Spesso sei ansioso di riempire il testo di parole chiave per rendere il tuo pezzo ben scritto SEO-friendly? O temi che le parole chiave danneggino del tutto la qualità dei tuoi contenuti a causa dell'ottimizzazione dei motori di ricerca? Inoltre, se non capisci completamente il punto in cui inondare i tuoi contenuti ben studiati con parole che sembrano invadenti, sei arrivato nel posto giusto. Bene, come scrittori che potrebbero diventare frustranti e possono ostacolare il tuo percorso creativo. Ma indovina un po'! 

Anche se scrivere contenuti SEO-friendly può essere complicato, può, tuttavia, essere anche un modo efficace per migliorare la qualità dei tuoi contenuti creando fonti di alta qualità per i motori di ricerca. Il punto è che ci sono modi efficaci che puoi utilizzare per non scuotere la qualità dei tuoi contenuti e renderli comunque ottimizzati per i motori di ricerca. 

Le tecniche che condivideremo in questo blog miglioreranno la visibilità dei post del tuo blog su Google che attireranno più persone verso il tuo sito web. Ciò andrà a beneficio dei tuoi post sul blog più che mai, il che lo renderà più credibile per te come scrittore e più persone potranno accedere ai tuoi contenuti come autore che fornisce un valore immenso. 

Cosa significa rendere i tuoi contenuti SEO friendly?

L'ottimizzazione per i motori di ricerca è molto più complessa che inserire un mucchio di parole chiave in una frase.
I creatori di contenuti dovrebbero concentrarsi sul rendere il contenuto sia adatto alle persone che alle parole chiave. Tuttavia, per generare traffico mirato dall'ottimizzazione dei motori di ricerca, il contenuto deve essere progettato in un modo specifico. Il contenuto dovrebbe essere amichevole sia per le persone che per i motori di ricerca. Il fatto è che la SEO ha molte difficoltà con le frasi di base che non sono formulate in modo particolarmente sofisticato. E i lettori possono sentire l'odore dell'insincerità a chilometri di distanza.

I contenuti di ottimizzazione dei motori di ricerca si concentrano sulla fornitura di informazioni pertinenti e ricche di valore attraverso i post del blog. Il contenuto è messo insieme in un formato che aiuta i motori di ricerca a trovare parole chiave e frasi specifiche per aiutarli a posizionarsi più in alto sui motori di ricerca popolari come Google o Bing.

Quando vuoi ottimizzare i tuoi contenuti per la SEO, c'è una certa strategia che deve essere implementata. Dovrebbe essere in un modo che non comprometta la qualità e la leggibilità del tuo blog, anche che non manchi di stupire il tuo pubblico.

7 consigli e trucchi estremamente utili per rendere i tuoi blog SEO friendly

Vuoi migliorare le tue classifiche senza sabotare il contenuto essenziale della tua scrittura? Ecco qua!


1. Prima di tutto, ricerca di parole chiave per contenuti ottimizzati per la SEO!

L'ottimizzazione per i motori di ricerca è parte integrante di ogni campagna di content marketing. Per eseguire una ricerca per parole chiave adeguata, devi sapere a cosa sono interessati i tuoi lettori. Non puoi semplicemente indovinare i loro interessi o presumere che siano uguali ai tuoi. Se vuoi che i tuoi articoli appaiano nella prima pagina di un risultato di ricerca, devi capire quali parole chiave utilizzare.

Quando inizi a scrivere, devi scoprire quali parole usa il tuo pubblico quando cerca i tuoi prodotti o servizi. Sulla base di ciò, dovresti concentrare il tuo testo sugli argomenti che hanno un buon rendimento nei risultati di ricerca e indirizzare quelle parole chiave nel tuo testo. Le parole chiave focalizzate sono uno dei pilastri della scrittura SEO.

Dopo aver fatto ricerche per parole chiave e aver creato un elenco di parole chiave focalizzate, puoi iniziare a scrivere.

2. Determina il flusso di contenuti con una strutturazione appropriata

Il flusso di contenuti è costruito pensando alla scansione. L'utilizzo di intestazioni, sottotitoli, paragrafi ed elenchi puntati consente ai tuoi lettori di trovare rapidamente le informazioni pertinenti, di assimilarle e assimilarle. 
Oltre a una chiara struttura dei post del blog:-
> Una buona alfabetizzazione visiva deriva da una combinazione di fattori,
> inclusa la quantità di spazio bianco,
> caratteri e colori utilizzati.

Questi elementi aiutano i lettori a capire come possono classificare, suddividere in compartimenti e sezionare visivamente ciò che scegli di inserire nel sito web.

Quindi, prima di iniziare con una scrittura seria e reale, prenditi del tempo per determinare il flusso del contenuto strutturandolo logicamente.

3. Paragrafi e sottotitoli funzionano come per magia

Tutti usano i paragrafi, ma l'importante è che tu li usi al massimo delle loro potenzialità o meno. Perché quando leggi un post sul blog o un articolo che è paragrafo dopo paragrafo, può essere opprimente e stressante da leggere. Allora, qual è il modo per aggirarlo?

Assicurati di mantenere la continuità all'interno delle tue frasi per evitare sovrapposizioni solo per renderlo bello. La maggior parte delle persone inizia ogni nuova frase da una nuova riga, ciò non è davvero necessario finché la frase si collega alle frasi e alle informazioni precedenti.

Per renderlo più semplice da capire, supponi che ogni sottotitolo sia un secchio che puoi riempire di pensieri sotto forma di paragrafi brevi e nitidi. Assicurati che prima di lasciare vuoto un secchio, questo sia pieno di tutte le informazioni cruciali in non più di tre frasi ciascuna.

