L’estate è alle porte e l’arrivo del caldo ci fa sognare di abbandonare la scrivania dell’ufficio (o di casa) per fare i bagagli, salire su un aereo e andare verso mete da sogno, magari su una spiaggia di sabbia fine e acqua cristallina. La pandemia ha però assottigliato i risparmi di moltissimi italiani, per i quali una vacanza potrebbe sembrare un miraggio.

Se il Bonus Vacanze non sembra essere un incentivo molto convincente per la maggioranza degli italiani, potrebbe esserlo una di queste destinazioni vacanziere: mare, montagna e città d’arte sono la triade preferita da tutti gli italiani in vacanza, che quest’anno come lo scorso mostrano la tendenza a voler restare all’interno dei confini nazionali, che come ben sappiamo, nascondono tesori impensabili.

Abbiamo selezionato 10 mete turistiche italiane dove viaggiare senza spendere cifre da capogiro, ma godendosi alcuni tra i paesaggi marini e montani migliori del nostro Paese. Ogni meta è completa del prezzo medio per una stanza d'albergo per due adulti a notte durante il primo weekend di agosto.

Bibione (Venezia)

Chi vive a Milano o la frequenta avrà notato il massiccio investimento pubblicitario fatto dalla Regione Veneto per promuovere Bibione, meta balneare tra le più amate della regione. Affacciata sull’Adriatico e sul fiume Tagliamento, l’isola (già, in pochi lo sanno, ma Bibione è un’isola!) è tra le spiagge più amate e frequentate d’Italia, ideale per chi vuole trovare serenità e divertimento nei nuovissimi alberghi fronte mare e nei numerosi locali all’aperto che si animano durante la sera.

Per chi invece vuole godere di totale relax e rigenerarsi dopo un lungo periodo di lavoro, la cittadina in provincia di Venezia offre uno dei più importanti centri termali della regione, con vasche di acqua minerale ipertermale alcalino bicarbonato sodica fluorata, che sgorga dalla terra a una temperatura di 52 gradi e viene fatta scendere a 32°. Alle terme, oltre ai bagni terapici nelle diverse vasche, si possono praticare altre attività tipiche delle spa: massaggi, cromoterapia, saune ecc.

Costo medio a notte per due adulti (agosto): 100 €

Maratea (Potenza)

Tra le mete più amate della Basilicata c’è sicuramente Maratea, chiamata anche “la perla del Tirreno”. Inerpicata sulla scogliera a picco sul Golfo di Policastro, Maratea è un borgo incantato, dove la pace e il silenzio si adagiano lungo le stradine e le piazzette circondate dalle antiche architetture settecentesche. A indicare la strada ai viaggiatori spicca sul Monte San Biagio la statua del Redentore, la più grande al mondo dopo quella del Cristo di Rio de Janeiro. 

Le spiagge di Maratea, le sue grotte marine e le numerose calette sono un patrimonio tutto da scoprire, a piedi o tramite le barche che partono dal porto cittadino, che la sera si anima con l’apertura di locali e ristoranti affacciati sul mare. Non mancano le attrattive per gli amanti del trekking, dato che il paese è incastonato tra tre parchi nazionali: il Parco del Pollino e i Parchi dell’Appennino Lucano Val D’Agri Lagonegrese e del Cilento e Valle di Diano, che si estendono a nord della cittadina.

Costo medio a notte per due adulti (agosto): 120 €

Valle di Comano (Trento)

L’area dominata da Comano, nel cuore del Trentino, è un luogo perfetto per chi ama la montagna e vuole godersi la bellezza delle Dolomiti e il meglio dell’accoglienza locale. Circondata dai dolci rilievi del basso Trentino, la zona è famosa per le sue terme, nate secondo la leggenda grazie alla maga Sibilla, che per ringraziare il Conte di Castel Spine per averla difesa da dei malintenzionati fece sgorgare delle acque miracolose da terreno, che guarirono il figlioletto del conte da una terribile malattia della pelle.

