Business Amazon: come avere la fattura in 3 semplici step!

Amazon Business rappresenta una scelta essenziale per moltissime aziende anche per la facilità con la quale è possibile richiedere e scaricare le proprie fatture elettroniche. In questa guida, illustriamo innanzitutto come fare a richiedere fattura ai soggetti aderenti alla fatturazione elettronica, e a quelli che non lo sono. In ultima istanza valuteremo invece cosa si debba fare qualora il soggetto richiedente sia munito solo di codice fiscale di impresa.

Image

Business Amazon è un valido alleato per tutti i possessori di partita iva, anche per l'eccellente sistema con il quale è possibile richiedere la fattura per i propri acquisti.

Il portale è molto comodo e facilmente fruibile, strutturato con lo stesso sistema di Amazon per privati al quale eravamo già abituati. Gli accorgimenti più adottati dal colosso dell'ecommerce, però, sono molteplici e hanno fatto in modo che il portale venisse scelto da migliaia di aziende e professionisti nel mondo.

Se i vantaggi sono rimasti gli stessi di Amazon per privati, con il marketplace Amazon Business, il colosso è riuscito a fare quel passo in più che serviva alle aziende. Con la piattaforma per privati, la difficoltà concerneva soprattutto l'ottenimento della fattura.

Spesso si acquistava da fornitori esterni ad Amazon, oppure, caso ancora più complesso, si acquistava da fornitori con sede legale non italiana. Insomma, senza Amazon Business la questione legata alla fatturazione era affare assai complicato.

Ecco però che in questa guida ad Amazon Business, riusciremo a spiegarvi tutti i vantaggi legati all'ottenimento della fattura che, come vedremo, sarà assai facile da richiedere.

Il servizio di Amazon Business per aziende

Innanzitutto, soffermiamoci a capire perché Amazon Business sia un servizio così interessante per le aziende e i professionisti, a prescindere dal fatto che richiedere la fattura sia semplice.

La piattaforma è un vero e proprio B2B, ovvero Business To Business. Si tratta di un marketplace disponibile soltanto per i possessori di partita iva (in realtà anche professionisti muniti di codice fiscale) che permette l'acquisto di prodotti essenziali al funzionamento dell'azienda.

In altre parole, anziché contattare fornitori tra i più diversi e disparati, con conseguente dispendio di tempo ed energie, gli iscritti al programma Business potranno trovare tutti i fornitori di cui hanno bisogno in un unico luogo.

I vantaggi, però, non si fermano certamente qui. La piattaforma di ecommerce infatti si basa sugli stessi principi della piattaforma per privati, permettendo quindi il controllo delle proprie spedizioni che vengono garantite secondo lo standard di precisione e puntualità di Amazon.

Inoltre, i beni acquistabili nella piattaforma dedicata al business hanno spesso prezzi molto più competitivi rispetto a quelli presenti sul mercato, e fanno in modo che molte azienda scelgano Amazon Business anche per semplice convenienza economica. In un unico luogo è infatti scegliere il prodotto più convenienti avendo davanti decine e decine di fornitori.

Oltre a ciò, è possibile iscriversi, questa volta a pagamento, al servizio di Amazon Prime Business che consente agli utenti di avvalersi di ulteriori vantaggi interessanti.

Si tratta di un servizio diverso da quello proposto ai privati (niente Prime Video o Prime Music, ad esempio), ma consente in ogni caso di ricevere alcuni vantaggi importantissimi, come la consegna delle merci acquistate nell'arco della giornata lavorativa o delle 24 ore successive.

Insomma, per moltissime aziende, Amazon Business è una risorsa imprescindibile, ed ora cerchiamo di capire il perché anche dal punto di vista della richiesta e dell'ottenimento della fattura che per i privati, come si sa, ha sempre rappresentato un tallone d'Achille non indifferente.

La fattura con Amazon per privati vs Amazon Business

Come ben sappiamo, richiedere una fattura con un account Amazon per privati è cosa piuttosto facile, e non serve possedere partita iva, ma soltanto codice fiscale d'impresa.

Si può impostare di default per tutti gli ordini fatti andando nella sezione "Gestione Informazioni IVA" del proprio account personale e compilare tutti i campi previsti. Dopo circa 4 giorni, Amazon convaliderà la richiesta.

In alternativa, si può fare la richiesta per ogni singolo ordine, ma soltanto entro 7 giorni dalla data di spedizione dell'ordine. Alcune volte, però, non è Amazon a gestire la fatturazione, ma sono direttamente i fornitori del prodotto che invieranno la fattura nel più breve tempo possibile.

Qual è allora la differenza e il vantaggio di richiedere fattura essendo iscritti al programma di Amazon Business?

Innanzitutto, attraverso alcuni filtri che sono presenti all'interno della piattaforma, è possibile selezionare solo quei fornitori che emettano fattura con IVA in automatico.

Si può infatti attivare l'opzione che evidenzia quali sono i soggetti che non metteranno fattura in automatico (verrà fuori la dicitura "Soggetto a restrizione"). In questi casi, la fattura sarà gestita esternamente alla piattaforma di Amazon e sarà necessario richiedere la fattura direttamente al fornitore. Nessuna sorpresa però a vendita avvenuta: si sa tutto prima.

