Come creare una strategia di contenuto?

Per creare una strategia di contenuti efficace, è necessario considerare quali sono i tuoi obiettivi. Devi determinare quali obiettivi vorresti che la tua strategia per i contenuti raggiungesse e come li misurerai. 

Dovrebbe esserci una chiara correlazione tra obiettivi e metriche. Inoltre, dovresti definire quali argomenti saranno trattati nella tua strategia per i contenuti in modo che le persone abbiano un'idea di cosa potrebbero aspettarsi da esso. 

Questo può includere informazioni sul motivo per cui dovrebbero acquistare da te, tutorial su come utilizzare i tuoi prodotti in modo efficace o casi di studio che dimostrano i successi passati dei clienti che hanno acquistato da te.

Che aspetto ha un buon post?

Hai un inizio, una parte centrale e una fine. 

1. Inizi con un aneddoto o una metafora che attira l'attenzione e attira i lettori (come definisci il tuo problema). 

2. Utilizza almeno un grafico o un altro ausilio visivo per suddividere il testo e renderlo più interessante/veloce da leggere. 

3. Includi ricerche originali (non limitarti a creare link). 

4. Contiene alcuni inviti all'azione, come chiedere ai lettori di iscriversi a un elenco di e-mail o scaricare qualcosa, ecc.

Quando cerchiamo di determinare cosa rende un post buono, una cosa che consideriamo è la popolarità. Questo tipo di back-scratching—la pratica di dare visibilità a siti che hanno linkato a te—è considerata una cattiva educazione nei circoli di ottimizzazione della ricerca.

Si chiama collegamento reciproco e può far bandire del tutto il tuo sito da Google se lo ritengono troppo ovvio. 

Nel migliore dei casi, tuttavia, il collegamento può aiutare a rendere il tuo pubblico più intelligente esponendolo a nuove fonti di informazioni.

Vantaggi di una strategia di contenuto per l'e-commerce

Ci sono molti vantaggi nell'avviare una strategia di contenuti per la tua azienda di eCommerce, ma non sono facili. Per raccogliere davvero i frutti che derivano dalla gestione strategica dei tuoi contenuti, devi assicurarti di coprire tutte le tue basi, comprese le seguenti.

Mira a post più lunghi anziché a quelli brevi

I post più lunghi spesso hanno un rendimento migliore di quelli più brevi sul tuo sito, motivo per cui la maggior parte dei blogger si attiene al conteggio medio delle parole durante la scrittura. Secondo una ricerca, i post più lunghi ottengono più condivisioni social e generano più lead email rispetto a quelli più brevi. 

Non esiste una regola ferrea sulla durata di ogni post, ma se vuoi che visitatori e clienti tornino di più, avrai bisogno tra le 1.000 e le 1.500 parole: questo è spazio sufficiente per iniziare con profondità e dettagli, ma non così tanto da perdere tempo con contenuti eccessivi. 

Una volta che inizi a scrivere un articolo di quella lunghezza, potresti trovarti con molte altre idee correlate: consideralo come fonte di ispirazione!

Utilizza il posizionamento strategico dei collegamenti

I negozi online spesso sottoutilizzano i propri URL. Utilizza gli URL delle pagine dei prodotti come punto di partenza e, una volta impostati, crea un foglio di lavoro con tutti gli URL delle pagine dei prodotti in una colonna e ciascuna categoria aggiuntiva (ad es. accessori) in una colonna separata. 

Quindi prendi le tue prime tre o quattro parole chiave correlate a quel particolare tipo di prodotto (ad es. cappelli da donna) e includi quei termini in quelle colonne. Quando un ricercatore interessato fa clic su uno di questi link, questi verranno inviati direttamente a una pagina pertinente del tuo sito, il che ridurrà sia il tempo che l'attrito coinvolti in una determinata ricerca, migliorando al contempo l'esperienza utente complessiva.

Dopo aver eseguito questa operazione per ogni collegamento sul tuo sito, vale anche la pena guardare le pagine più vecchie in cui gli utenti potrebbero fare clic accidentalmente durante le sessioni; questi sono ottimi posti per inserire parole chiave pertinenti in modo che gli utenti che non intendevano fare clic lì possano comunque trovare ciò di cui hanno bisogno. 

Poiché le informazioni vengono conservate dai motori di ricerca, nel tempo arriveranno più nuovi clienti tramite ricerche di parole chiave a coda più lunga rispetto a prima.