La valle è perfetta per tutti gli amanti delle attività all’aperto: trekking, mountain biking e nuoto. Si, perché la zona è circondata da meravigliosi laghetti di montagna dove immergersi per un bagno ristoratore. Tra questi il lago di Molveno, il lago di Cavedine e il piccolo ma delizioso lago di Tenno, a poca distanza dall’ultima punta del lago più grande l’Italia: il Garda.

Costo medio a notte per due adulti (agosto): 80 €

Tortoreto (Teramo)

L’Abruzzo è una regione aspra e meravigliosa, dove il mare la natura e la storia dialogano in maniera perfetta. Ancora poco frequentata dal turismo di massa (fortunatamente), la regione regala paesaggi mozzafiato, spiagge attrezzate e un mare calmo e adatto a tutte le età. Tra le tante località affacciate sul Mediterraneo, Tortoreto è una delle più apprezzate, per la sua lunga spiaggia di sabbia dorata, per il lungomare movimentato e ricco di locali, bar e ristoranti e per il paesaggio mozzafiato visibile da Tortoreto Alta, l’area storica della cittadina.

I paesi costieri della provincia teramana sono collegati tra loro da una lunga pista ciclabile, che partendo da Villa Rosa attraversa il fiume Vibrata e corre lungo tutto il lungomare di Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova e Martinsicuro. Pedalare al tramonto lungo la pista ciclabile, che in alcuni tratti penetra all’interno delle pinete accanto alla spiaggia, è un modo perfetto per godersi la pace del mare in maniera attiva.

Costo medio a notte per due adulti (agosto): 100 €

Agropoli (Salerno)

Agropoli è una delle perle della costiera del Cilento, tra le zone più suggestive della Campania. Il paese si trova a cavallo tra due aree molto diverse: la pianura del Sele e la zona cilentana, più aspra e montuosa. Questo rende Agropoli e la sua costa un continuo alternarsi di paesaggi diversi, con spiagge di sabbia, grotte e zone di costa rocciosa. La cittadina si affaccia sul mare da uno sperone di roccia, da cui deriva il suo nome greco. Acropolis, significa infatti “città che sta in alto”.

L’area di Agropoli è ricchissima di spiagge, che si diramano dal porticciolo. Tra queste la baia di Trentova è la più frequentata, grazie agli stabilimenti balneari attrezzati e ai localini che la caratterizzano. Calette e spiagge di roccia si susseguono fino ai confini con Castellabate, paesino noto per aver ospitato le riprese del film “Benvenuti al Sud” e anch’esso ricco di spiagge e luoghi di interesse.

Costo medio a notte per due adulti (agosto): 70 €

Maremma toscana (Grosseto)

L’area naturale della Maremma toscana, che a onor del vero tocca anche le province di Pisa e Siena, fino ad arrivare nel Lazio e nella provincia di Viterbo, è uno dei luoghi più incantati d’Italia, dove il tempo sembra essersi fermato e i colori della natura sembrano usciti da un dipinto. Comunemente ritenuta costosa a causa della presenza di zone “in” come il promontorio dell’Argentario e Capalbio, l’enorme area della Maremma è un mondo da scoprire alla portata di tutte le tasche e di tutti i gusti: qui il mare incontra la campagna e l’asperità delle colline. 

Luoghi magici come l’abbazia di San Galgano, celebre per la sua “spada nella roccia”, la cittadina di Pitigliano, scavata nel tufo e per questo chiamata la “Matera della Toscana”, Pienza, la città ideale del Rinascimento; e poi il mare della riviera e la bellissima campagna della Val d’Orcia, famosa per i suoi filari di cipressi… Insomma, la Maremma conquista i cuori dei viaggiatori di ogni tipo, per i quali ha in serbo ogni possibile scenario umano e naturale.

Costo medio a notte per due adulti (agosto): 130 €

Roccella Jonica (Reggio Calabria)

La Calabria è una regione tutta da esplorare, dove l’asperità del terreno bruciato dal sole lascia spazio a paesaggi mozzafiato a picco su un mare dai colori caraibici. Per conoscere meglio questa splendida terra senza spendere una fortuna potete scegliere la località di Roccella Jonica, sulla Costa dei Gelsomini. La fama di questa cittadina è legata soprattutto alla produzione del bergamotto, un agrume profumatissimo con il quale si realizzano le “note di base”, dei più importanti profumi del mondo. 

