Vacanze low cost: queste sono le mete giuste per risparmiare

Tanti italiani resteranno all'interno dei confini nazionali anche per risparmiare, dopo la grave crisi economica degli ultimi anni. Ecco allora 10 mete low cost tra i luoghi più belli del nostro Paese, da nord a sud.

Image

La pandemia ha assottigliato i risparmi di moltissimi italiani, per i quali una vacanza potrebbe sembrare un miraggio, ma se il Bonus Vacanze non sembra essere un incentivo molto convincente per la maggioranza degli italiani, potrebbe esserlo una di queste destinazioni vacanziere.

Abbiamo infatti selezionato 10 mete turistiche italiane dove viaggiare senza spendere cifre da capogiro, ma godendosi alcuni tra i paesaggi marini e montani migliori del nostro Paese.

Vacanze low cost, dove andare nel Nord Italia

Partiamo dalla Valtellina, che è tra le zone di montagna più amate dagli italiani, con splendidi paesaggi montani poco distanti dalle grandi città e ottimo cibo tipico della zona. In ogni stagione le località di Bormio, Aprica, Madesimo in Valchiavenna e Livigno diventano il punto di partenza ideale per camminate, escursioni in bicicletta, arrampicate, rafting e tanti altri sport che tipicamente si praticano ad alta quota.

Passiamo poi a Bibione, in Veneto, ideale per chi vuole trovare serenità e divertimento nei nuovissimi alberghi fronte mare e nei numerosi locali all’aperto che si animano durante la sera. Per chi invece vuole godere di un totale relax, la cittadina in provincia di Venezia offre uno dei più importanti centri termali della regione, con bagni terapici nelle diverse vasche, massaggi, cromoterapia, saune ecc.

L’area dominata da Comano, nel cuore del Trentino, è invece un luogo perfetto per chi ama la montagna e vuole godersi la bellezza delle Dolomiti. La zona è famosa per le sue terme ed è perfetta per tutti gli amanti delle attività all’aperto: trekking, mountain biking e nuoto, grazie ai meravigliosi laghetti di montagna. Tra questi il lago di Molveno, il lago di Cavedine e il lago di Tenno, a poca distanza dall’ultima punta del lago di Garda.

Mete economiche al Centro

Passando poi al Centro Italia, l’area naturale della Maremma toscana è certamente uno dei luoghi più incantati d’Italia, con la sua abbazia di San Galgano, celebre per la sua “spada nella roccia”, la cittadina di Pitigliano, scavata nel tufo e per questo chiamata la “Matera della Toscana”, Pienza e la bellissima campagna della Val d’Orcia, famosa per i suoi filari di cipressi.

L’Abruzzo, invece, è una regione aspra ma che regala paesaggi mozzafiato, spiagge attrezzate e un mare calmo e adatto a tutte le età. Tra le tante località affacciate sul Mediterraneo, Tortoreto è una delle più apprezzate, per la sua lunga spiaggia di sabbia dorata, per il lungomare movimentato e ricco di locali, bar e ristoranti e per il paesaggio mozzafiato visibile da Tortoreto Alta, l’area storica della cittadina.

I paesi costieri della provincia teramana sono collegati tra loro da una lunga pista ciclabile, che partendo da Villa Rosa attraversa il fiume Vibrata e corre lungo tutto il lungomare di Alba Adriatica, Giulianova e Martinsicuro.

Viaggio low cost al Sud: ecco le mete più gettonate

Scendendo poi in Campania, Agropoli è sicuramente una delle perle della costiera del Cilento, con spiagge di sabbia, grotte e zone di costa rocciosa. La baia di Trentova è la spiaggia più frequentata, ma le calette e spiagge di roccia si susseguono fino ai confini con Castellabate, paesino noto per aver ospitato le riprese del film Benvenuti al Sud.

Tra le mete più amate della Basilicata c’è invece Maratea, inerpicata sulla scogliera a picco sul Golfo di Policastro. Oltre alle spiagge non mancano le attrattive per gli amanti del trekking, grazie al Parco del Pollino, i Parchi dell’Appennino Lucano Val D’Agri Lagonegrese e del Cilento e Valle di Diano. Sul Monte San Biagio spicca invece la statua del Redentore, la più grande al mondo dopo quella del Cristo di Rio de Janeiro.

La Calabria, poi, è una regione tutta da esplorare, partendo dalla località di Roccella Jonica, sulla Costa dei Gelsomini. La fama di questa cittadina è legata soprattutto alla produzione del bergamotto, ma da alcuni anni è diventata celebre anche per l’assegnazione della Bandiera Blu, tra le onorificenze ambientali più importanti del nostro Paese.

Tra le perle del Gargano, invece, abbiamo Monte Sant’Angelo, una città bianca arroccata tra i rilievi dello Sperone d’Italia e meta di pellegrinaggio sin dal VII secolo. Inoltre ha ottenuto nel 2011 il riconoscimento come Patrimonio dell’Umanità Unesco ed il punto di partenza ideale per visitare questo angolo di Puglia così caratteristico, dal cuore della Foresta Umbra fino alla spiaggia di Pizzomunno

Infine, in Sardegna, spicca Marina di Gonnesa. Le sue tre spiagge sono: Fontanamare, dove praticare kitesurf e windsurf, spiaggia di Mezzo, dove trascorrere ore in assoluto relax, e Porto Paglia, dove si trova la storica tonnara, attiva dal Settecento, e i resti di una chiesetta costruita direttamente sugli scogli.

In Italia, crescono inoltre le iniziative volte a promuovere il turismo lento, sostenibile e di prossimità, come quella di un albergatore trentino che offre una notte gratis nel suo albergo se si lascia ferma la macchina per qualche giorno, o vacanze in zone meno turistiche, come quella di questa località italiana che offre un soggiorno gratuito in cambio di un libro.