Chi è Taylor Russell, l'attrice rivelazione di Bones and All

Taylor Russell è la protagonista del nuovo film di Luca Guadagnino, Bones and All, in cui interpreta una giovane cannibale emarginata dalla società. Ecco allora carriera, amore e vita privata dell'attrice.

taylor-russell-chi-e-attrice-bones-and-all

Se sulla bravura di Thimotée Chalamet non c’erano dubbi, una bella sorpresa è stata invece la sua co-protagonista nell’horror romantico Bones and All, la canadese Taylor Russell. 

A 28 anni, Russell può già vantare la partecipazione a diversi progetti cinematografici e televisivi, sia come attrice che come produttrice, oltre che ad essere stata scelta come global ambassador da Loewe, imponendosi quindi anche come icona di stile. 

Ripercorriamo allora la storia e la carriera di Taylor Russell di cui, siamo certi, sentiremo parlare ancora.

Taylor Russell, dai piccoli ruoli in Canada fino al premio Marcello Mastroianni per Bones and All

Taylor Russel è nata il 18 luglio 1994 in Canada, da padre nero e madre caucasica. Trascorre i primi anni a Vancuver, città a maggioranza bianca, dove cresce principalmente con la famiglia della madre e con la consapevolezza di non essere pienamente accettata dai suoi coetanei proprio a causa del colore della sua pelle. 

Il successivo trasferimento a Toronto, una città caratterizzata da una maggiore interculturalità, non migliora però del tutto le cose. 

Il suo primo debutto nel mondo della televisione arriva all’età di 16 anni, quando ottiene un piccolo ruolo nella serie Emily Owens, M.D, un medical drama. Due anni dopo interpreta Lark Voorhies (attrice Americana celebre per la sitcom Saved by the Bell), in The Unauthorized Saved by the Bell Story. Prende parte anche a una produzione Disney, in un film tv per il canale Disney XD (Pants on Fire). 

Dopo altri ruoli minori, una svolta per la sua carriera è il ruolo di Judy Robinson in Lost in Space, un remake Netflix della serie di fantascienza del 1965, in cui interpreta una medica missionaria. Questo ruolo le vale una nomination ai Saturn Award for Best Supporting Actress in a Streaming Presentation. 

Col consolidarsi del suo successo arrivano anche ruoli sempre più importanti. Nel 2019 prende parte al dramma psicologico Escape Room, interpretando un ruolo da protagonista (Zoey Davis). Nello stesso anno, recita anche nel film Waves, per il quale riceve il plauso della critica, ricevendo numerosi riconoscimenti. 

Dopo un altro ruolo da attrice in Words on Bathroom Walls di Thor Freudenthal nel 2020, Taylor Russell si mette per la prima volta dietro la macchina da presa, co-dirigendo, scrivendo e producendo l’emozionante documentario The Heart Still Hums. 

Il 2022 l’ha vista infine al fianco di Timothée Chalamet nell’horror romantico di Luca Guadagnino, Bones and All, in cui interpreta Maren, giovane emarginata con istinti cannibali. Questo ruolo le è valso il premio Marcello Mastroianni al 79 festival del cinema di Venezia, e un ampio consenso di critica. 

Fidanzato, famiglia e vita privata di Taylor Russell, la star di Bones and All

Taylor Russell è stata per ora estremamente riservata riguardo alla sua vita privata. Per quanto riguarda la famiglia, si sa soltanto di due “siblings” (ovvero il termine neutro inglese per fratelli e sorelle), ma non è specificato nient’altro. 

L’attrice non ha poi fatto alcuna dichiarazione riguardo alla sua situazione sentimentale. Potrebbe quindi essere single, ma non si può ovviamente escludere un amore segreto. 

Per quanto riguarda gli interessi, Taylor è una lettrice vorace, e fin da piccola ha manifestato la tendenza a sognare ad occhi aperti. Un’immaginazione e un amore per le storie che l’hanno condotta oggi alla carriera di attrice. 

Come già ricordato, inoltre, l'attrice è un'appassionata di moda, che finora ha indossato Balenciaga, Ralph Lauren e Schiaparelli.