Un buon sottotitolo aiuta i tuoi lettori dicendo loro se la parte del tuo testo riguarda un argomento specifico o se è qualcos'altro. Non solo aiuterà i lettori a orientarsi tra i tuoi articoli, ma aiuterà anche i motori di ricerca e i social media scoprono ed evidenziano le tue informazioni rilevanti, rendendo i tuoi contenuti SEO friendly. 

4. Usa le parole chiave ma tieni sotto controllo l'intento di ricerca

Anche se molte persone potrebbero essere state in grado di classificarsi per una nicchia con parole chiave riempite in precedenza, non sarà più così facile, soprattutto con come sono diventati gli algoritmi di ricerca sviluppati. Le parole chiave di riempimento non funzionano più. La possibilità è che il tuo sito venga bannato per tali pratiche non etiche. Ma ci sono sempre modi legittimi di fare le cose.

Google non vuole che tu usi la tua parola chiave principale in ogni altra frase e ha altri modi per analizzare di cosa tratta il tuo testo. L'utilizzo di sinonimi, parole e paragrafi che significano la stessa cosa (chiamato intento di ricerca) funziona abbastanza bene quando vuoi che i tuoi contenuti sembrino autentici. In questo modo, Google sarà abbastanza sicuro che i tuoi contenuti siano autentici e lo ricompenserà con un posizionamento più alto nelle SERP.

5. Lunghezza e conteggio delle parole del tuo articolo sono importanti

Se vuoi assicurarti che i post del tuo blog siano completamente ottimizzati per la SEO, assicurati di utilizzare Google Search Console (o qualsiasi strumento tu usi) per vedere quante impressioni e clic riceve ogni articolo. Questo può darti un'idea per trovare un conteggio delle parole ideale che sia amato da Google e non spaventi anche il tuo pubblico!

Anche se è meglio studiare la scrittura di alta qualità, se osservi attentamente il contenuto che appare nei primi collegamenti principali di Google, scoprirai che ci sono copywriter e autori di contenuti che semplificano un articolo per renderlo più leggibile. In definitiva, è la qualità del blog che conta.

6. Stabilisci l'autorità dei tuoi blog tramite link interni 

Oltre a incorporare una buona strategia SEO, collega avanti e indietro dai tuoi contenuti passati in modo che il tuo post sul blog diventi più forte. Se hai già scritto su questo argomento, collegalo agli altri tuoi post. Ti aiuterà a sembrare più informato sull'argomento perché stai dimostrando di avere autorità su di esso.

Inoltre, anche la struttura dei tuoi collegamenti ipertestuali gioca un ruolo nel modo e nella rapidità di posizionamento su Google. E non dovremmo dimenticare: per i tuoi lettori, è fantastico se ti colleghi a contenuti correlati. Se ti collegherai ai tuoi blog interni pubblicati in precedenza, ti metterai su un piedistallo più alto agli occhi dei motori di ricerca, indicando che sei consapevole di ciò di cui stai parlando.

L'unico vantaggio del collegamento interno assolve al compito di guidare gli utenti del tuo sito a gestire e comprendere le relazioni tra i diversi contenuti che di volta in volta vengono pubblicati sul tuo sito.

7. Non allontanarti dalla pubblicazione regolare di contenuti sul sito web

Lasciando spazi vuoti nel tuo programma di pubblicazione sembrerà che tu sia passato ad altre cose o che non dia abbastanza priorità alla pubblicazione . Questo ghosting on e off fa più male che bene.

È importante che Google sappia che il tuo sito web è attivo e non ha raggiunto un vicolo cieco. Se desideri che Google esegua spesso la scansione del tuo sito, assicurati di aggiungere regolarmente nuovi post sul blog, che diranno a Google che il tuo sito web è in movimento.

Detto questo, non postare semplicemente perché è una norma. Dovresti pubblicare regolarmente contenuti di alta qualità e di valore in ogni momento. Non ci sono scorciatoie per questo! Quando scegli di pubblicare un blog sul tuo sito web, la sua intenzione principale dovrebbe essere sempre quella di condividere informazioni che avvantaggiano il tuo pubblico di destinazione. Dovrebbe esserci un'abbondanza di spunti dal blog invece di intasare il tuo sito con bassi blog di qualità solo per scopi SEO.

Importanza di un contenuto globale SEO amichevole

Il processo di scrittura di un ottimo post sul blog è simile al processo di scrittura di un romanzo. I grandi scrittori sanno costruire una trama avvincente e hanno un buon equilibrio tra dialogo ed esposizione. La scrittura è l'arte di influenzare il pubblico in modo sottile, aiutandolo a capire la tua opinione senza rendersene conto. E per scrivere abilmente, dovresti sapere come strutturare i tuoi pensieri in un modo che sia facile da seguire per il tuo lettore.

Ma al giorno d'oggi, non è sufficiente scrivi per soddisfare i tuoi succhi creativi. Dovrebbe anche essere alla portata del pubblico che ha più bisogno di leggere i tuoi contenuti!

E ricorda sempre che i contenuti di qualità ora sono il re. Un buon contenuto si traduce anche in collegamenti ipertestuali, condivisioni, re-tweet e ritorno di visitatori al tuo sito. Ecco una rapida lista di controllo di SemRush per facilitare la tua scrittura SEO- https://www.semrush.com/blog/how-to-create-seo-friendly-content- with-semrush/

Speriamo che questi suggerimenti ti aiutino a creare un articolo che sia ammirato e amato sia dagli umani che dalle macchine. Prova a incorporare queste linee guida e vedrai se fa la differenza o no!