Arrivata la metà di agosto, è naturale iniziare a pensare a settembre.

Scuole, Università, test di ammissione: quale provare? Cosa scegliere? Come consigliare i propri figli? Ci sono così tante possibilità che, o si parte con le idee chiare, o è ben difficile districarsi nell'immensa scelta delle offerte formative proposte dai vari Atenei. Specialmente andando avanti con gli studi, quando bisogna iniziare a pensare al post-diploma.

Ma per chi, nonostante l'indecisione, è certo di non voler badare a spese e cercare solo l'esclusiva, ecco qui l'elenco delle Università più costose d'Italia: sia quelle private, presentate in questo articolo de ilsole24ore.it, sia quelle pubbliche, proposte da tutored.me.

Per cominciare, questa è la classifica delle Università private più costose.

Scienze gastronomiche

Situata a Pollenzo, in provincia di Cuneo, UniSG è stata fondata da Slow Food ed è il corso di Laurea in Scienze e Culture Gastronomiche: analisi dei sistemi alimentari, corsi interdisciplinari, viaggi didattici ed un servizio di tutoraggio affiancato da stage estivi per preparare gli studenti al mondo del lavoro.

L'offerma formativa prevede più possibilità di cicli di studio, dalla laurea triennale ai master, e una volta terminati i corsi le strade tra cui scegliere per orientare il proprio percorso lavorativo sono molte, dal turismo enogastronomico alla comunicazione relativa al settore alimentare.

Tutto ciò, al modico prezzo annuo di 14.500 euro.

Il che, come racconta anche questo articolo de lastampa.it, fa dell'Università di Scienze Gastronomiche la più cara università d'Italia.

Per la presentazione completa dell'Ateneo e tutti i dettagli, consultare il sito d'Ateneo.

Bocconi

Rinomata e conosciutissima Università di Milano, la Bocconi dice di sé Knowledge that matters, esprimendo bene il cuore pratico che la anima il suo corso di studi.

Un'offerta formativa che quest'anno si presenta con veste rinnovata: 4 "scuole" (Universitaria per le triennali, Superiore universitaria per le magistrali, Giurisprudenza e Dottorato) e 8 dipartimenti: accounting, economia, finanza, management e tecnologia, marketing, "scienze delle decisioni" (ricerche innovative nelle scienze matematiche, statistiche e computazionali), studi giuridici, sciene sociali e politiche.

La tassa per frequentare la Bocconi è di 12.883 euro all'anno, ponendo l'Università milanese al secondo posto tra gli Atenei più costosi d'Italia.

Per scoprire tutti i corsi di studio puoi visitare il sito dellìAteneo.

Campus Bio Medico

UCBM, Università Campus Bio Medico di Roma, come racconta il sito dedicato:

promuove strutture integrate d'insegnamento, ricerca e assistenza sanitaria, perseguendo come fine principale delle proprie attività il bene della persona.

L'offerta formativa, che comprende cicli di studi dalla triennale ai master, è veramente ampia: 5 lauree per il dipartimento di medicina e chirurgia, 4 per ingegneria, 3 per il dipartimento di Scienze e Tecnologie per l'Uomo e l'Ambiente.

Per accedere è necessario superare il test di ammissione.

Per quanto riguarda le tasse, come racconta questo articolo de ilsole24ore.it, per frequentare il corso di laurea magistrale in Medicina e Chirurgia è necessario pagare 11.500 euro per i primi tre anni, 11.250 per il quarto anno, 10.750 per il quinto e 10.250 per il sesto.

Humanitas University

Altra Università per eccellenza di Milano, questa volta nel settore sanità, la Humanitas (o Hunimed) propone cicli di studio in Medicina, Medtec (Medicina e Ingegneria Biomedica, in collaborazione con il Politecnico di Milano), infermieristica e fisioterapia, nonché diverse specializzazioni, dall'otorinolaringoiatria alla ginecologia ed ostetricia.

La tassa annuale ammonta a 10.156 euro.

Sul sito dell'Ateneo sono disponibili tutti i dettagli.

Luiss

Situata a Roma e nata tra il 1974 e il 1978, la Luiss propone un'offerta formativa a tutto tondo, dalle triennali ai master alla "Summer School".

I corsi triennali sono 5, spaziano dal Management and computer science a Scienze politiche e, per accedervi, è necessario superare il test d'ammissione.

La tassa annuale è di 9.000 euro.

Per altre informazioni relative a quest'Università poi visitare il sito Luiss.it.

San Raffaele

UniSR, situata a Milano, è l'Università Vita-Salute più prestigiosa d'Italia: dalla laurea trinnale al post lauream, offre corsi di filosofia, Medicina e chirurgia, e psicologia.

Come riporta il sito ateneionline.com,

Il costo medio della rata annuale può variare tra €2.000 e €2.500 per anno accademico.

Visita il sito dell'Ateneo per ottenere più dettagli.

Seguono le Università italiane pubbliche più costose. In questo caso, bisogna specificare che l'importo delle tasse dipende dalla fascia di reddito ISEE in cui rientra la famiglia dello studente: come spiega tutored.me,

uno studente in prima fascia (6000 euro di ISEE) paga in media un importo minimo di 316,82 euro l’anno, fino ad arrivare a  2.446,45 euro per  gli importi massimi.

Per la classifica saranno considerate le rette relative agli studenti il cui ISEE rientra in prima fascia.

La Sapienza

La più antica Università della capitale e la più grande d'Europa, La Sapienza è stata fondata nel 1303 e, come racconta il sito,

comprende oltre 280 corsi di laurea e laurea magistrale, di cui oltre 50 in lingua inglese, 200 master, 80 dottorati di ricerca e 80 scuole di specializzazione.

Dalle lauree alle Summer School, l'offerta formativa spazia in tutti i campi immaginabili.

La tassa, considerando studenti che rientrano in prima fascia, è in media di 569 euro all’anno.

Università degli studi Aldo Moro

UniBa, Università degli studi Aldo Moro a Bari, è nata nel 1923 ed offre corsi di Laurea, post Laurea, dottorati, specializzazioni e Master, da Medicina a Economia fino alle materie umanistiche.

La tassa, in media, è di 414 euro all'anno.

Per più informazioni puoi visitare il sito.

Università degli studi Federico II

Università degli Studi di Napoli, la Federico II è nata nel 1224 ma porta questo nome dal 1992.

I corsi di studio, triennali, magistrali e a ciclo unico, spaziano da agraria agli studi umanistici.

La cifra spesa in media, molto vicina a quella dell'Aldo Moro, è 411 euro all’anno. Per scoprire tutti i corsi visita il sito dell'Ateneo.

Universià degli studi di Salerno

Ateneo storico, come racconta il sito nella sezione storia:

L'avvio degli Studi nella città di Salerno risale al secolo VIII d.C. grazie alla nascita della celeberrima Scuola medica salernitana, autorevolissima e prestigiosissima istituzione sanitaria che conservò la sua importanza per tutto il medioevo,

UniSA propone un'offerta formativa immensa: lauree, triennali e a ciclo unico, che spaziano dall'ingegneria alle materie umanistiche, dottorati di ricerca, master, corsi di perfezionamento a crediti, specializzazioni, summer e winter school, nonché PCTO (Percorsi per le Competenze Trasversali e per l'Orientamento) e corsi di lingue.

La retta annuale media per gli studenti di UniSa è di 384 euro l’anno.

Per scoprire tutti i corsi, visitare il sito d'Ateneo.

Università degli studi di Roma Tor Vergata

Uniroma2 propone un'offerta formativa suddivisa in 6 aree di studio, economia, giurisprudenza, ingegneria, lettere e filosofia, medicina e chirurgia, scienze matematiche, fisiche e naturali, e un'enorme scelta di corsi di Laurea.

Oltre ai "classici", come Lettere ed Ingegneria, l'Università degli studi di Roma Tor Vergata propone infatti anche studi più "di nicchia", come podologia e turismo enogastronomico, rendendo l'Ateneo molto competitivo all'interno del panorama italiano.

Inoltre, non solo Lauree: gli studenti, una volta terminato il primo ciclo di studi, potranno proseguire con magistrali, specializzazioni, dottorati, master di primo e secondo livello o interuniversitari, corsi di perfezionamento, corsi di formazione e di formazione professionale, corsi singoli ed internazionali.

La tassa media annuale? Sempre considerando la prima fascia, è di circa 381 euro.

Visita il sito per scoprire tuttti i possibili inidirizzi proposti dall'Ateneo.

Università degli studi di Torino

Nata più di 600 anni fa, l'Università degli studi di Torino offre 69 corsi di Laurea, 9 cordi di Laurea a ciclo unico e 79 di magistrale, 60 master di primo livello e 56 di secondo livello, 35 corsi di dottorato di ricerca, 5 di perfezionamento, 53 scuole di specializzazione: un'offerta formativa molto ricca, che si tiene in 120 sedi dislocate su sette poli principali, in Torino e nel resto della Regione.

I dipartimenti sono 28, da Management a Oncologia, e la tassa annuale per gli studenti di UniTo è, in media, di 345 euro.

Visita il sito dell'Ateneo per maggiori dettagli.

Quasi tutte le Università pubbliche qui elencate sono situate nel Sud Italia. C'è però un'interessante oservazione da fare: se considerassimo come parametro di classificazione non la fascia ISEE più bassa ma quella più alta, le università più costose sarebbero quelle del Nord.

Con questo, si conclude la lista indicativa che raccoglie le "migliori" Università italiane: per informazioni più dettagliate, è sempre bene però visitare i siti dei vari Atenei e richiedere informazioni agli sportelli online messi a disposizione degli utenti, e cercare i dettagli relativi all'offerta formativa dell'anno accademico 2021/2022.