Gli audit dei contenuti aiutano a determinare cosa dovrebbe essere rivisto per una migliore SEO e migliorare i tassi di conversione. 

L'idea non riguarda solo la creazione di nuovi contenuti, ma anche l'analisi di ciò che è attualmente disponibile sul tuo sito e l'esecuzione delle modifiche necessarie che potrebbero in definitiva migliorare il successo del tuo sito. 

In definitiva è importante che qualsiasi azienda sia a conoscenza del rendimento delle proprie pagine Web prima di iniziare ad aumentare i propri investimenti in pubblicità a pagamento. 

Questo passaggio è chiamato Audit perché stai facendo il punto su tutti i tuoi contenuti in modo da poter pianificare il futuro.

Esempi di controlli sui contenuti: 

  • Inventario del sito
  • Valutazione del blog (incluso il numero di post e l'ultimo aggiornamento)
  • Analisi della pagina di destinazione (quale problema stai risolvendo?)
  • Analisi del flusso del sito web (trovo quello che mi serve?) 

Le migliori pratiche per la verifica dei contenuti possono includere: 

  • Creazione/scrittura di contenuti inclusi blog, articoli, comunicati stampa, ecc. 
  • Pianificazione dei contenuti - Google Analytics o HubSpot 
  • Google Search Console - errori di scansione corretti & rimozione dei link spam 
  • Analisi del pubblico

Cos'è una verifica dei contenuti?

Un controllo dei contenuti descrive il processo di raccolta e analisi delle risorse su un sito web, come pagine di destinazione o post di blog. 

L'obiettivo è garantire contenuti accattivanti per gli utenti in ogni fase del percorso del cliente. 

I controlli sui contenuti misurano anche l'efficacia degli sforzi passati sui contenuti. 

Quali sono alcune best practice? 

Ciò include l'utilizzo della ricerca per parole chiave per scoprire cosa vogliono e di cosa hanno bisogno le persone in termini di contenuto. 

Fare così ti aiuta a capire come i visitatori trovano e interagiscono con i tuoi contenuti. Per migliorare, devi prima identificare cosa non funziona! 

Le verifiche dei contenuti ti consentono di saperne di più sui contenuti attuali del sito in modo da poter vedere dove potrebbero essere necessarie modifiche nel tempo. 

Qual ​​è la nostra lista di controllo? 

Ti consigliamo 3 passaggi chiave: 

1) Identificare le lacune; 

2) Valutare la qualità; 

3) Migliora l'efficienza e la pertinenza.

Perché eseguire gli audit dei contenuti?

Le verifiche dei contenuti aiutano le aziende a mantenere e far crescere la loro presenza online dando la priorità ai contenuti che risuonano con il loro pubblico di destinazione. 

Le verifiche dei contenuti fungono da archivio delle risorse del tuo sito web, mostrando quali contenuti sono efficaci e quali possono essere rielaborati o eliminati. 

Identificano anche potenziali opportunità mancate, aiutandoti a determinare quali argomenti affrontare in seguito sul tuo sito. 

Identificare e sfruttare queste opportunità mancate può aiutare le aziende a stare al passo con i concorrenti nei mercati locali.

Dai priorità ai contenuti di successo: il processo inizia esaminando ogni contenuto per vedere quanto si allinea agli obiettivi sia per i motori di ricerca che per gli utenti. 

Ciò tiene conto di fattori quali parole chiave, titolo della pagina, descrizione della pagina, meta descrizioni, tag alt, ottimizzazione dell'immagine (Image SEO), video incorporati nella tua pagina o nel tuo sito web rispetto a video ospitati altrove (YouTube SEO), design della navigazione (ottimizzazione della pagina), architettura delle informazioni (struttura del sito), struttura dei collegamenti interni (link building), ecc.

Questo passaggio aiuta a dare la priorità ai contenuti di successo in modo che possano ricevere la giusta attenzione mentre vengono create pagine aggiuntive e le pagine esistenti vengono aggiornate per aumentare i tassi di conversione e indirizzare più traffico attraverso il sito web.

Perché vengono eseguiti i controlli sui contenuti?

Gli audit dei contenuti vengono eseguiti per uno dei due motivi seguenti: per inventariare e analizzare le risorse digitali sul tuo sito web o come parte di un audit SEO. 

Possono essere condotti anche quando avvii il tuo sito web. L'obiettivo non è solo inventariare i contenuti di cui disponi, ma anche analizzarli per la qualità e il potenziale di ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO). 

Una componente importante di qualsiasi controllo dei contenuti è identificare le parole chiave e considerare la strategia per le parole chiave. 

Ad esempio, se stai analizzando un sito web di e-commerce, potresti iniziare osservando quali prodotti attirano più traffico in media in modo da poter capire quanta domanda c'è per determinati articoli e se rappresentano buone opportunità per la creazione di contenuti in termini di ROI.

Passi per condurre un audit dei contenuti

Un controllo dei contenuti è una valutazione di pagine web, post, documenti e video sul tuo sito web. Lo scopo di un controllo è elencare e classificare le pagine esistenti in modo da poter determinare cosa funziona e cosa no. 

Per condurre una verifica dei contenuti è necessario rispondere a domande come: a chi si rivolgono le nostre pagine? E quale percentuale di visite stanno ricevendo?

