Le sue battute a Masterchef possono renderlo più o meno simpatico, ma sulla sua bravura in cucina c’è poco da discutere: stiamo parlando di Carlo Cracco, chef stellato di fama internazionale che, ancora prima dell’esordio in tv, ha deliziato i palati di milioni di persone con i suoi piatti gourmet semplicemente deliziosi

Il Ristorante Cracco si trova nella Galleria Vittorio Emanuele II, a Milano, ed è da sempre tappa obbligatoria per tutti i visitatori che vogliono concedersi una cena a 5 stelle nella capitale della moda italiana. 

Ma quanto costa, effettivamente, una cena completa in questo ambiente lussuoso e ricercato?  Ecco un’idea di listino che potrebbe incoraggiare o meno i lettori a prenotare un tavolo.

Cosa mangiare al Ristorante Cracco e prezzi

Una cena stellata deve necessariamente iniziare con gli antipasti, giusto per stimolare l’appetito e aprire le danze nel migliore dei modi. Le proposte sono diverse, tutte categoricamente dall’aspetto straordinario e curato nei minimi dettagli! Tra tagliatelle, petto di piccione e gamberoni, i prezzi oscillano tra i 36 e i 70 euro

Dopo aver gustato un buon antipasto è il turno dei primi piatti. Anche in questo caso, i prezzi variano a seconda di quello che si sceglie, da uno squisito risotto allo zafferano a ravioli al nero di seppia, il cui costo varia dai 42 ai 48 euro.

Finito il primo, dopo una piccola pausa necessaria per far posto nello stomaco, è possibile proseguire con un'ampia scelta di secondi piatti, a base sia di carne che di pesce: tra vitello alla milanese, dentice allo zafferano e astice con insalata piccante, è possibile spendere tra i 36 e i 60 euro. Chi preferisce un piatto vegetariano, inoltre, può tranquillamente ordinare una squisita selezione di formaggi italiani!

E per finire in bellezza, come rinunciare a un dessert che viene proposto come una vera e propria opera d’arte? Considerando che gli artisti amano farsi pagare profumatamente, si può arrivare a spendere dai 34 euro ai 50 euro. L’occhio vuole sicuramente la sua parte, ma a quanto pare nessuno si è mai dimostrato deluso!

Leggi anche: Villa Crespi, quanto costa mangiare da Cannavacciuolo

Quanto costa il menù degustazione

Anche il Ristorante Cracco mette a disposizione dei suoi commensali un prelibato menù degustazione che seleziona portate dall’antipasto al dolce a soli 190 euro a persona

Alla cifra bisognerà, poi, aggiungere eventuali bottiglie di vino o shot di digestivo.

In questo modo chiunque ha la possibilità di assaggiare un po’ di tutto senza dover per forza scegliere e a un prezzo decisamente contenuto!

Come prenotare 

Per prenotare un tavolo per una cena stellata dalla star di Masterchef basta inviare un’email a prenotazioni@ristorantecracco.it tenendo conto dei seguenti orari:

  • Dal martedì al venerdì: dalle 12.30 alle 15.00 – dalle 19.30 alle 22.00
  • Lunedì e sabato: dalle 19.30 alle 22.00
  • Domenica chiuso

Si può anche decidere di gustare un semplice caffè presso il Cafè aperto tutto l’anno, scrivendo un’email a cafe@ristorantecracco.it dal lunedì alla domenica dalle 08.00 alle 24.00, con giorno di chiusura sempre la domenica. 

La Cantina e la Galleria Cracco

Il Ristorante non si esaurisce in quanto detto e descritto finora, ma offre ai suoi ospiti due chicche da non perdere assolutamente! Da una parte, la Cantina allestita al piano inferiore, caratterizzata da vetrine in legno d’abete. Custodisce al suo interno più di 10mila bottiglie e 2mila etichette, destinate sia alla vendita che alla degustazione. I vini presenti sono prevalentemente di origini italiane e francesi, pronti a deliziare anche i palati più sopraffini.

Dall’altra, la Galleria realizzata con la collaborazione di Cantine Ferrari e Sky Arte. Si tratta di un progetto che unisce arte e cucina e coinvolge artisti italiani e contemporanei, primo tra tutti Patrick Tuttofuoco: trasformando le due lunette che sovrastano la Galleria in occhi (cioè quelli di Carlo Cracco e Rosa Fanti), ha cavalcato l’idea della vista per unire due visioni diverse in un’entità unica. 

Cenare in questo ambiente, quindi, non prevede solo la consumazione di un piatto gourmet costoso e ricercato, ma anche la possibilità di vivere un’esperienza unica in un luogo curato nei minimi dettagli, realizzato all’insegna dell’arte e ricco di spunti di riflessione davvero interessanti.