Tutti hanno una storia da raccontare – e l’essere umano ama le storie: ci ispirano, motivano e creano una connessione con i nostri valori e l’essenza di ciò che siamo. Come consumatori, queste emozioni possono influenzare il modo in cui interagiamo e percepiamo un brand. 

Le storie sono ovunque, e sono lo strumento più efficace utilizzato dai brand – e anche dagli e-commerce. Il consumatore è sempre in cerca di nuovi prodotti da acquistare, ma vuole farlo in maniera semplice e immediata senza sprecare soldi. 

Nel contesto di un e-commerce, lo storytelling permette di dare valore aggiunto ai tuoi prodotti, servizi e contenuti, e nel contempo incrementa la lealtà verso il brand attirando l’attenzione del tuo pubblico e del mercato in contrapposizione con i tuoi competitors. 

In questo articolo esploreremo i vantaggi dello storytelling per il tuo e-commerce e vedremo come integrarlo nella tua strategia! 

Cos’è lo storytelling per il tuo e-commerce?

Lo storytelling in sé si definisce come l’attività sociale e culturale di condividere storie l’un con l’altro, dalle origini della narrazione fino al moderno romanzo bestseller. L’obiettivo è da sempre quello di intrattenere, educare e trasmettere cultura e valori. 

Nell’e-commerce, lo storytelling si concentra sul narrare la tua azienda e i suoi prodotti in maniera efficace così da acquisire più clienti e potenziali tali. Raccontare una semplice storia è facile, ma svilupparne una che vende e considera i vari segmenti di pubblico è un altro discorso. 

Lo storytelling di un e-commerce dev’essere capace di veicolare messaggi precisi, creare una connessione col pubblico e comprenderlo a fondo per toccare i tasti giusti. Una storia non può quindi essere generica, ma dovrà concentrarsi su una fascia di consumatori ben precisa. 

Il consumatore dovrà potersi identificare con i personaggi, e vedere come i prodotti o i servizi che vendi possono aiutarlo nella sua quotidianità. 

In tutto il marasma di informazioni che inevitabilmente  travolge un consumatore in tutte le fasi della sua buyer’s journey – specialmente all’inizio – lo storytelling non va solo a mostrare l’autenticità del tuo brand, ma ne promuove il tono di voce unico e trasmette un messaggio che ti distingue dalla concorrenza. 

Lo storytelling “tra le righe” è ciò che vorrai utilizzare per il tuo e-commerce, una storia che andrà a raccogliere e rappresentare chi sei tu come brand e come vuoi trasmettere i tuoi valori e prodotti ai tuoi clienti e potenziali tali. 

Come fare un buono storytelling per il tuo e-commerce? 

Oggi un e-commerce si trova in un ambiente iper competitivo, in cui tutti dispongono di strategie ad hoc per attirare l’attenzione dei potenziali clienti. Inoltre, il panorama moderno chiede alle aziende molto di più che un semplice sito web ottimizzato e convenienza. 

Un consumatore non viaggia più in linea retta: e, anzi interagiscono con contenuti su variegatissime piattaforme – dai social ai siti web – alla ricerca di prodotti ed esperienze in cui possano identificarsi e che offrano un valore aggiunto. 

Lo storytelling ti aiuterà a raggiungere proprio questo obiettivo, andando a raccontare in maniera semplice, chiara e trasparente la storia del tuo brand e dei tuoi prodotti, nonché come questi ultimi possano davvero apportare miglioramenti alla quotidianità dei tuoi clienti. 

1. Concentrati maggiormente sui benefici, e non sulle funzionalità, dei prodotti del tuo e-commerce 

Secondo uno studio dell’Harris Group, più del 78% dei millennials preferiscono spendere soldi su un’esperienza o un evento invece che acquistare un prodotto. Tutto sta nel conoscere il tuo pubblico e trasmettere loro l’esperienza che potrebbero avere acquistando il tuo prodotto. 

In questo contesto, lo storytelling non significa necessariamente parlare solo del prodotto in questione, ma comunicare con il tuo pubblico come l’esperienza quotidiana può cambiare dopo averlo acquistato. 

Quindi quando andrai a raccontare la storia dei tuoi prodotti e servizi, non concentrarti solo sulle funzionalità, ma sull’esperienza che il pubblico potrà avere dopo averli acquistati. Questo porterà il cliente a pensare di star effettivamente acquistando un’esperienza, e non un ennesimo prodotto!

È un’opportunità di utilizzare l’emotività nei tuoi contenuti, magari tramite immagini before/after o mostrando un testimonial soddisfatto. Il sergreto è di parlare più che altro con immagini e video, e non con testi lunghi e prolissi di cui le persone potrebbero stancarsi. 

Inoltre, concentrarsi sul contenuto visuale ti permetterà di mostrare davvero una journey completa e coinvolgente che un solo testo non potrebbe trasmettere. Il contenuto visuale riesce a raccontare infatti molto di più tramite le immagini, ed è molto più facile identificarsi con esse! 

Immagina di possedere un e-commerce che vende sci. Non utilizzeresti subito come slogan “i migliori sci del mondo”, ma invece vorresti raccontare una storia in cui il protagonista impara a sciare, la prima volta che prende lo skilift, le difficoltà e le delusioni che prova per poi mostrare, alla fine, il trionfo a una gara. 

