Estate, calda come i baci perduti. Così cantava Bruno Martino. La stagione più calda è finalmente alle porte e con essa le sospirate ferie. Vacanze estive che, come l'anno scorso, esprimono anche una voglia di libertà e leggerezza. Un distacco sensoriale dalle ore passate davanti al pc, i giorni chiusi in casa per via dei lockdown, le paure o i lutti portati in casa dalla pandemia da COVID-19. E' così, mentre la vaccinazione prosegue e si intravede la possibilità di viaggiare, gli italiani iniziano a pensare alle mete future. Dove andare?

Come fa notare la versione italiana di Esquire, bisogna far notare che la maggior parte delle persone che viaggia è compresa tra i venti e i sessanta anni di età, e sono quelle in maggioranza non ancora vaccinate; al contrario, le fasce d'età che sono state vaccinate sono quelle che tendenzialmente non viaggiano. Andare all'estero sarà possibile solo grazie ai pass vaccinali, tema che come spiega filodiritto.it ha ancora problemi che vanno risolti.

Più della metà dei viaggiatori di tutto il globo non hanno intenzione di viaggiare al di fuori dei loro confini nazionali fino a quando non saranno vaccinati. Questo significa, nel nostro caso, che se vogliamo fare delle ferie dovremo decidere dove andare, in Italia. Una bussola che possiamo utilizzare, se siamo amanti dell'acqua e del nuoto, è fornita dalla Fondazione per l’Educazione Ambientale Italia che, come annunciato dalla Direzione Generale del Turismo, lo scorso 10 maggio ha assegnato le Bandiere Blu di quest'anno. Vediamo nei dettagli cosa sono, e quali località balneari sono state premiate.

Le bandiere che certificano un'estate di qualità

Nato nel 1987, il programma Bandiera Blu è una eco-label internazionale di certificazione di qualità ambientale, assegnato annualmente in 49 Paesi del mondo. Il loro obiettivo è di promuovere una conduzione sostenibile del territorio e delle spiagge attraverso una serie di indicazioni e criteri che riguardano l'attenzione, la gestione politica e la salvaguardia dell'ambiente, con particolare riferimento all’ecosistema marino e/o lacustre. Come si può leggere sul sito ufficiale, i criteri utilizzati sono 32, suddivisi in 12 macrosezioni, tra cui la spiaggia e la sua pulizia,il valore paesaggistico, la raccolta differenziata, la qualità delle acque di balneazione, la depurazione delle acque reflue e la gestione dei rifiuti, le iniziative ambientali ed educative, l’efficienza energetica, l’attività di pesca e il turismo.

Come sottolinea la Direzione Generale, per quanto riguarda la voce turismo vengono osservate l’offerta turistica, la pressione e la densità, gli approdi, le aree attrezzate per camper, le piste ciclabili, la presenza di strutture ricettive con certificazione ambientale. Per ottenere invece un punteggio positivo per la qualità delle acque, bisogna ottenere un riscontro positivo da parte delle Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente (ARPA) - nell'ambito del Programma Nazionale di monitoraggio, condotto dal Ministero della Salute e della Transizione Ecologica - per quattro anni di fila.

In poche parole, una località che ottiene la Bandiera Blu ha un vero e proprio certificato di qualità: significa che quel posto cura nei dettagli l'esperienza qualitativa dei cittadini e dei turisti, e fa tutto il possibile per rispettare l'ambiente e valorizzarlo, come racconta questo servizio di Sky Tg24.

Nuovi ingressi per l'estate 2021

Per quanto riguarda il 2021, sono 201 i comuni italiani premiati. Come scrive Avvenire, sono sei località in più rispetto all'anno scorso, ma se andiamo a vedere bene le novità sono in realtà quindici nuovi ingressi e purtroppo nove luoghi non confermati. Riepilogando, hanno ottenuto la Bandiera Blu 416 spiagge, il 10% delle spiagge globali premiate, e 81 approdi turistici.

Vediamo le new entry. Festeggiano tre nuovi ingressi Puglia e Abruzzo: rispettivamente Bisceglie, Monopoli e le spiagge salentine di Nardò, e Francavilla al Mare, Pescara e Martinsicuro che, come fa notare quotidiano.net, ritorna nella prestigiosa lista delle Bandiere Blu dopo 8 anni di assenza. La Calabria piazza due nuovi ingressi: Diamante, al centro della Riviera dei Cedri, e Santa Maria del Cedro. La Regione Lazio non è da meno, con gli ingressi di Minturno, in provincia di Latina, e dei tredici chilometri di costa di Fondi. La Sicilia festeggia le Bandiere Blue assegnate a Modica e Roccalumera. Infine, le ultime novità si trovano a Altidona (provincia di Fermo, Marche), Aglientu (Sardegna) e la frazione di Marina di Camelota (Campania).

Estate di porto, estate di lago

Come detto, Bandiera Blu premia anche i migliori approdi turistici d'Italia. Per entrare a far parte di questa lista, l'approdo deve essere dotato di pontili e moli per diportisti, può essere parte di un porto più grande ma con ben distinti e definite le varie aree e attività, e può essere situato sia in acque marine che interne. I nuovi ingressi di quest'anno sono: Marina di Policoro (Policoro, Basilicata); Portopiccolo Marina (Duino-Aurisina, Friuli-Venezia Giulia); Porto di Bordighera (Bordighera, Liguria); Porto turistico Marina Resort “Bisceglie Approdi” (Bisceglie, Puglia); Capo D’Orlando Marina (Capo d’Orlando, Sicilia); Marina Resort Portobaseleghe (San Michele al Tagliamento, Veneto).

