Esistono degli abiti, sconosciuti ai più, che possono raggiungere cifre impensabili; da Calvin Klein a Chanel, passando per Valentino, assistiamo a vere e proprie meraviglie di sartoria internazionale, indossabili da poche elette disposte a sborsare enormi quantità di denaro pur di sfoggiare queste opere d'arte indossabili.

Il più delle volte sono le vere star di Hollywood a potersi permettere di esibire modelli su misura creati dai maestri italiani e dai loro colleghi stranieri, magari in occasione dei grandi eventi come la notte degli Oscar, la cui passerella rappresenta un ottimo luogo dove risplendere come una stella.

Christian Dior: Jessica Biel

L'attrice statunitense Jessica Biel in occasione della notte degli OScar del 2014, veste in Chanel; una cascata di luccichii ripresa poi nei vistosi accessori, quali pendenti, collier, due tennis, un anello e un bracciale, tutti di diamanti e tutti Tiffany.

Un'opera di alta moda costata all'attrice 100mila dollari, che non è di certo passata inosservata mentre la bellissima Jessica solcava il red carpet più famoso al mondo.

Valentino: Nicky Hilton

La Hilton si sposa con un Rothscild ma sembra che il vero protagonista del matrimonio sia Valentino; un abito disegnato su misura, in pizzo con le maniche e una coda lunghissima, completato da un paio di tacchi alti di Christian Louboutin con la scritta “Mrs Rothschild”.

Nicky ha sempre sognato un Valentino per il suo matrimonio, trovando che rappresenti un'eleganza senza tempo; ha passato in rassegna tutte le collezioni della casa italiana decidendo le linee che più la ispiravano: alla fine il prezzo è schizzato alle stelle e con 100 mila dollari ha coronato il suo sogno.

Catherine Walker: Principessa Diana

La stilista di origine francese Catherine Marguerite Marie-Therese Baheux che ha confezionato oltre mille abiti per la Principessa Diana (Diana, che fu sepolta con un abito nero progettato proprio dalla Walker), ha realizzato un abito che la Principessa del Galles ha indossato per ben tre volte.

Si tratta di un abito da sera in chiffon di seta indossato per la prima volta da Lady D. in occasione di un servizio fotografico con Terence Donovan; indossato una seconda volta alla prima di un'opera nel 1989 e un'ultima volta al Festival di Cannes nel 1997.

Forse il look più iconico sfoggiato dalla Principessa e infatti l'abito è stato venduto all'asta per oltre 137.000 dollari.

Calvin Klein: Lupita Nyong'o 

Fra gli abiti delle star più costosi (e iconici) di tutti i tempi quello realizzato da Calvin Klein per l'attrice Lupita Nyong'o rappresenta un esempio di maestria e precisione: durante la notte degli Oscar del 2015, l'attrice che ha interpretato il ruolo da protagonista nel film "Star Wars: Il Risveglio Della Forza", ha sfoggiato un abito contenente all’incirca 6.000 perle, applicate una ad una con maestria ed incredibile pazienza

Grazie a questo particolare che dona al vestito un'aurea di charme fuori dal comune, l'abito che ha reso incantevole l'attrice ha richiesto un budget stellare: 150.000 dollari è il prezzo che la star hollywoodiana ha dovuto spendere per ammaliare gli astanti, rapiti dalla sua bellezza nera.

Givenchy: Meghan Markle 

Meghan Markle, futura Duchessa di Sussex, non voleva essere da meno della cognata Middleton: nel 2018, in occasione del matrimonio fra la Markle e il Principe Harry, fu disegnato dalla londinese Clare Waight Keller un abito da 100 mila sterline inglesi.

Una scollatura a barca che lascia scoperte le spalle contraddistingue la creazione, scultorea nei suoi volumi essenziali, in un bianco puro: maniche lunghe a 3/4, corpetto super clean, punto vita ben segnato dalla linea a clessidra e velo, lungo 5 metri, leggerissimo e quasi impalpabile, solo lievemente ricamato lungo i bordi.

Sarah Jane Burton: Kate Middleton

La stilista inglese, nominata fra le 100 persone più influenti nel mondo secondo il Time e attualmente direttrice creativa del marchio di moda Alexander McQueen, confeziona nel 2011 un abito da sposa per la Middleton in occasione del suo matrimonio con il Principe William.

Il grande giorno Kate é incredibilmente bella nel suo abito in pizzo disegnato appositamente per lei da Sarah Burton; con una preziosissima tiara come cerchietto per fermare il velo e i capelli sciolti sulle spalle, tocchi di modernità, il corsetto finemente decorato era un chiaro riferimento alla corsetteria vittoriana nonché un marchio di fabbrica della maison McQueen. 