2. Vendi la storia reale del tuo e-commerce, lati positivi e negativi

Uno degli elementi più importanti da utilizzare nel raccontare una buona storia è l’autenticità. Per farlo, pensa a cosa rende il tuo brand memorabile e unico, andando a costruire una storia attorno al messaggio che vuoi trasmettere e utilizzando valori ed emozioni che vuoi veicolare. 

Un esempio di questo è la ditta di abbigliamento da montagna Patagonia. Attraverso l’utilizzo della landing page del loro e-commerce, ha implementato un’area del sito per raccogliere tutta una serie di mini storie in cui il cliente può identificarsi. 

Se la maggior parte delle aziende andrebbe direttamente a promuovere prodotti, sconti e bestseller, Patagonia si prende il tempo per raccontare le sue origini umili e le difficoltà riscontrate durante la costruzione del brand. Ecco una narrativa in cui un cliente può davvero identificarsi. 

Non solo questo, patagonia va oltre, ed esprime i propri valori in maniera concreta andando a contrapporsi al fast-fashion e il suo impatto sull’ambiente con la promessa di donare l’1% dei propri profitti ad organizzazioni che si occupano di preservare l’ambiente contro lo sfruttamento. 

3. Sfrutta l’user generated content per il tuo e-commerce

Un altro modo per comprendere meglio i tuoi clienti è comunicare direttamente con loro. Potresti invitarli a partecipare alla conversazione sul tuo brand tramite l’UGC (User Generated Content) – che potrai a tua volta ricondividere sul tuo sito web e sui tuoi canali social. 

L’UGC può tradursi in qualsiasi tipo di contenuto, come video, testi, immagini, recensioni o reels creati da persone e consumatori, dove i brand ricondividono i contenuti creati dai loro followers sulle loro piattaforme. 

Secondo un sondaggio condotto da Stackla, un consumatore è 2.4 più volte portato a considerare un contenuto UGC più autentico rispetto a quelli creati dai brand, mentre l'80% dei consumatori affermano di essere grandemente influenzati dall’UGC nella loro decisione di acquisto. 

Inoltre, un altro studio di Nielsen ha trovato che: 

  • Le recensioni dei consumatori sono considerate come la seconda fonte più credibile di informazione su un brand
  • Il 92% dei consumatori crede alle raccomandazioni tramite il passaparola
  • Il 70% dei clienti e-commerce crede alle opinioni e contenuti dei propri peers

Non solo l’UGC guida gli intenti di acquisto e le decisioni dei consumatori, ma promuove credibilità tra il pubblico online aggiungendo nel contempo il fattore dell’autenticità e della genuinità all’immagine pubblica del brand.

Un utente che vede qualcun altro sfoggiare orgoglioso un prodotto finirà con il desiderarlo, e – in seguito – acquistarlo, diventando un nuovo potenziale brand ambassador che potrà aiutarti a coltivare lealtà e cultura del tuo brand. 

4. Lo storytelling del tuo e-commerce dovrà veicolare un messaggio semplice e chiaro

Ogni storia a un messaggio da veicolare – questo messaggio sarà, nel caso di un e-commerce, incoraggiare l’utente ad acquistare un prodotto tramite una Call To Action. Una semplice call to action può essere utilizzata su più canali, dandoti il vantaggio di trasmettere il tono di voce del tuo brand.

Assicurati di definire al meglio il messaggio da trasmettere: dovrà essere facile da comprendere e arrivare dritto al punto. Una volta che avrai il messaggio pronto, interagisci con i tuoi clienti e potenziali tali, chiedi loro della loro esperienza e reazione alla CTA e da essa potrai creare una storia convincente. 

Guarda ad esempio la Nike: il suo “Just do It” è universale, semplice, ed è in fondo una CTA. Quell’”It” potrebbe essere qualsiasi cosa – alzarsi dal letto la mattina, scalare la montagna più alta o attraversare a nuoto lo stretto di Gibilterra. “Just Do It” può trasformarsi in qualsiasi cosa il cliente desideri, crescendo con esso e trasmettendo la forza e la meraviglia di “semplicemente farlo”. 

Dovrai quindi conoscere il tuo pubblico in profondità, ovvero comprendere i suoi valori, la sua cultura e i suoi comportamenti – specialmente se stai considerando di esplorare un pubblico diverso o un nuovo mercato.

Concetti chiave sullo styorytelling per un e-commerce

L’obiettivo principale di ogni brand ed e-commerce è di portare più vendite e profitti – tuttavia la chiave per farlo è quella di essere al 100% coinvolti nel proprio brand, nei propri prodotti e con i tuoi clienti per chi sono. 

Il tuo business non vende solo un prodotto, ma vende i risultati che questo prodotto porta ai tuoi clienti, e la sensazione che i tuoi clienti possono provare quando lo acquistano ed entrano a far parte della community del tuo brand.

Nel coinvolgerti nel tuo brand, attraverso l’emotività e la veicolazione dei tuoi valori, potrai sviluppare una relazione più stretta con i tuoi clienti, creare un brand onesto e forte che davvero crede in ciò che fa e che vende.

In più, alle persone – specialmente a Millennials e Generazione Zeta – piace sapere da chi acquistano e quali sono i suoi valori prima di supportare un’azienda. Tramite lo storytelling – anche in modo semplice – avrai una freccia in più al tuo arco!