Da alcuni anni però il Comune di Roccella Jonica è diventato celebre anche per un altro motivo: l’assegnazione della Bandiera Blu, tra le onorificenze ambientali più importanti del nostro Paese, che certifica l’attenzione e il rispetto verso la gestione sostenibile del territorio. Sono 17 anni consecutivi che la cittadina ottiene questo riconoscimento, insieme alle Vele Blu di Legambiente, che premiano la pulizia e la sostenibilità dei lidi italiani.

Costo medio a notte per due adulti (agosto): 80 €

Valtellina (Sondrio)

La Valtellina è tra le sub-regioni di montagna più amate dagli italiani, specialmente dai lombardi, che qui trovano splendidi paesaggi montani poco distanti dalle grandi città. In ogni stagione le località di Bormio, Aprica, Madesimo in Valchiavenna e Livigno diventano il punto di partenza ideale per camminate, escursioni in bicicletta, arrampicate, rafting e tanti altri sport invernali ed estivi che tipicamente si praticano ad alta quota. 

Per chi è alla ricerca di una vacanza rilassante, dove riposare il corpo e la mente, la Valtellina regala un’accoglienza di primo livello, con alberghi e ristoranti in cui coccolarsi e farsi coccolare da centri termali, saune e massaggi, oltre che dall’ottimo cibo tipico della zona, tra bresaola, pizzoccheri, bitto e l’ottimo vino della valle.

Costo medio a notte per due adulti (agosto): 100 €

Monte Sant’Angelo (Foggia)

Tra le perle del Gargano, Monte Sant’Angelo è un borgo in cui il tempo sembra immobile; una città bianca arroccata tra i rilievi dello Sperone d’Italia. Qui secondo la leggenda l’Arcangelo Gabriele apparve in una grotta, da quel momento trasformata in santuario e meta di pellegrinaggio sin dal VII secolo. Questo enorme afflusso di persone, compresi santi e papi, generò un benestare economico che permise a Monte Sant’Angelo di diventare un borgo di enorme bellezza, visibile ancora oggi, tanto da ottenere nel 2011 il riconoscimento come Patrimonio dell’Umanità Unesco. 

Situato alle porte del Gargano, Monte Sant’Angelo è il punto di partenza ideale per visitare questo angolo di Puglia così caratteristico, ricco di bellezze naturali e spiagge da sogno. Dal cuore della Foresta Umbra fino alla spiaggia di Pizzomunnu, visitare il Gargano può rivelarsi una scoperta eccezionale e poco costosa.

Costo medio a notte per due adulti (agosto): 70 €

Marina di Gonnesa (Carbonia-Iglesias)

Incredibile, ma vero: anche la Sardegna, solitamente meta di VIP e amanti della movida, è una meta low cost se si sa come cercare. Prenotando il volo con largo anticipo è possibile trovare offerte a prezzi stracciati, mentre per il pernottamento basterà scegliere tratti della splendida costa sarda ancora sconosciuti al turismo di massa. 

Tra questi spicca Marina di Gonnesa, con le sue tre spiagge una più bella dell’altra: Fontamare, Spiaggia di mezzo e Porto Paglia. Ognuna di queste offre al visitatore diversi motivi per godersi il mare cristallino e la sabbia bianca. Se la prima è più attrezzata, con stabilimenti e centri sportivi dove praticare kitesurf e windsurf, Spiaggia di mezzo è il luogo perfetto dove trascorrere ore in assoluto relax, senza essere mai infastiditi dal troppo rumore o dalla folla, grazie alla sua estensione. L’ultima, Porto Paglia, si trova a ridosso delle pietre calcaree del Sulcis che si gettano tra le onde, creando un riparo naturale. Qui si trova la storica tonnara, attiva sin dal Settecento, e i resti di una chiesetta costruita direttamente sugli scogli.

Costo medio a notte per due adulti (agosto): 80 €