Sicuramente sapete tutti cos’è Amazon e come funziona. Non c’è bisogno che vi dica che parliamo del primo e-commerce al mondo, nonché colosso economico statunitense. 

Amazon è stata fondata nel 1994 da Jeff Bezos, tutt’ora presidente dell’azienda e tra gli uomini più ricchi del mondo con un patrimonio di circa 177 miliardi di dollari. 

Ogni volta che parliamo di Amazon, infatti, citiamo sempre cifre da capogiro. Basti pensare che ad oggi il fatturato totale dell’azienda si aggira intorno ai 386 miliari di dollari. 

Ovviamente la strada percorsa per arrivare a tutto ciò non è stata semplice e, come per ogni grande successo che si rispetti, dietro al trionfo di Amazon ci sono stati e ci sono tutt’ora imprenditori ed investitori determinati e capaci. 

Proprio su quest’ultima categoria si concentra questo articolo. 

Numerosissime sono le persone che hanno investito il loro tempo e soprattutto il loro denaro credendo fortemente nell’impresa che stavano compiendo. E possiamo dire che quella stessa impresa li ha ripagati. 

Ancora oggi Amazon attira molti investitori e l’idea di comprare titoli e azioni del colosso economico più potente del mondo fa gola a sempre più persone.

Ma di fatto, come si acquistano le azioni di Amazon? E soprattutto, quali sono le valutazioni da compiere per non sbagliare?

In questo articolo vi sveleremo tutto, ma con calma! 

Prima di arrivare al sodo è necessario mettere a fuoco l’obiettivo. 

Chi se ne intende di mercato azionario sa bene quanto sia fondamentale conoscere l’andamento storico di un’azienda prima di decidere di acquistare le sue azioni. E proprio da questo partiremo.

L’evoluzione di Amazon negli anni 

Come per tutte le aziende, e-commerce e non, prima di arrivare a determinati traguardi, si passano sempre fasi intermedie in cui il concept della società prende forma

Nel corso di queste fasi intermedie si tende a sperimentare molti progetti, definendo pian piano gli obiettivi che si vogliono raggiungere. 

Ad oggi possiamo affermare che nel corso del tempo Amazon ha rivoluzionato completamente il modo di fare economia, lanciando il progetto “e-commerce” in tutto il mondo. 

Parliamo di un’azienda che ha letteralmente scalato tutti i mercati finanziari arrivando fino in cima e moltiplicando il proprio valore di anno in anno. 

Per quanto riguarda il mercato azionario, Amazon è sicuramente caratterizzata da una tendenza molto positiva e le oscillazioni che subisce sono di scarsa entità. 

Per chi non lo sapesse, tutte le società quotate in borsa sono soggette al mutamento della propria posizione e dei propri valori nel mercato. Subiscono appunto quelle che definiamo "oscillazioni".

Con la pandemia di Covid-19, ad esempio, il mercato azionario ha subito un periodo di forte dinamicità. 

Prima di passare all’acquisto delle azioni, scopriamo come è diventato il mondo Amazon oggi!

Il colosso economico negli ultimi anni ha ulteriormente ampliato la propria rete di servizi, introducendo Amazon Studios e Amazon Web Service. Queste due etichette si sommano alla già esistente e più conosciuta Amazon Prime

Perché è importante dire questo? Ovviamente ogni tassello aggiunto da Amazon alla propria produzione, corrisponde ad un possibile aumento degli investitori, i quali possono scorgere tra le novità un affare su cui puntare. 

Più nello specifico, Amazon Studios è a una casa di produzione cinematografica e televisiva. Molti di voi, forse, hanno già avuto modo di conoscerla notando la app comparire sullo schermo del televisore. 

Per quanto riguarda Amazon Web Service, è invece una società sempre di proprietà Amazon che si occupa di fornire servizi di cloud computing in abbonamento. 

Vantaggi e rischi di comprare le azioni Amazon

Come abbiamo anticipato, tutte le società presenti sul mercato azionario sono soggette a continue e costanti oscillazioni. 

Quindi, nonostante la compravendita di azioni possa sembrare un investimento molto interessante e proficuo, bisogna sempre prendere in considerazione il fatto che si è esposti a diversi rischi.

D’altro canto, per chi ha già la mano con l’acquisto di azioni, sa bene che investire su Amazon sia una scelta abbastanza sicura. Dopotutto, Jeff Bezos in persona è proprietario della maggior parte delle azioni di Amazon.

Ma bando alle ciance e vediamo concretamente quali sono i pro ed i contro. 

Tra i primi vantaggi abbiamo chiaramente un possibile aumento del nostro capitale. In particolare, il valore delle azioni tende in media ad aumentare nel tempo, quindi se abbiamo pazienza possiamo realmente veder crescere il nostro portafoglio. 

Inoltre, i broker che ad oggi ci permettono di investire (soprattutto su Amazon) offrono la possibilità di non puntare subito cifre grandi, bensì di partire con piccoli investimenti, così da garantire l’accessibilità a più investitori possibili. 

