Su Netflix un film tra fantascienza e filosofia da non perdere per almeno 4 motivi

Se hai voglia di vedere qualcosa che ti rimane appiccicato addosso per giorni, su Netflix c'è un film tra fantascienza e filosofia che ti rapirà.

Netflix propone sempre nuove uscite tutti i mesi. E, in alcuni casi, si parla di prodotti davvero interessanti per gli appassionati di ogni genere.

Ne è un esempio un film che il noto servizio di streaming ha aggiunto al catalogo nei primi giorni di marzo. Non ci sono dubbi sul fatto che sia un film di fantascienza, ma vale la pena dimenticarsi di spade laser, invasioni aliene o missioni per salvare la Terra.

Il film in questione utilizza uno dei generi più amati per trattare temi delicati, filosofici potremmo dire, che riguardano, più che lo spazio e i suoi misteri, l’area dei ricordi, dei rimpianti e dei desideri dell’uomo.

Ci sono almeno 4 motivi per visionare questa pellicola. Netflix ci ha regalato davvero un piccolo gioiellino.

Su Netflix un film di fantascienza diretto dallo stesso regista della bellissima serie Chernobyl

Il film in questione si chiama Spaceman ed è diretto da Johan Renck.

Solo per farsi un’idea di quale mente geniale abbia diretto la pellicola, stiamo parlando di colui che ha diretto alcune puntate dell’amatissima serie Breaking Bad, alcuni episodi del cult delle serie per gli amanti dell’horror, The walking dead e che nel 2019 ci ha regalato la bellissima serie Chernobyl.

Non solo, perché diversi artisti musicali hanno richiesto il suo lavoro per girare dei videoclip. Tra questi David Bowie, Robbie Williams, Madonna, New Order, Kyle Minogue e Bat for Lashes.

Insomma, una garanzia che, infatti, non delude nemmeno in questo caso.

Spaceman e Il Cosmonauta di Kalfar

Se c’è un’altra buona motivazione per vedere Spaceman, quella è senz’altro la storia.

Prima di tutto, va detto che il nuovo film ora disponibile su Netflix è l’adattamento cinematografico del libro Il cosmonauta di Jaroslav Kalfar.

È sempre bello quando la visione di un film può spingerci a leggere il romanzo da cui è tratto. E in questo caso ne potrebbe valere davvero la pena, visto che il romanzo di Kalfar ha incontrato il favore di moltissimi lettori – anche di quelli che erano certi di star leggendo una storia di fantascienza e, invece, si sono trovati a fluttuare in una nube cosmica di sentimenti umani.

Spaceman, la trama: di cosa parla il nuovo film su Netflix

E qui entriamo nel vivo. Di cosa parla Spaceman? È la storia di Jakub che ha l’aspirazione di diventare il primo astronauta della Repubblica Ceca, prima di tutto per riabilitare il suo cognome – il padre era stato un torturatore durante il regime comunista.

Jakub sceglie, quindi, di partire. Ma la sua decisione la pagherà a caro prezzo. Costretto ad abbandonare la sua amata Lenka, in attesa di un bambino, si rende conto che lei potrebbe non aspettarlo una volta tornato a casa.

Questa consapevolezza inizia a farlo vacillare, tanto che Jakub comincia a pensare di avere le visioni, dal momento che vede un gigante ragno alieno. Una visione che, però, diventa man mano il suo più grande confidente.

Spaceman, il cast: un incredibile Adam Sandler

Se c’è un altro, ottimo motivo per vedere Spaceman è l’interpretazione di Adam Sandler.

Se è vero che l’attore si è già distaccato dai soliti ruoli nelle commedie – come tutti noi siamo abituati a conoscerlo – lo è anche che in Spaceman ha fatto davvero un incredibile lavoro.

Nei panni di Jakub, è capace di dare voce a tutte le sue paure, i suoi rimorsi, i suoi dubbi e le sue ansie. E lo fa non solo con le parole che rivolge al gigante ragno alieno, ma anche con gli occhi.

A proposito di voci… anche se nella versione italiana non possiamo goderne, vale la pena dire che quella del grande ragno, nella versione originale, è del fenomenale Paul Dano. Se non si è abituati a vedere i film in lingua originale, il consiglio è vedere prima il film in italiano e poi gustarselo in inglese per cogliere tutte le sfumature. In questo caso, ne vale davvero la pena!

Nel cast c’è anche un altro volto noto: parliamo di Carey Mulligan – che abbiamo recentemente visto in Saltburn, ma conosciamo per moltissimi altri film come Il grande Gatsby, Drive o Una donna promettente. In Spaceman, a Mulligan viene affidato il ruolo della moglie di Jakub, Lenka.

C’è anche un altro voto più che noto, soprattutto tra gli amanti delle serie TV. Parliamo di Kunal Nayyar, l’amatissimo Raj Koothrappali di Big Bang Theory, che in Spaceman veste i panni dell’ingegnere di missione. Parliamo dell’unico personaggio – ragno gigante alieno a parte – immerso nella solitudine e nell’autoanalisi di Jakub.

Dove vedere Spaceman e da quando

Spaceman è stato aggiunto al catalogo Netflix venerdì 1° marzo. Come tutti i prodotti più recenti, è possibile che nella home sia messo in evidenza, ma se non dovessi trovarlo puoi cercarlo nella categoria fantascienza.

Il film dura circa 2 ore, ma sembrano volare. Parliamo, comunque, di una visione abbastanza “impegnata”. I temi non sono semplici e il rischio di lasciarsi scappare qualche lacrimuccia… c’è e si sente.

 

Federica Antignano
Federica Antignano
Aspirante copywriter, classe 1993. Curiosa di SEO, trascorro la maggior parte del mio tempo a scrivere, in ogni sua declinazione. Mi sono diplomata in lingue presso il liceo statale Pasquale Villari di Napoli. Ho inizialmente lavorato in una start up, cominciando a scrivere per vendere e ora continuo ad affinare le mie capacità attraverso corsi e tanti tanti libri sulla pubblicità e sul digital marketing. Con il tempo ho scoperto anche l'interesse verso lo scrivere per informare e questo è il motivo per cui oggi sono felice di far parte del team di redattori di Trend-online.
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
759FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate