Bisogna dirlo: con le temperature da record di questo luglio l’unico modo per sopravvivere è starsene in riva al mare. Impagabile la sensazione di fresco appena fuori dall’acqua. Brivido limitato nel tempo perché ci si asciuga sempre troppo velocemente. Operazione da ripetere nell’arco di tutta la giornata affinché sia davvero efficace. Ma non tutti i mari sono uguali. A volte per potersi immergere in acque cristalline è necessario pagare lo stabilimento che ha in concessione la spiaggia antistante il bagnasciuga, quello sì aperto a tutti. Ma a che costo? Ebbene esistono delle spiagge "di lusso" dove lettino e ombrellone possono raggiungere prezzi a dir poco proibitivi. Scopriamo la classifica in Italia e nel mondo. 

Le 10 spiagge più costose d’Italia

Con l’inflazione dovuta alla guerra in Ucraina anche i prezzi di ombrelloni e lettini sono cresciuti considerevolmente. In media si arriva a pagare il 40% in più rispetto allo scorso anno per il lusso di non portarsi da casa ombrellone e sdraio. Ci sono lidi, peraltro, in cui è impossibile accedere senza pagare l’ingresso al concessionario del litorale.

Ecco l’elenco delle dieci spiagge più care di quest’anno, che non necessariamente sono anche le più belle che offre il nostro Paese. Il prezzo riportato è il costo medio di un ombrellone e un lettino per una settimana in alta stagione.

  • Alassio (Liguria), 323 €;
  • Gallipoli (Puglia), 282 €;
  • Alghero (Sardegna), 194 €;
  • Viareggio (Toscana), 184€;
  • Taormina e Giardini Naxos (Sicilia), 180€;
  • Palinuro (Campania), 169 €;
  • Anzio (Lazio), 159€;
  • Lignano Sabbiadoro, (Friuli Venezia Giulia);
  • Rimini (Emilia Romagna), 142€;
  • Senigallia (Marche), 129€.

I 5 stabilimenti d’oro d'Italia

Una cosa è il costo di lettino e ombrellone, altro discorso deve essere fatto per alcuni stabilimenti esclusivi. Si parla di lidi connessi ad alberghi dove si arriva a spendere più di 400 € al giorno. Il comfort è assicurato con i lettini compresi di materasso e asciugamani forniti direttamente dal resort.

  • Hotel Excelsior, Venezia (Veneto), 453 € al dì
  • Augustus Hotel, Forte dei Marmi (Toscana), 450 € al dì
  • Twiga di Marina di Pietrasanta (Toscana), 400 € al dì
  • Eco del Mare, Lerici (Liguria) 289 € al dì
  • Hotel Romazzino in Sardegna, 200 € al dì

Le spiagge più costose del mondo

Chi non ha mai sentito parlare di Bora Bora alzi la mano. Ecco, è una delle isole che fa parte della top ten 10 delle spiagge più costose, piazzandosi in nona posizione. Fa parte dell’arcipelago della Polinesia francese, immersa nel Pacifico. Anche solo per raggiungerla da questa parte del mondo ci vuole più di una giornata. Medaglia d’oro alle intramontabili Maldive e medaglia d’argento alle Seychelles. Il resto della classifica è praticamente monopolizzato dalle piccole e grandi Antille dell’America centrale. Posti meravigliosi in cui ognuno dovrebbe andare almeno una volta nella vita.

  • Cocoa Island - Maldives (Asia)
  • Fregate Island - Seychelles (Africa)
  • Mustique Island - West Indies (America Centrale)
  • Laucala Island - Fiji (Oceania)
  • Calivigny Island - Grenada (America centrale)
  • Necker Island- The British Virgin Islands (America centrale)
  • Musha Cay- The Bahamas (America centrale)
  • Cayo Espanto- Belize (America)
  • Bora Bora Island- French Polynesia (Oceania)
  • Moorea Island- French Polynesia (Oceania)