardegna), meta indiscussa e icona mondiale dell’estate 2022.

Del resto come poterla non notare, si presenta proprio come un dipinto! La sabbia è finissima, quasi impalpabile, il mare si confonde con il cielo e tutto intorno si ergono dune ricoperte da ginepri.

Un’altra spiaggia imperdibile è quella di Mari Ermi a Cabras (Oristano), dove i granelli di quarzo bianco, verde chiaro e rosa si mescolano insieme alla sabbia dorata e l’acqua è un invito ad entrare e fare un bel bagno.

Qui si può fare kite, windsurf oppure vedere i fenicotteri e le tartarughe marine. Un posto dove l’essere umano e la natura sono un’unica cosa!

Perché (non) scegliere la spiaggia libera?

Finora abbiamo parlato di spiagge in cui prevale il pagamento della sosta, ma la spiaggia libera rimane tutt’oggi l’alternativa più economica.

I bagnanti la scelgono proprio perché spesso e volentieri è un lembo di sabbia solitario, in cui si può rimanere seduti tranquilli senza avere tanta gente intorno. Purtroppo però, sono più i contro che i pro di questo modo di fare vacanza.

Il primo fra tutti è proprio l’accesso al mare. Sebbene questo dovrebbe essere gratuito, ogni anno capita che gli stabilimenti balneari vicini non consentano il transito per raggiungere la battigia a meno che non si paghi il biglietto.

Non sapendo che questa è una violazione di legge, la maggior parte di loro fa le orecchie da mercante e se ne frega dei diritti dei bagnanti. Un altro elemento che fa sorgere dubbi sulla legittimità in spiaggia libera è la presenza di lettini ed ombrelloni.

Da che ho memoria, non ho mai visto alcuna opposizione nel raggiungere la spiaggia libera e posizionare l’ombrellone dove capitava, ma oggi viene richiesto che questo non ingombri il transito di chi preferisce la spiaggia a pagamento.

L’importante è non lasciare niente di proprio per troppo tempo sulla spiaggia, pena il sequestro degli oggetti da parte della polizia. Mangiare in spiaggia, giocare a pallone in modo controllato e portare il cane sono tutte azioni consentite, purché si usi il buonsenso.

Dove vige il divieto di fumo in spiaggia

Una questione che ha sollevato l’ardire di molte persone è stato il recente divieto di fumo presente sulle spiagge di Barcellona.

Il Comune della capitale catalana ha vietato il consumo di sigarette su tutto il lungomare, in modo da contrastare il problema dell’abbandono di mozziconi e di tutelare la salute dei bagnanti.

Ad adottare la stessa misura però, è stato anche il comune italiano di San Michele al Tagliamento che ha bandito le sigarette dalla spiaggia di Bibione.

In questo caso però, la restrizione è stata limitata in quanto i fumatori hanno potuto fumare solvano nelle zone attrezzate. Le altre località italiane che hanno preso parte a questa iniziativa sono state:

  • Lerici
  • Sanremo
  • Savona
  • Ravenna
  • Rimini
  • Pesaro
  • San Benedetto del Tronto
  • Sirolo
  • Latina
  • Ponza
  • Olbia
  • Sassari
  • Stintino
  • Capaci
  • Lampedusa
  • Linosa

Non è quindi una novità dell’ultimo momento, quanto piuttosto l’inizio di un progetto pienamente in linea con il rispetto dell’ambiente che ci circonda.

LEGGI ANCHE: Stop alle sigarette sulle spiagge: ecco dove saranno vietate

I must have da spiaggia dell’estate 2022:

E visto che siamo arrivati alla fine dell’articolo, penso proprio che ci potremmo concedere un momento di leggerezza e parlare dei must have dell’estate 2022. Se avete un bikini fatto con i ferri sotto la camicia o un costume a body sgarbatissimo, ragazze mie siete già a buon punto.

La borsa di paglia che una volta usavano le nostre mamme ora torna di moda non solo per andare in spiaggia, ma anche per fare serata. I sandali – infradito rimangono più colorati che mai ai nostri piedi mentre gli occhiali da sole a lente tonda tornano a decorare il nostro bel viso abbronzato.

Ai capelli solo elastici morbidi e coloratissimi o cappelli in écru. Il trucco minimal la sera e una bella botta di cream solare sulla pelle di giorno. L’estate è qui e non ce la vogliamo perdere!

Redazione Trend-online.com
Redazione Trend-online.com
Di seguito gli articoli pubblicati dalla Redazione di Trend-online. Per conoscere i singoli autori visita la pagina Redazione Trend-online.com
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
779FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate