Bernard Arnault: quanto vale il tesoro nascosto del Re del lusso francese

Bernard Arnault è famoso per essere il proprietario di numerosi marchi di moda, tra cui Vuitton, Dior e Fendi. Ma quanto vale il suo tesoro nascosto?

Bernard Arnault è il CEO di LVMH, la più grande compagnia francese che ad oggi controlla quasi i due terzi del mercato globale della Haute Couture e non solo. Figlio di un industriale, Bernard entra nell’azienda di famiglia nel 1971. Da quel giorno il magnate non si è più fermato: ecco quanto vale il tesoro nascosto di Bernard Arnault, l’uomo più ricco del mondo.

In questo articolo riportiamo le domande e risposte più chieste dalla nostra comunità

Sommario:

  1. 1.

    Quanto vale il tesoro nascosto di Bernard Arnault

  2. 2.

    Bernard Arnault: le aziende

Quanto vale il tesoro nascosto di Bernard Arnault

Bernard Arnault è, secondo Forbes, l’uomo più ricco del mondo, con un patrimonio che definire miliardario è addirittura riduttivo. È stato insignito di ben 3 ordini cavallereschi francesi e altri 3 stranieri. Questi dati, da soli, basterebbero per rendersi conto dell’importanza che Bernard Arnault ha nel mondo, e non solo in quello della moda, ma in toto.

Il magnate, insieme alla sua famiglia, è proprietario della multinazionale LVMH, che comprende marchi importantissimi della Haute Couture come Cristian Dior, Kenzo e Givenchy, solo per citarne alcuni. La LVMH fa parte della holding company Financière Agache, controllata direttamente da Agache SCA, il cui proprietario è proprio Bernard Arnault. Non stupisce certo che in questo complicato gioco societario il primo a trarre i maggiori vantaggi sia proprio l’uomo d’affari francese.

L’Agache SCA rappresenta una sorta di cassaforte a più livelli dove Arnault, stando alle ultime notizie, disporrebbe di un bottino di ben 18 miliardi di dollari liquidi, cioè subito disponibili e dunque spendibili senza passare dalla vendita di azioni o proprietà. Il dato è impressionante soprattutto se si tiene conto che l’intera holding è detenuta dalla famiglia di Arnault, il che significa che quei 18 miliardi possono essere distribuiti in maniera rapida ed efficiente: in tutto il mondo non si registrano casi di famiglie così ricche a livello di liquidità.

Se nel campo della finanza siamo abituati a numeri ancora più grandi si deve al fatto che quelle cifre sono frutto di un patrimonio potenziale, che viene rappresentato dalla capitalizzazione in borsa. Ma i 18 miliardi di cui sopra si riferiscono a un patrimonio tangibile e concreto, subito disponibile e direttamente sperperabile, come se si trattasse, semplicemente, di aprire il portafogli.

Tutte le aziende di Bernard Arnault

Arnault, lo abbiamo già accennato, è proprietario del gruppo LVMH, che sotto di sé comprende ben 70 marchi divise in aziende di alta moda. Tra quelle già citate ricordiamo:

  • DKNY

  • Fendi

  • Céline

  • Guerlain

  • Marc Jacobs

  • Loro Piana

  • Emilio Pucci

  • Louis Vuitton

Oltre a questi marchi di Haute Couture, il gruppo è proprietario anche di aziende di orologi come TAG Heuer, di aziende di gioielli come Tiffany & Co. e anche di Bulgari. L’immenso patrimonio societario della famiglia Arnault si ritrova nei numeri impressionanti della loro quotazione in borsa: sono ben 422 i miliardi di capitalizzazione di LVMH. I dipendenti in tutto il mondo superano i 210 mila, e il fatturato annuo sfiora i 90 miliardi.

Redazione Trend-online.com
Redazione Trend-online.com
Di seguito gli articoli pubblicati dalla Redazione di Trend-online. Per conoscere i singoli autori visita la pagina Redazione Trend-online.com
Seguici
161,688FansLike
5,188FollowersFollow
778FollowersFollow
10,800FollowersFollow

Mailing list

Registrati alla nostra newsletter

Leggi anche
News Correlate