L'antefatto: Scientology. Il movimento neo-religioso sembra essere la causa del divorzio fra Tom Cruise e la sua bella terza moglie, l'attrice e star hollywoodiana Katie Holmes: d'altronde per fugare ogni dubbio è l'attore stesso a confermare l'ipotesi e lo fa dal set di Mission Impossible 7.

Tom e Katie si sposano nel 2006, in Italia, precisamente a Bracciano dove si trova il castello Odescalchi; il rito però non è cattolico ne tantomeno laico: il cerimoniale è quello imposto da Scientology.

Sposati si, ma con  leciti dubbi sulla legittimità del vincolo: un vincolo che dopo solamente sei anni si spezza, avvalorando l'ipotesi che alla base dei dissapori della coppia nel frattempo sopraggiunti si potesse rintracciare l'influenza negativa del movimento religioso.

Recentemente inoltre, l'attore avrebbe rivelato che proprio il movimento ideato e fondato da Ron Hubbard fosse stata la principale causa della separazione, una confessione rilasciata durante l'udienza in tribunale contro il conglomerato multimediale tedesco, il gruppo Bauer Media, verso il quale Tom Cruise ha intentato causa.

Oggi la Holmes è ancora vincolata al divo da un contratto che la obbliga al segreto, le impone di non svelare particolari della loro vita insieme, in particolare di quegli aspetti "misteriosi" che riguardano il credo dell'attore, noto paladino di Scientology.

Dunque si potrebbe affermare che la decisione da parte dell'attore di vendere il ranch sia stata dettata da motivazioni "sentimentali", visto che la casa era il nido d'amore dei due attori; ma c'è anche ci pensa che le motivazioni siano rintracciabili nel portafolgio, minato pesantemente dagli alimenti e da spese pazze e che quello del cuore spezzato sia solo un pretesto.

Tom Cruise vende il mega-ranch: come è fatto

Un fra gli attori più conosciuti del pianeta, Tom Cruise la stella di Hollywood che non sembra voler smettere di brillare, tratta sul prezzo di vendita sette anni dopo la prima immissione sul mercato immobiliare; già, perché fino ad ora l'incredibile ranch in Colorado (USA) non ha ancora trovato un acquirente e allora Tom ci riprova, scontando (e non di poco) il prezzo: cinquantanove erano i milioni di dollari che sarebbero serviti nel 2014 per portarsi a casa il gioiello sito nel centro abitato di Telluride, capoluogo della contea di San Miguel e nota meta turistica montana, mentre ora l'offerta è di 39,5 milioni, che equivalgono più o meno a trentatré milioni di euro al cambio attuale.

Alla fine di un vialetto abbellito da due file di pioppi, in cima a una collina confinante con una foresta blindata da una recinzione, sorge la villa del divo hollywoodiano: tutti sanno chi possiede questa proprietà, ma nessuno può vederla.

Undicimila metri quadri al coperto, mille metri quadri di "fattoria" ai piedi della montagna, ulteriori tre edifici separati, quattro camere da letto (immense) più altre tre camere aggiuntive per gli ospiti, sette bagni, un gigantesco garage atto a ospitare quattro automobili e spazi relax come poche tenute al mondo possono permettersi; soffitti alti con travi a vista, camini in ogni ambiente e pareti rivestite in legno: la proprietà dispone di un eliporto (per quando Tom ha fretta), una pista per motoslitte e un campo polifunzionale (tennis, basket o hockey sul ghiaccio): completano al tenuta centotrenta ettari (130.000 metri quadrati) di terreno, viste mozzafiato sulle montagne innevate del Colorado e una sconfinata rete di sentieri che conducono nella natura incontaminata.

L'intera struttura è rivestita in legno di cedro sbiancato e pietra nativa, enormi pareti di vetro offrono una vista ininterrotta sulla natura circostante; anche le "dépendance" esterne sono sontuose e da esse si accede a un ingresso privato che introduce nell'Uncompahgre National Forest, che vanta chilometri di sentieri escursionistici.

C'è anche posto per una sala da biliardo degna di un torneo, completa di biliardino e nei salotti Tom Cruise, che apprezza il folklore americano, ha inserito tappeti tipici della tradizione artigianale dei nativi americani. 

Non dimentichiamoci della piscina, delle sale per ricevimenti e cene di gala e di ogni comodità per lo sci e per l'arrampicata: sport praticati dal proprietario.

In questa reggia si respira un'atmosfera speciale, permeata dell'estro e dal vissuto di Tom Cruise; non solo quindi lusso (quello vero) ma anche memoria, qualcosa di speciale visto che questa non può essere considerata una delle tante proprietà del divo, che ha immobili sparsi un pò ovunque nel mondo.

Tom Cruise: un ranch ricco di ricordi

Nel 2006 la conduttrice televisiva Oprah Winfrey intervista Tom Cruise durante il famoso talk show televisivo: l'attore è al settimo cielo e per la contentezza dell'imminente matrimonio con la seconda moglie giunge addirittura a saltare sul divano dello studio; tempi ormai lontanissimi, all'epoca l'attore visse moltissimo nel ranch, con l'allora moglie Katie Holmes e prima ancora con i figli da lui adottati: in questa residenza Tom Cruise registra una seconda intervista con l'imprenditrice americana Oprah Winfrey, questa volta meno "movimentata".

All'epoca Tome Cruise era innamorato perso e il ranch, ormai zeppo di ricordi coperti di polvere di stelle, era un luogo speciale e i due intendevano passarci un bel po' di tempo, magari fra una ripresa e l'altra di un film: la star ha infuso davvero molte energie nella realizzazione concettuale del ranch e nello sviluppo del suo particolare design.

Tom Cruise e il ranch da sogno: immagini da cartolina

Un vero e proprio ranch da favola la cui vendita alimenta le più disparate congetture; una delle sue fortune più famose e desiderate, un lusso nel lusso, e lussuosi lo sono anche i vicini, niente meno che Robert Redford e Ralph Lauren.

Gli amanti della montagna non possono fare a meno di ammirare la tenuta che posta sulla cima di una montagna gode di panorami leggendari; e a ben guardare, le immagini divulgate dalla stampa USA somigliano a cartoline e ritraggono una situazione che sembra scaturita dalla pennello di un grande artista: luci calde che danno tepore all'ambiente, fauna, cervi e animali caratteristici delle zone fredde americane si avventurano fino all'ingresso della proprietà, creando un vero e proprio spettacolo naturale che tanti vorrebbero accaparrarsi da quando il ranch è stato messo in vendita.

Tom Cruise vende il ranch: questa volta ce la farà o sarà un'altra «mission impossible»?

Gli interessati sono in molti, almeno a giudicare dal sito della casa d'aste più famosa al mondo; parliamo ovviamente dell'inglese Sotheby's (nello specifico la Telluride Sotheby’s International Realty) che ha sedi anche in America e Asia e si occupa da tempo di proprietà milionarie, di oggetti rari e gioielli storici, di auto d'epoca e arte.

Chi vivrà, vedrà; il prezzo è noto, la proprietà è stupenda e ambitissima, l'asta in corso: c'è quasi da mettersi nei panni di Tom Cruise che forse non avrebbe mai pensato di doversi "liberare" di un tale gioiello.

Tom Cruise e il cinema: i prossimi film

Il mondo del cinema è in pesante crisi e molte produzioni hanno sofferto lo stop imposto dalla pandemia;alcune sono più di altre sono riuscite nella non sempre facile impresa di coniugare sicurezza e girato, ma fra queste purtroppo non rientrano quelle che fanno capo alla famosa Paramount Pictures.

Quella che è una fra le più importanti case cinematografiche degli Stati Uniti d'America, si è vista costretta a posticipare l’uscita nelle sale di Mission Impossible 7 (rinviato di un anno e previsto per il 27 maggio 2022) e Mission Impossible 8 (programmato per il 2023): purtroppo anche i fan di Top Gun dovranno attendere ancora un pò, visto che il secondo capitolo del film sui piloti di jet, Top Gun Maverick, è stato rinviato, per fortuna, solo di qualche mese (novembre).