La storia dell’orologio è la più antica fra tutte le storie del mondo.

Basti pensare che già dal III millennio a.C si sentiva la necessità di misurare il trascorrere del tempo e che solo con il complesso di Stonehenge sia sia riuscito a determinare il ciclo degli equinozi.

Con il passare dei secoli, ovviamente, ci sono stati numerosi strumenti in grado di indicare l’ora e al giorno d’oggi, precisione e stile vanno a braccetto nella scelta dei clienti.

Tra tutti i tipi di orologi in commercio però, ce n’è solo uno che fa battere talmente forte il cuore da far venire un infarto: il Rolex.

Scopriamo perché e, soprattutto, perché costa così tanto!

Orologi Rolex: perfetti e precisi dal 1905

Vi sarà capitato almeno una volta nella vita di fermarvi a guardare la lussuosa vetrina di un negozio Rolex.

Sicuramente, oltre all’attraente esposizione e alla lucentezza degli orologi, vi sarà capitato di sentirvi svenire pensando a quanti soldi possa valere anche solo il più semplice fra questi.

Eppure, il costo di un Rolex trova una giustificazione valida, basata sul rispetto di canoni di certificazione precisi e una maniacale attenzione per i dettagli.

La storia della Rolex SA, società svizzera specializzata nella produzione di orologi di gran pregio, risale al 1905 quando, Hans Wilsdorf crea l’Oyster, il primo orologio da polso impermeabile.

Conta ben 28 società nel mondo, controllate dalla Fondazione Hans Wilsdorf, ente di beneficienza non profit riconosciuto dalla legge svizzera.

Gli orologiai specializzati Rolex sono 4.000 in 100 paesi mentre la produzione annuale di orologi conta 1 milione di pezzi.

Gli incassi (solo nel 2010) toccavano i 2 miliardi di euro e non oso immaginare a quanto possano risalire quest’anno.

Sta di fatto che, a rendere così famosa la casa Rolex non è solo una grande passione per l’orologeria bensì l’amore per lo stile, la precisione e la serietà con cui idea e produce i suo prodotti.

Ma non solo.

Spiega wikipedia.org:

“Un altro fatto quasi sconosciuto è che la Rolex partecipò allo sviluppo della tecnologia al quarzo anche per contrastare il forte sviluppo delle case giapponesi che stavano a loro volta sviluppando i propri movimenti.”

Grazie alle innovazioni e alla continua ricerca della perfezione, Rolex è una delle più grandi case orologiaie che commerciano nel mercato orologi da polso impermeabili dotati di fuso orario e datario, ma soprattutto, certificati COSC (costruiti esclusivamente in Svizzera).

Orologi Rolex: quali sono le caratteristiche?

Gli orologi Rolex devono la loro fama e il loro pregio alla loro bellezza e e alla loro precisione.

Per conservare la lucentezza nel tempo, viene utilizzato l’acciaio oystersteel, una lega specifica che appartiene alla famiglia degli acciai 904L e che vanta di un’eccezionale resistenza alla corrosione.

Tale resistenza è legata all’utilizzo aggiuntivo che si fa di questo materiale, difatti impiegato nell’alta tecnologia, nell’industria spaziale e in quella chimica.

Anche il colore fa la sua parte nella scelta dello stile di un orologio rolex, infatti, alla base della ricerca di un nuovo colore vi è un tecnico specializzato, munito di spatola e tubetti di colore.

Le tecniche utilizzate per la realizzazione dei quadranti vedono:

  • smaltatura tradizionale
  • laccatura
  • tecnica di colorazione per galvanoplastica o apposizione di sottili strati di colore mediante plasma o fasci di elettroni.

Come avrete capito, il lavoro di design e decoro è molto più complesso di quanto si possa immaginare, ma non così complesso come il raggiungimento della precisione.  

Gli orologi rolex infatti, sono accessori da polso considerati addirittura 3 volte più precisi di quanto richiesto dalla certificazione COSC.

Tale precisione cronometrica la si può sentire nel movimento a carica automatica, funzionante con rotore Perpetual inserito in tutti i modelli Oyster.

Questo meccanismo, purtroppo, non possiamo vederlo ad occhio nudo, la frequenza è ad alta oscillazione ovvero, circa 8 alternanze al secondo per un tolta dei 28.800 alternanze l’ora.

Soltanto un esperto orologiaio Rolex con i suoi strumenti può constatarne la presenza mentre a noi, può rimanere soltanto quel ticchettio che percepiamo appoggiando l’orecchio alla cassa dell’orologio.

Mi ritengo fortunata ad averlo potuto sentire di persona.

Un orologio Rolex, del resto, è per tutta la vita.

È compatto, pesante, bello da vedere e da tenere al polso, di certo non passa inosservato.

Ma bellezza e precisione non sono tutto, nemmeno in questo campo.

Gli orologi da polso di questo tipo infatti, presentano altre particolarità che lo rendono inconfondibile:

  • il bilanciere: ad inerzia variabile, dotato di dadi microstella in oro che servono a tarare l’orologio e a garantirgli stabilità
  • la spirale o "prachrom blu": fissata al ponte del bilanciere e riportata al centro gravitazionale dell’orologio, serve a dargli equilibrio, perfezione e precisione cronometrica sempre. Non subisce alterazioni ed è super resistente agli urti ( grazie al meccanismo rolex paraflex brevettato nel 2005)
  • la lunetta cerachrom: sviluppata e brevettata solo per i modelli professionali

Il video di Watchfinder &Co vi mostra quanto sia elaborato l'interno di un Rolex Submariner:

Orologi Rolex: modelli e listino prezzi

Tutte le caratteristiche viste finora rendono l’orologio rolex uno dei segnatempi più preziosi e costosi che esistano al mondo.