Stretto in vita e imbottito leggermente sulle anche, fu un capolavoro di artigianato in raso avorio con decorazioni fatte a mano dalla Royal School of Needlework, di base a Hampton Court Palace: il retro era caratterizzato da 58 bottoni ricoperti in organza e gazar con passanti Rouleau. 

Il suo look è passato velocemente alla storia come uno degli abiti da sposa più iconici di tutti i tempi, diventando immediatamente fra i più venduti e i più copiati: il prezzo però non è certamente per tutte le tasche, diremmo che è da Duchessa, visto che la Burton pare abbia chiesto alla nobildonna inglese 380.000 dollari.

Oscar De La Renta: Amal Clooney 

L'avvocato, giurista e accademica libanese Amal Ramzi Alamuddin, nonché moglie della star hollywoodiana George Clooney, per il matrimonio con George ha indossato un abito da sposa realizzato su misura da Oscar De La Renta, stilista statunitense di origine dominicana; questo abito è caratterizzato da pizzi francesi intrecciati, perle e diamanti ricamati a mano, un corpetto aderente con motivi floreali abbinato a un'ampia gonna a strascico. 

Tanta roba in effetti, forse anche qualcosa in più del dovuto: ad ogni modo, il solo costo di questo prodigio sarebbe bastato a organizzare venti matrimoni standard, visto che George ha staccato un assegno allo stilista di ben 300.800 dollari americani.

Givenchy: Audrey Hepburn

Uno dei personaggi più iconici e famosi del mondo del cinema, quella Holly Golightly di Colazione da Tiffany, indossava un tubino nero che ha fatto la storia non solo del cinema ma anche della moda e divenendo un must have che ogni donna di gusto dovrebbe avere sempre nell'armadio.

Il modello di Givenchy è un tubino di raso nero italiano. 

Si tratta di un abito da sera senza maniche, con gonna lunga sin quasi al suolo, leggermente stretta in vita e con uno spacco fino alla coscia da un lato; il corpetto è leggermente aperto sulla parte posteriore con un décolleté che lascia scoperte le spalle.

Nel film, Audrey Hepburn lo indossa abbinato ad un paio di guanti dello stesso colore lunghi sino al gomito, e ad alcuni fili di perle; è unanimamente considerato uno degli abiti più influenti nella storia dell'abbigliamento e del costume del ventesimo secolo: questo elegante abito fu realizzato da Givenchy e venduto nel 2006 alla stratosferica cifra di 923.000 dollari.

Julie Andrews

Nel 1965 il film Tutti Insieme Appassionatamente (The Sound of Music) vede una bellissima Julie Andrews indossare un vestito campagnolo; in breve diviene uno degli abiti più apprezzati di tutti i tempi e sebbene non sia tempestato di pietre preziose, pizzi e merletti tale da renderlo unico e preziosissimo, questo outfit esibito dalla ex Mary Poppins ha raggiunto l'incredibile cifra di 1,56 milioni di dollari: forse un po' troppo per un vestitino da pic-nic?

Christian Dior: Nicole Kidman

Corre l'anno 1997 e Nicole Kidman sfila sul red carpet sfoggiando un abito da capogiro, realizzato nei colori giallo-verde da John Galliano per Christian Dior Haute Couture; gli astanti rimangono basiti e affascinati (Tom incluso) da questo capolavoro d'arte sartoriale arricchito da preziosissimi ricami intorno alla scollatura, capaci di renderlo elegante e ultra raffinato: tutta questa ricercatezza di stile ha però un costo che si aggira intorno ai 2 milioni di dollari.

Christian Dior: Jennifer Lawrence

Indimenticabile il vestito indossato dalla Lawrence in occasione della notte degli Oscar del 2013; Dior regala al mondo un oggetto unico, come unica è la gaffe dell'attrice che inciampa salendo le scale mentre si avvia al palco: serata a dir poco epica per la Lawrence che si porta a casa il premio e un abito da 4 milioni di dollari americani. 

William Travilla: Marilyn Monroe

Forse il costumista americano non si sarebbe immaginato che l'abito confezionato per la Marilyn sarebbe passato alla storia come uno dei più conici di ogni tempo raggiungendo un a cifra da capogiro che lo pone nell'Olimpo degli abiti più costosi di tutti i tempi.

Ogni qual volta pensiamo a Marilyn Monroe la prima immagine che ci viene in mente è quella dell’attrice che si abbassa la gonna mentre questa viene sollevata dal vento nella pellicola "Quando La Moglie è In Vacanza", del 1955: questo vestito bianco plissettato è stato venduto all'asta, successivamente alla morte della bellissima attrice, per 4,6 milioni di dollari, giustificati dal fatto che si tratta di un vestito che ha fatto la storia del cinema, della moda e dello spettacolo.