Cosa determina il prezzo della benzina e perché in alcuni Paesi costa di più e in altri meno? Il costo di quello che paghiamo al distributore è composto di tre parti: le accise, l'iva e il prezzo netto della benzina o di altri combustibili. Se quest'ultima è più o meno uguale per tutti gli Stati, i due parametri che più influiscono sul costo totale, sono i primi due fattori.

Entrambi infatti sono un riflesso del benessere del Paese e della situazione geo-politica passata e attuale. In Italia sono ben diciotto le accise che intervengono su quanto noi paghiamo al distributore, conseguenze di errori e finanziamenti per arginarli. Ne citiamo qualcuno di rilevante: la guerra in Etiopia (1935 - 1936), la crisi di Suez (1956) e il terremoto dell'Aquila (2009).

A questo punto è lecito domandarsi: quale sarà il Paese - in Europa e nel mondo - dove la benzina costa di più? E precisamente qual è il prezzo medio? Attenzione perché alcune cifre sono davvero esagerate. 

Prezzi benzina, quali sono i Paesi dove costa di più: la classifica 

Le crisi internazionali del passato influiscono ancora sul costo attuale. Certamente, però, non è solo l'Italia ad avere queste imposte. Il nostro Paese rientra nella top ten delle nazioni dove si paga più la benzina, tuttavia nonostante può sembrare altissima la spesa del combustibile, l'Italia è all'ottavo posto della lista. Nelle posizioni più in alto ci sono in quest'ordine:

  • la Norvegia
  • l'Olanda 
  • Hong Kong

Lo stato scandinavo per eccellenza ha una media di 2,50 dollari al litro. Salendo, al secondo posto, c'è l'Olanda dove un gallone di benzina costa 11,75 dollari. Al primo posto, invece, Hong Kong chiude la classifica.

Se pensavate ci fosse l'Italia, aspettate di conoscere il prezzo della regione autonoma cinese. Ad Hong Kong un litro costa ben 2,88 dollari, una cifra davvero improponibile. Detto ciò, è anche interessante sapere quali sono i Paesi che invece non hanno questo problema, anzi, godono di un prezzo davvero basso per svariati motivi.

Il Paese dove la benzina costa di meno

Se ai prezzi descritti nelle precedenti righe siamo abituati a sentirli e non ci lasciano sbigottiti, quelli che vedremo di seguito sono davvero fuori ogni immaginazione. I Paesi che producono i combustibili hanno minori spese di viaggio e perciò un abbassamento di prezzo notevole. Detto ciò, secondo moltissime fonti sarebbe il Venezuela il Paese dove costa meno: 0,03 dollari al litro, mentre un gallone si ferma a 0,11 dollari.

Sembra quasi impossibile ma a quanto pare, in tempi non affetti da crisi importanti, il prezzo del combustibile è quello appena descritto. Detto ciò, sotto il Venezuela ci sono la Libia e l'Iran. A supportare questa fonte, ci sono molte altre, le quali incoronano il Venezuela come il Paese dove la benzina costa in minor quantità. Se state pensando a un viaggio in quelle zone, non dovreste perciò preoccuparvi di noleggiare una macchina, poco ma sicuro.