Il prezzo di un modello varia in base a tre fattori principali:

  • collezione
  • dettagli
  • personalizzazione

Per darvi una panoramica, vi elenco gli orologi Rolex dal meno costoso al più costoso:

  • Rolex Oyster Perpetual: 5.350 euro
  • Roler Air King: 5.900 euro
  • Rolex Explorer: 7.500 euro
  • Rolex Milgauss: 7.700 euro
  • Rolex Sea Dweller: 11.500 euro
  • Rolex Cellini: 24.900 euro
  • Rolex GMT Master II: 34.500 euro
  • Rolex Datejust: 35.400 euro
  • Rolex Submariner: 35.500 euro
  • Rolex Sky Dweller: 45.000 euro
  • Rolex Yacht Master: 48.860 euro
  • Rolex Daytona: 145.000 euro
  • Rolex Pearlmaster: 150.000 euro
  • Rolex Daydate: 430.000 euro

Acquistare un Rolex significa, dunque, scegliere di fare un investimento che, in caso di emergenza, potrebbe salvarvi la vita.

Non è la prima volta che sento parlare di persone che hanno comprato un orologio così costoso e l’hanno dovuto rivendere per far fronte a problemi di natura economica.

O di persone che l’hanno acquistato per poi tramandarlo nelle generazioni o addirittura di chi l’ha acquistato perché mancava nella sua collezione.

Qualsiasi sia l’uso o l’obiettivo per il quale si indirizza un Rolex è una decisione personale ma in ogni caso, bisogna pensarci bene.

Orologi Rolex: come capire se un falso

Ho avuto l’occasione di tenere in mano un orologio Rolex autentico e uno abilmente replicato.

Non essendo una grande intenditrice posso dire che, se non fosse stato per un suggerimento, non avrei saputo riconoscere quale fosse l’uno e l’altro.

La contraffazione di questo tipo di prodotto è molto comune e a cascarci sono proprio quelle persone che desiderano tanto averne uno, a prezzi ridotti.

Purtroppo, proprio quando meno se l’aspettano, capiscono di essere stati truffati ed ecco perché voglio svelarvi come capire se avete acquistato una replica.

Tra le prime osservazioni che solitamente si compiono per capire l’originalità di un Rolex, vi è quella del numero seriale.

Si tratta di un codice inciso a linee sottili in profondità tra le due anse, a ore 6.

Si passa poi alla lente di ingrandimento che consente di vedere bene la data, ovvero la Cyclope, che invece di essere di plastica dovrebbe essere di vetro zaffiro.

Sempre guardando il quadrante, in basso (a ore 12 su acciaio e a ore 6 su vetro) e in controluce, dovete trovare il logo della corona della casa Rolex.

Un ologramma talmente ben “stampato” tra la cassa e il vetro che costituisce il simbolo dell’originalità e che i truffatori non riescono mai a riprodurre fedelmente.

Questo logo è molto importante perché identifica la mission e la vision Rolex, ovvero:

  • la corona rappresenta lo slogan: "Una corona per ogni risultato"
  • il colore oro della corona rappresenta la preziosità dei materiali utilizzati per produrre gli orologi
  • il verde della scritta Rolex rappresenta la prosperità

Le lettere e i numeri stampati nitidamente e il ticchettio regolare, veloce e armonioso sono altri segnali che identificano l’originalità di un orologio Rolex.

Orologi Rolex: perché il lusso è importante

Il lusso è qualcosa che non andrebbe mai demonizzato ma, piuttosto, ricercato e apprezzato. 

Le ragioni che stanno alla base di questa affermazione sono legate all'impatto che il lusso ha nell'economia mondiale ed ecco perché credo che rappresenti qualcosa di buono:

  • i prodotti di lusso rappresentano un settore determinante per l'intera economia
  • acquistando prodotti di lusso si compie un gesto etico e responsabile, basato sulla qualità e non sulla quantità
  • il lusso ( quello vero!) rispetta l'ambiente e le persone 

Inoltre, spiega ilsole24ore.com:

" è però fondamentale che siamo in grado di garantire al mercato il meglio che le nostre competenze e le nostre filiere possono offrire [..] un prodotto di alta gamma italiano è realizzato con il rispetto di regole molto restrittive, non passa di moda e dura di più per la sua qualità superiore: dunque impatta meno sull'ambiente di altri che costano poco, ma inquinano pesantemente"

I prodotti di lusso non costano tanto perché è stato deciso così, bensì in ragione alla forza lavoro impiegata, ai materiali utilizzati e alla continua ricerca della perfezione che solo l'industria italiana sa raggiungere. 

Non per altro, l'Italia è conosciuta nel mondo anche per il pregio dei suoi prodotti, non solo per la pasta al pomodoro e la tarantella! 

L'articolo di Emanuele Massa spiega l'impatto del lusso nella moda di tutto il mondo.

Quando guardate qualche boutique e il cartellino del prezzo è alle stelle chiedetevi sempre quanto lavoro è stato fatto per ottenere quel prodotto, quanta fatica e impegno ci hanno messo per farlo arrivare fino a la e non limitatevi a giudicare. 

I prezzi sono troppo alti?

Non è una scelta per discriminare chi può o non può permettersi un dato prodotto, ma una scelta coscienziosa volta al guadagno.