In Italia non è un’usanza molto comune ma nel resto dei Paesi del mondo come Inghilterra, Francia, Svizzera e oltreoceano, è quasi d’obbligo.

Lasciare la mancia al cameriere del ristorante, così come lasciarla a chi rifà la vostra stanza d’albergo è sempre una cortesia, ma bisogna conoscere le regole del galateo per non rischiare di sbagliare qualcosa e fare butta figura.

Quanto dare di mancia al ristorante?

C’è chi è sempre stato abituato a lasciarla e chi invece, non se la ricorda nemmeno. Fatto sta che dare la mancia a chi offre un servizio è sempre una cortesia, oltre che un modo alternativo per ringraziare. Soprattutto al ristorante, capita che questa piccola gentilezza si palesi con molta rarità anche se il servizio è stato eccellente e il cameriere si è fatto in quattro per non far mancare niente al tavolo.

Che sia una somma piccola o una banconota di carta poco importa, ciò che definisce la “reputazione” che la persona ha come cliente è il gesto.

Sì perché lasciare la mancia è prima di tutto onorare la prestazione e riconoscere l’impegno di chi ha fatto di tutto perché la cena andasse nel migliore dei modi.

E in un settore in cui non si è sempre ben pagati e lo stipendio medio a volte non arriva neanche ai 1.000€ al mese, quel piccolo gruzzoletto può rendere più piacevole la propria mansione.

Nel momento in cui termina la cena e il cliente alza la mano per chiedere il conto, colui o colei che ne ha seguito il servizio dall’antipasto al dolce non parte già con l’idea di ricevere dei soldi in più da tenere in tasca ma se capita, sicuramente non è un gesto che aborra.

Portando lo scontrino dentro a una brochure del ristorante o con un biglietto da visita e piattino apposito, il cameriere non è obbligato a rimanere lì davanti ad aspettarlo ma se il cliente lo richiede, spesso è perché vuole lasciargli qualcosina in più.

Ma a quanto deve ammontare questo ringraziamento? Solitamente, in un ristorante di buon livello la mancia dovrebbe corrispondere al 10% di quanto speso mentre, in una trattoria o in altri locali è possibile arrotondarla generosamente fino a 5/6€ in più.

La cosa fondamentale è che venga consegnata direttamente al cameriere e mai lasciata in cassa, dove non finisce mai nel salvadanaio comune ma sempre nelle tasche del capo.

Sebbene un proprietario che intaschi le mance cuocia al clima di lavoro e di conseguenza anche a sé stesso, questa situazione si palesa di frequente nel settore della ristorazione italiano e i camerieri non possono fare nulla visto che si tratta di un guadagno extra.

Purtroppo esistono ancora pochi proprietari che hanno buon cuore e riconoscono la fatica e l’impegno dei propri dipendenti lasciando loro la libertà di tenere quella che in fin dei conti, è una mancia più che meritata.

LEGGI ANCHE: App per ristoranti: ecco le migliori per sconti e offerte!

Quanto dare di mancia in hotel

Durante una vacanza o un soggiorno di lavoro ci si concede sempre dei momenti di relax nella camera dell’hotel.

Che sia un bagno caldo, una doccia rigenerante o un riposino tra le candide lenzuola è proprio quello che ci vuole per recuperare le energie spese durante la giornata, magari prima di recarsi a cena. La cosa che più piace a chi sosta negli hotel è il fatto di non doversi occupare delle pulizie e nemmeno di dover preparare il letto perché a pensare a tutto questo ci sono le cameriere e i camerieri.

Dotati di un carrello apposito pieno di scope, stracci, disinfettati e un tubo infinito da collegare alle bocchette di aspirazione, questi “angeli dell’ospitalità” ogni mattina si occupano di far trovare la camera in perfette condizioni, sempre ordinata e rassettata.

Capita d'incontrarli, a volte, quando ci si alza presto per la colazione e di vederli intenti a lucidare persino le maniglie degli armadi purché tutto sembri immacolato e un po’ fanno tenerezza, mentre si asciugano la fronte sudata con il polso e continuano a riservarci un saluto sorridente.

Un cliente abituato a spostarsi di hotel in hotel ci farà sicuramente più caso: la fatica e la pazienza di dover pulire ogni singola stanza sono davvero impressionanti, soprattutto quando capita di avere a che fare con ospiti che di per sé sono carenti nella cura della propria igiene.

A maggior ragione, soltanto per questo motivo si dovrebbe lasciare la mancia alla fine del proprio pernottamento o se si preferisce, diluirla giornalmente.

L’importo da corrispondere al facchino che porta le valigie su in camera o alla donna delle pulizie normalmente non è superiore a 1€ per ogni giorno di vacanza, ma questo dipende sempre dall’accortezza e dalla generosità del cliente.

Quanto dare di mancia a taxi, guide turistiche e delivery

È facile cadere in errore quando si tratta di lasciare la mancia a chi ha prestato servizio in hotel e in ristorante, specialmente se non si conoscono le regole base del galateo.

Sebbene in Italia la mancia non sia obbligatoria e il servizio risulti già compreso nel costo della prestazione, secondo le buone maniere il gesto di lasciare una somma di denaro extra come ricompensa è di grande cortesia. La sua elargizione dipende esclusivamente dall’educazione e dalla sensibilità  del cliente. 

Anche nel caso in cui questo non sia stato il massimo del massimo, decidere di non dare la mancia non è mai elegante. Piuttosto, è da preferire l’abbandono della fruizione di quel servizio, evitando di tornare nel locale o volgendo la propria scelta a un altro hotel.

Per quanto riguarda il ristorante, lasciare la mancia al cameriere è sempre buona educazione e se i camerieri sono più di uno, la quantità di soldi extra deve rimanere la stessa per poi essere divisa fra loro in un secondo momento. La somma aggiuntiva dev’essere lasciata solo se al cameriere viene richiesto un servizio extra, come per esempio una piccola commissione.

La permanenza in albergo, invece, obbliga questo gesto nei confronti delle figure adibite alla cura e all’attenzione del cliente come:

  • il facchino
  • la cameriera che si occupa del servizio in camera
  • il martire del ristorante dell’hotel

Questa somma può essere consegnata personalmente ai singoli oppure essere lasciata alla reception, affinché venga distribuita loro a fine servizio.

Per quanto concerne i mezzi di trasporto come il taxi, il modo più corretto per lasciare una mancia è quello di arrotondare il prezzo della corsa cercando di non andare mai sotto al 10% e, qualora l’importo sia tondo, si lascia sempre qualcosa in più tenendo presente tale percentuale.

Nel caso in cui, durante la vacanza, si usufruisca del servizio di una guida turistica per visitare le bellezze della città, a questa va lasciata una mancia che va dal 10 al 20% dell’ammontare totale della spesa.

Qualora invece, si decida di rimanere a casa e di farsi portare la cena a domicilio, al fattorino è sempre bene lasciare una piccola mancia che può andare da 1 a 5€, a discrezione del cliente.

Come lasciare la mancia secondo il galateo

Sempre secondo le regole del galateo, per lasciare la mancia in ristorante non occorre fare gesti plateali poiché è sufficiente arrotondare la somma del conto per eccesso.

Se sullo scontrino i totale ammonta a 7€ si può decidere di lasciarne 10€ e se il vassoio non è ancora stato ritirato, ci si può limitare a lasciare i soldi sopra al tavolo (sotto al bicchiere o accanto al tovagliolo) senza dare troppo nell’occhio ed evitando d'invadere o far sentire a disagio il cameriere verso il quale è rivolto il gesto.

Arrotolare la banconota come fanno i nonni per le feste di Natale o lasciare le monetine in tasca al cameriere è sconsigliabile perché rischiereste di metterlo in difficoltà, sopratutto se di fronte ad altri clienti e al capo.

La regola base è farlo senza attirare troppa attenzione e cercando di non essere troppo tirchi, svuotando il portafoglio di tutti quei centesimi rossi che fanno gola solo alle cassiere dei supermercati.

Stessa cosa vale per l’hotel anche se in entrambi i casi la semplice parola “grazie” a volte può contare molto di più.

Lasciare la mancia in Europa è d'obbligo?

Quando si è all’estero, il gesto di lasciare la mancia non sempre è un uso lasciato a discrezione del cliente. Esistono dei paesi infatti, in cui dare anche solo poche monete risulta un’offesa mentre in altri, non lasciare la mancia equivale ad andarsene senza aver pagato il conto.

In Germania e in Grecia l’importo della mancia varia tra il 5 e il 10% del conto mentre in Australia non si lascia nulla a meno che non si desideri premiare un servizio  decisamente oltre le aspettative. Negli Stati Uniti e in Canada, come in Turchia, in Egitto e in Sud Africa la mancia è un obbligo e bisogna sempre lasciare un importo pari al 15 o al 20% della fattura.

In Asia è importante pagare il conto e nulla di più poiché il concetto di mancia non esiste e il gesto di lasciare qualcosa in più viene visto come un insulto, o meglio, un gesto di carità non richiesto.

Bisogna fare molta attenzione e ricordare che non tutto il mondo è Paese.