Meno bene per quanto riguarda i laghi italiani. Rispetto all'anno scorso, le Bandiere Blu sono sedici e registrano due uscite. Tra i laghi certificati c'è l'unica rappresentante della Lombardia che, nonostante i numerosi e importanti laghi presenti al suo interno, può vantare la qualità solamente di Gardone Riviera, in provincia di Brescia.

Consigli per l'estate: l'elenco completo delle spiagge

Anche per il 2021 si conferma la Liguria come perla d'Italia per le spiagge, con 32 località premiate. Seguono Campania, con 19 bandiere, Toscana e Puglia a 17, Marche 16 e poi via via tutte le altre. Fanalini di coda la già citata Lombardia e il Molise con una sola località. L'elenco completo dei comuni, distini per spiagge e approdi, è disponibile sul sito ufficiale di Bandiera Blu.

  • ABRUZZO: Martinsicuro, Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi, Pescara, Francavilla al Mare, Fossacesia, Vasto, San Salvo, Villalago, Scanno.
  • BASILICATA: Maratea, Bernalda, Pisticci, Policoro, Nova Siri.
  • CALABRIA: Tortora, Praia a Mare, San Nicola Arcella, Santa Maria del Cedro, Diamante, Roseto Capo Spulico, Trebisacce, Villapiana, Cirò Marina, Melissa, Sellia Marina, Soverato, Tropea, Roccella Jonica, Siderno.
  • CAMPANIA: Vico Equense, Piano di Sorrento, Sorrento, Massa Lubrense, Anacapri, Positano, Capaccio, Agropoli, Castellabate, Montecorice, San Mauro Cilento, Pollica, Casal Velino, Ascea, Pisciotta, Centola, Camerota, Vibonati, Sapri.
  • EMILIA-ROMAGNA: Comacchio, Ravenna, Cervia, Cesenatico, Bellaria Igea Marina, Misano Adriatico, Cattolica.
  • FRIULI-VENEZIA GIULIA: Grado e Lignano Sabbiadoro.
  • LAZIO: Trevignano Romano, Anzio, Latina, Sabaudia, San Felice Circeo, Terracina, Fondi, Sperlonga, Gaeta, Minturno, Ventotene.
  • LIGURIA: Bordighera, Sanremo, Taggia, Riva Ligure, Santo Stefano al Mare, San Lorenzo al Mare, Imperia, Diano Marina, Ceriale, Borghetto Santo Spirito, Loano, Pietra Ligure, Finale Ligure, Noli, Spotorno, Bergeggi, Savona, Albissola Marina, Albisola Superiore, Celle Ligure, Varazze, Camogli, Santa Margherita Ligure, Chiavari, Lavagna, Sestri Levante, Moneglia, Framura, Bonassola, Levanto, Lerici, Ameglia.
  • LOMBARDIA: Gardone Riviera.
  • MARCHE: Gabicce Mare, Pesaro, Fano, Mondolfo, Senigallia, Ancona, Sirolo, Numana, Potenza Picena, Civitanova Marche, Fermo, Altidona, Pedaso, Cupra Marittima, Grottammare, San Benedetto del Tronto.
  • MOLISE: Campomarino.
  • PIEMONTE: Cannero Riviera e Gozzano.
  • PUGLIA: Isole Tremiti, Peschici, Zapponeta, Margherita di Savoia, Bisceglie, Polignano a Mare, Monopoli, Fasano, Ostuni, Carovigno, Castellaneta, Maruggio, Ginosa, Melendugno, Otranto, Salve, Nardò.
  • SARDEGNA: Badesi, Castelsardo, Sorso, Sassari, Santa Teresa Gallura, Aglientu, Trinità d'Agultu, Vignola, La Maddalena, Palau, Oristano, Tortolì, Bari Sardo, Quartu Sant'Elena, Sant'Antioco.
  • SICILIA: Alì Terme, Roccalumera, Santa Teresa di Riva, Lipari, Tusa, Menfi, Modica, Ispica, Pozzallo, Ragusa.
  • TOSCANA: Carrara e Massa, Forte dei Marmi, Camaiore, Viareggio, Pisa, Livorno, Rosignano Marittimo, Cecina, Bibbona, Castagneto Carducci, San Vincenzo, Piombino, Marciana Marina, Follonica, Castiglione della Pescaia, Grosseto.
  • TRENTINO ALTO-ADIGE: Bedollo, Baselga di Pinè, Pergine Valsugana, Tenna, Calceranica al Lago, Caldonazzo, Lavarone, Levico Terme, Sella Giudicarie, Bondone.
  • VENETO: San Michele al Tagliamento, Caorle, Eraclea, Jesolo, Cavallino Treporti, Venezia, Chioggia, Rosolina, Porto Tolle.

Un'estate in sicurezza

Ora che sappiamo dove andare, dobbiamo capire quali regole seguire, per proteggere noi e i nostri cari e impedire il propagarsi dell'epidemia. Come scrive today.it, non ci sarà un via liberi tutti ma si seguiranno le orme delle regole implementate la scorsa estate: rispetto del distanziamento sociale, obbligo di mascherina, igienizzazione delle superfici.

La differenza rispetto all'anno precedente è il coprifuoco. In tal senso, il Governo non ha ancora pronunciato parola ma si aspettano decisioni per poter iniziare finalmente una nuova estate, con le idee chiare e con la voglia di assaporare il caldo di nuovi baci perduti.