I successi e i riconoscimenti di un’intera carriera Billie Ellish li ha già condensati in appena 20 anni di vita. 

65 milioni di dischi venduti tra album e singoli digitali, il trionfo agli Emmy Awards 2020, in cui si è portata a casa sette premi, tra cui miglior album, registrazione, canzone e miglior artista esordiente, e la consacrazione alla Notte degli Oscar, dove si è aggiudicata la statuetta d’oro per la canzone originale No Time to Die, dall’omonima pellicola sulle peripezie dell’agente segreto James Bond. La musica, la moda e lo stile l’hanno resa un’icona mondiale molto influente, accumulando un patrimonio da capogiro. Vediamo di che cifre si sta parlando.

Dalla cameretta al successo internazionale, qual è il patrimonio netto della cantante 

Nata sotto il segno del sagittario il 18 dicembre 2001, Ellish cresce nel quartiere Highland Park di Los Angeles. I genitori lavorano nel mondo dello spettacolo, la madre come insegnate e sceneggiatrice musicale e teatrale, il padre come attore. Billie apprende le prime nozioni musicali dalla madre, assieme al fratello Finneas. A sei anni compone la sua prima canzone, accompagnata dall’ukulele, uno strumento piccolo e dal suono dolce che sarà sempre presente negli arrangiamenti dei suoi brani.

Gli occhi azzurri sono il suo tratto distintivo, ma fungono anche da motore ispiratore. Il singolo Ocean Eyes, datato 2016, è il brano di lancio della giovane cantante californiana, che in poco tempo scala le classifiche di Spotify ed Apple Music. Dopo Bellyache, è la volta di Bored, colonna sonora della serie televisiva di grande successo Tredici. Con l’uscita del primo album When we all Fall Asleep, Where do We Go?, il 30 gennaio 2019, il successo diventa planetario. 

Dopo il tour mondiale, arrivano i primi riconoscimenti. L’artista di Los Angeles colleziona premi agli MTV Awards, agli Apple Music Awards, e alla cerimonia più importante per il mondo della musica: i Grammy Awards. Billie è la protagonista assoluta dell’edizione 2020. When We Fall Asleep Where do we Go? risulta il miglior album in assoluto e della categoria pop, mentre il singolo Bad Guy si aggiudica la miglior registrazione e canzone dell'anno. A coronamento di una serata indimenticabile, Eilish riceve il premio come miglior artista esordiente. 

Una notte lunga un sogno

Da sempre al lavoro in tandem per la stesura dei testi e la realizzazione delle musiche, il 28 marzo 2022 i fratelli Billie e Finneas Eilish sono sullo stesso palco durante la 94esima cerimonia degli Oscar per eseguire No Time to Die, canzone originale dell’ultimo film sulla spia più famosa del mondo: James Bond, alias 007. Dalla stanzetta della propria casa i due ragazzi ne hanno fatta di strada, e ora si ritrovano l’uno al fianco dell’altra, Finneas al piano, Billie alla voce, a duettare su uno dei più importanti palcoscenici del mondo. Anche se ormai vincere premi è diventata una consuetudine per entrambi, il momento del ritiro della statuetta rimane un momento toccante. 

Non solo musica. I ricavi provenienti dalla moda e dagli sponsor

A partire dal 2022, si stima che il patrimonio di Billie Eilish ammonti a circa 25 milioni di dollari. Il mix di singoli/album ascoltati e premi sono i fattori principali, a cui si aggiungono le sponsorizzazioni e la moda. Sull’onda del successo del suo primo album, nel 2019 la cantautrice americana ha lanciato una linea di vestiti ispirati al suo video musicale You Should See Me in a Crown, diretto e animato dallo scrittore giapponese Haruki Murakami.

Nello stesso anno partecipa alla campagna pubblicitaria di Calvin Klein I Speak My Truth in #MyCalvins. Inoltre, alcuni dei principali Apple Store vengono riadattati per ospitare le sue esibizioni dal vivo.

Dicevamo prima come l’ukulele sia stato l’oggetto feticcio di Billie Eillish. Nel settembre 2020 la cantante collabora con il marchio Fender per il lancio di una nuova versione del celebre strumento hawaiano.

Leggi anche: Da Salmo a Fedez: chi sono i rapper italiani più ricchi del 2022