Quali tipi di elementi dovrebbero essere elencati nella tua verifica dei contenuti?

Pagine/pagine di destinazione (e sottocartelle) > Post del blog > Prodotti e Servizi > Immagini > Link interni > Citazioni (siti web, libri, articoli).

Cosa dovrebbe contenere ogni articolo?

Posizione del contenuto - Tipo - Data di pubblicazione o ultimo aggiornamento - Frequenza di visita (una pagina per visitatore o almeno una volta ogni 3 mesi) - Stima delle entrate generate.

Con queste risposte in mano, sarà più facile trarre conclusioni sul tuo sito attuale.

Passaggio 1: Pensa ai tuoi obiettivi 

Il primo passo per eseguire un controllo dei contenuti è decidere i suoi obiettivi. 

Stai cercando di ridurre al minimo il tempo? Determinare quali asset devono essere ritirati? Riflettere e pianificare le esigenze di contenuto nel tempo?

Ogni obiettivo richiede la propria strategia. Potresti prendere in considerazione uno di questi obiettivi quando decidi i tuoi obiettivi:

  • Assicurati che i nuovi contenuti massimizzino il traffico di Google 
  • Ridurre i costi 
  • Determinare l'età dei contenuti obsoleti e decidere se devono essere conservati o eliminati

Passaggio 2: Raccogli tutte le risorse di contenuto correnti

Il primo passaggio consiste nell'identificare ciò che necessita di valutazione riassumendo i tuoi obiettivi e valutando l'attuale capacità di cambiamento della tua azienda in relazione a tali obiettivi. 

Successivamente, devi identificare tutte le tue attuali risorse di contenuto: 

  • Cosa dicono? 
  • Quando sono stati pubblicati? 
  • Quante visualizzazioni ottengono? 
  • Con quale frequenza vengono aggiornati? 

Avrai bisogno di risposte a queste domande prima di poter prendere qualsiasi decisione su quali contenuti promuovere e quali eliminare.

Passaggio 3: Analizza e rivedi le pagine/risorse correnti

Un controllo dei contenuti non riguarda semplicemente l'analisi delle pagine del tuo sito web, ma anche il tempo necessario per esaminarle. 

Dovresti chiederti se sei soddisfatto di come si comporta ogni pagina e se ci sono aggiornamenti che potrebbero essere fatti. 

  • C'è troppo copia e incolla su una pagina? 
  • È troppo difficile trovare le informazioni di contatto? 

Queste sono solo alcune delle domande che dovresti porti quando rivedi i tuoi contenuti. 

Passaggio 4: Classifica i tuoi contenuti 

La categorizzazione può essere effettuata in tre modi: per scopo, per data di creazione o per categoria. 

Il tuo controllo dei contenuti potrebbe essere simile a questo:

Scopo del contenuto: marketing incluso;

Scopo del contenuto: post del blog: contiene almeno 10-20 paragrafi; - pubblicato a partire dal 1/1/2021 e prima del 31/12/2020

Passaggio 5: Crea elementi di azione

I controlli sui contenuti consentono alle organizzazioni di tenere traccia dei propri contenuti digitali, ottimizzare ogni pagina per l'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) e ridurre i contenuti di bassa qualità. 

Questo viene fatto evidenziando cosa funziona e cosa può essere migliorato attraverso un elenco di controllo SEO

L'elenco di controllo SEO analizzerà diversi fattori sulla pagina che sono importanti per la visibilità sui motori di ricerca come copia del sito web, parole chiave, meta descrizioni, testo alternativo delle immagini, tag del titolo. 

L'audit suggerirà quindi come questi fattori possono essere rafforzati o migliorati se vengono trovati carenti.

Gli audit dei contenuti offrono alle organizzazioni l'opportunità di fare il punto sui propri contenuti digitali e apportare miglioramenti ove necessario.

Strumenti di controllo dei contenuti

Un controllo dei contenuti fornisce informazioni su quali contenuti creare, aggiornare, riscrivere o eliminare. Esistono molti strumenti gratuiti ea pagamento che consentono ai webmaster di esplorare facilmente i propri siti Web e valutarne i contenuti. 

Puoi anche utilizzare Google Analytics per informazioni sul rendimento di singole pagine. 

SEMRush o Ahrefs è un'altra buona opzione se desideri analisi più approfondite. 

I seguenti suggerimenti ti aiuteranno a condurre una verifica dei contenuti efficace e solida per il tuo sito web. 

  • Fornisci una panoramica delle tue attuali offerte di contenuti con dati e analisi anziché valutazioni qualitative. 
  • Riunisci le principali parti interessate per stabilire le priorità (spesso obiettivi aziendali).
  • Mantieni informazioni accurate sul sito con aggiornamenti o modifiche al codice di monitoraggio. 
  • Implementa le linee guida per la gestione delle modifiche e documentale attentamente in modo che tutti sappiano cosa deve succedere dopo l'aggiornamento. 
  • Prendete in considerazione la suddivisione delle risorse in tre categorie: priorità alta, priorità media, priorità bassa; quando decidi quanto sia importante ogni pagina rispetto alle altre pagine del tuo sito. 
  • Assicurati di eliminare qualsiasi contenuto non aggiornato.