Per di più, alcuni di questi broker garantiscono servizi di social trading, ovvero permettono di osservare il comportamento degli utenti più esperti di noi e copiare le loro strategie di investimento. Non male direi! 

Passiamo ora ai fattori di rischio. Quali possono essere?

Intuitivamente, c’è il pericolo che la nostra azione subisca una fluttuazione negativa, di conseguenza scenderebbe il suo valore. 

Per questo motivo è sempre consigliato possedere più di una azione, così che nel peggiore dei casi non perderemmo tutti i nostri investimenti.

Come comprare le azioni di Amazon? 

Eccoci finalmente al punto focale di questo articolo. Vediamo ora passo per passo come comprare le azioni di Amazon! 

1° step: scelta del broker 

La compravendita sul mercato azionario avviene sempre tramite un broker, nonché un intermediario che ci da l’entrata diretta nel mercato e ci consente di negoziare.

Potete intuire che scegliere un buon broker è fondamentale per comprare azioni.

In particolare, nel caso di Amazon, dobbiamo assicurarci che il nostro broker abbia accesso al Nasdaq (National Association of Securities Dealers Automated Quotation), ovvero l’indice dei principali titoli tecnologici, nel quale Amazon è quotato tra le migliori azioni statunitensi. 

Oltre a questo requisito, per valutare un broker, è opportuno controllare la sua regolamentazione: gli spread applicati, le eventuali commissioni e il servizio clienti. 

Tra i più conosciuti abbiamo eToro, che presta il servizio di intermediazione senza commissioni e offre migliaia di azioni nelle principali borse del mondo. 

2° step: iscrizione sul sito del broker 

Una volta determinato il nostro intermediario, non ci resta che procedere all’iscrizione sul rispettivo sito.

Per registrarsi sarà necessario avere sottomano la propria carta d’identità e la prova della nostra residenza. Per comodità potete scansionare direttamente i documenti in formato PDF, così da inserirli subito quando verranno richiesti. 

Infine, verrà richiesta la compilazione di un questionario per la tutela del cliente. 

3° step: creazione di un fondo deposito 

Conclusa l’iscrizione ci verrà ovviamente chiesto di stabilire un deposito base necessario per iniziare le varie negoziazioni. 

Solitamente per il prelievo del deposito vengono messe a disposizione tre modalità di pagamento tra cui scegliere: carta di credito, paypal e bonifico. 

Ricordiamo che per iniziare a negoziare sul mercato è sufficiente un capitale iniziale minimo, anche 50 euro sono sufficienti!

4° step: inizio delle negoziazioni 

Arrivato a questo punto si è ufficialmente dentro il mercato azionario!

Prima di iniziare ad investire, è sempre consigliato prendere un po’ di familiarità con la piattaforma, perché sicuramente per molti sarà un ambiente del tutto nuovo. 

Successivamente, possiamo scegliere di fare trading e guardare cosa fanno gli altri utenti e, magari nei primi momenti, replicare i loro movimenti.

Ricordate che se sceglierete di effettuare un investimento a lungo termine, sarà poi necessario tenere sotto controllo il grafico ed essere sempre aggiornati sulle novità dell’azienda di riferimento, magari informandosi sui suoi bilanci o sull’eventuale presentazione di nuovi servizi (come abbiamo visto nel caso di Amazon). 

Perché scegliere di investire su Amazon? 

Il mercato azionario ci permette di investire su qualsiasi società quotata in borsa. 

Quindi perché scegliere proprio Amazon? Ecco qui di seguito alcuni motivi validi:

  • Le azioni ed i titoli di Amazon hanno un valore molto alto sia nel breve che nel lungo periodo. Gli esperti hanno infatti constatato che anche un evento come quello della pandemia non ha scalfito in alcun modo la sua potenza, anzi paradossalmente la ha consolidata
  • Amazon è sicuramente una delle aziende più solide presenti oggi sul mercato ed il suo fatturato cresce costantemente ogni anno. L’eventualità di un fallimento è praticamente a zero
  • Il futuro di Amazon promette bene! Il settore dello shopping, soprattutto quello online, si sta ampliando sempre di più
  • Come abbiamo visto, Amazon non è solo un negozio online. Negli ultimi anni la società sta varcando nuovi confini, offrendo altri servizi come Amazon Studios e Amazon Web Service 

Previsioni future per le azioni Amazon 

Come conferma il Nasdaq, Amazon è sicuramente tra le società più interessanti presenti sul mercato azionario, tanto da garantire quasi un guadagno sicuro. 

Secondo alcuni studi, tutti coloro che hanno effettuato un investimento su Amazon di almeno 1.000 euro, hanno conseguito un guadagno di circa 100.000 euro. Stando a questi dati, la proporzione è veramente conveniente!

Ad oggi, le azioni del colosso economico mondiale hanno un valore stabile superiore ai 3.000 dollari e le previsioni future prevedono un aumento!

Infatti, gli analisti che si occupano di osservare i movimenti di Amazon nelle borse mondiali, prevedono una crescita del valore dei titoli fino al 20% in un solo anno.