Oltre a ciò, è possibile verificare se il fornitore invierà in automatico la fattura anche dal fatto che i prezzi esposti sono al netto di IVA. Se fossero al lordo, infatti, bisognerà procedere come sopra.

L'altra importante caratteristica è che, dal momento che in Italia è in vigore la fatturazione elettronica dal 2019, nel momento in cui si effettua un ordine su Amazon Business si riceverà anche la fattura elettronica.

Nel prossimo paragrafo, diamo istruzione su come fare a scaricare la fattura dal proprio account Business.

Come richiedere fattura con Amazon Business

Come anticipato, la fattura sarà immediatamente disponibile solo per tutti gli acquisti fatti in cui il costo dell'IVA è scorporato. Si dovrà contattare autonomamente il fornitore in caso di prezzi lordi. Anche qui, però, il processo è stato reso più veloce e automatizzato.

Dalla sezione "I miei Ordini" si deve infatti accedere alle fatture tramite il menù a discesa. Se non è possibile, si clicchi sulla voce "Richiedi fattura". Normalmente basterà attendere circa 2 giorni lavorativi perché compaia la fattura.

Se invece il soggetto è tenuto alla fatturazione, il procedimento non sarà comunque troppo dissimile.

Nella sezione "I miei Ordini" è già presente uno spazio in cui è possibile scaricare autonomamente le fatture relative ai propri acquisti.

Nel caso in cui il fornitore sia anche un soggetto tenuto alla fatturazione elettronica, il documento perverrà tramite il Sistema di Interscambio in formato XML. Dal proprio account Amazon, però, è possibile scaricare in anteprima il documento in formato leggibile, oppure una semplice ricevuta d'acquisto.

Si può anche scaricare più fatture in uno stesso click. Anche qui il procedimento è facile.

Dopo aver fatto accesso al proprio account, bisognerà porsi con il cursore sull'angolo in alto a destra del profilo: apparirà un menù a tendina dal quale bisognerà selezionare la voce "Analisi Acquisti". Una volta caricatasi la pagina, si vada nella sezione "Tipologia di report" e si clicchi su "Ordini".

A quel punto si potrà impostare un intervallo di tempo, per il quale comparirà una tabella con tutti gli ordini evasi. Sarà sufficiente selezionare gli ordini di proprio interesse e pigiare sul tasto "Scarica selezionati". In automatico partirà il download di un file compresso con tutte le fatture scelte.

Naturalmente tutto funzionerà nel miglior modo possibile, soltanto se tutti i dati verranno inseriti nel modo corretto. Per questo motivo, abbiamo preparato la guida seguente.

Inserire partita iva e codice univoco su Amazon Business

In realtà, nel momento stesso in cui ci si iscrive al programma di Amazon Business, è richiesto immediatamente l'inserimento del proprio codice fiscale o partita iva.

Una volta iscritti attraverso una mail che non è mai stata utilizzata per aprire altri account Amazon (anche privati), infatti, il sistema inizierà a chiedere una serie di informazioni, legate alla propria realtà aziendale. Oltre alla denominazione corretta dell'azienda ed alla sua sede legale, infatti, verrà richiesto l'inserimento anche del numero di partita iva oppure del proprio codice fiscale.

Una procedura diversa andrà invece seguita per quanto riguarda codice univoco e email PEC per poter ricevere correttamente le fatture elettroniche. Infatti per tutti gli ordini che avvengono tra fornitore con sede in Italia e cliente con sede anch'essa in Italia, le fatture saranno obbligatoriamente inviate alla casella PEC indicata tramite il codice univoco e saranno scaricabili nelle modalità indicate nei paragrafi precedenti.

Come fare ad inserire i dati?

Basta accedere al proprio account di Amazon Business ed entrare nella sezione apposita "Gestisci Partita iva". A quel punto si aprirà uno schermata nella quale, attraverso gli appositi campi, sarà possibile inserire o correggere i dati relativi alla email PEC e al codice univoco.

Si sarà un click su "Aggiorna" e il processo sarà concluso. Non è infatti necessario inviare mail o telefonare al Servizio Clienti di Amazon. Tutto sarà terminato in pochi secondi.

Si ricorda che nel caso di transazioni avvenute con fornitori che non abbiano una sede in Italia, la fattura sarà semplicemente in formato PDF, scaricabile anch'essa nelle modalità indicate nei precedenti paragrafi.

Fattura con Amazon Business senza partita iva

Come abbiamo visto, Amazon Business è accessibile anche a quelle realtà che non siano, o non lo siano ancora, in possesso del numero di partita iva. Sarà infatti sufficiente inserire il codice fiscale della propria impresa.

Tutto funzionerà nello stesso identico modo, come da normativa italiana in merito alla fatturazione elettronica.

Al momento dell'iscrizione al programma di Amazon Business, invece della partita iva, si inserirà il codice fiscale d'impresa, e poi si potrà procedere agli acquisti di beni per la propria realtà. A quel punto, nelle summenzionate sezioni, saranno disponibili le fatture relative ai propri acquisti.

Si ricorda comunque che Amazon Business nasce soltanto per aziende e professionisti, e non per privati. Si tratta di un servizio esclusivamente rivolto a clienti business, e tali devono essere i suoi iscritti.

Oltre a ciò, infatti, è bene segnalare che qualora gli utenti di Amazon Business procedano ad ordini di natura diversa rispetto a quella lavorativa, il programma di Amazon terminerà in automatico.