Enfatizza gli elementi visivi sul testo

Le statistiche mostrano che i contenuti visivi (immagini, video e grafici) attirano meglio l'attenzione rispetto ai contenuti testuali. Dovresti enfatizzare gli elementi visivi nella tua strategia per i contenuti; non fare affidamento solo sul testo. 

Tutti i tuoi elementi dovrebbero avere foto o illustrazioni e, se hai bisogno di includere del testo, assicurati che sia di facile lettura con una formattazione coerente e un'ampia spaziatura tra le righe. I media visivi sono anche più memorabili della semplice vecchia prosa. 

Detto questo, i contenuti visivi non dovrebbero essere il tuo unico tipo di contenuto! Anche se è più probabile che le persone condividano le immagini rispetto alle parole, le persone vogliono comunque scrivere quando visitano un sito web; le immagini non sono un sostituto adeguato per spiegazioni o descrizioni approfondite.

Non usare nemmeno troppe immagini; la ricerca mostra che tre è l'ideale.

Ancora meno e potrebbero confondere gli utenti che non si rendono conto che hai più foto da qualche altra parte sul tuo sito, mentre altre potrebbero sopraffarli o distrarli da informazioni importanti.

Due stanno benissimo insieme ai pulsanti di condivisione social!

In questo modo, i nuovi clienti possono seguire facilmente tutti i tuoi post.

Ospita una serie di domande e risposte per i clienti sui social media

È divertente ed è facile. Basta porre domande relative alla tua attività, creare video che rispondano a tali domande e utilizzarli come foraggio per idee di contenuti futuri. Ad esempio, supponi di avere un e-shop di abbigliamento. 

Quali sono alcune delle tue domande più frequenti? 

Potresti creare video su: quanto costa qualcosa, quale taglia è giusta per me e perché i vestiti hanno un aspetto diverso online rispetto a quelli di persona? 

Video come questi possono quindi essere utilizzati come ispirazione per contenuti futuri come guide per gli acquirenti, recensioni di prodotti o rapporti sulle tendenze.

La chiave qui è rispondere alle preoccupazioni del mondo reale dei tuoi clienti, non solo alle cose di cui la tua azienda vuole parlare!

Costruisci comunità efficaci attorno ai gruppi di Facebook

Esistono due modi principali per utilizzare i gruppi di Facebook come un'efficace community di clienti. Uno è semplicemente avere un elenco di iscrizioni e-mail e utilizzare il tuo gruppo Facebook come un altro canale per fornire quegli aggiornamenti. 

Un'altra è la community interamente esclusiva su Facebook in cui le persone sono iscritte solo alla tua pagina; non li invierai spam con altre cose, quindi c'è meno distrazione dall'essere coinvolti nella tua community. 

Puoi anche utilizzare gli eventi in tandem con i gruppi invitando persone all'interno del tuo gruppo e facendo cose insieme, come organizzare lezioni di cucina o yoga nel tuo negozio o studio. 

Questo aiuta a costruire una connessione emotiva tra te e gli utenti – vedono che non sei solo qualcuno che cerca di vendere loro cose, ma qualcuno a cui importa sinceramente di aiutarli a raggiungere i loro obiettivi.

I gruppi consentono agli utenti di connettersi con persone che la pensano allo stesso modo e consentono alle aziende un maggiore controllo sulle loro interazioni. Se i tuoi clienti fanno domande su Facebook, crea un gruppo in modo che le persone abbiano un posto dove andare per ottenere facilmente risposte da altri clienti. 

Oppure, se c'è qualcosa che le persone desiderano e che al momento non stanno ricevendo su Facebook (come i coupon per soli membri), prendi in considerazione la creazione di un gruppo come estensione della tua pagina principale. 

Dopotutto, se offri un invito, probabilmente altri seguiranno l'esempio!

Abbraccia i contenuti generati dagli utenti attraverso i concorsi

I concorsi forniscono un altro modo per incoraggiare i clienti a diventare contributori di contenuti—e tutto inizia con il sapere che tipo di post vuoi che entrino nei tuoi account sui social media. 

È il caso d'uso? Immagini? Uno snippet di come i clienti utilizzano solitamente il tuo prodotto? 

Una volta che sai che tipo di contenuto vuoi ricevere, allora disporrai di una struttura per organizzare concorsi in linea con quell'obiettivo—e rendere i clienti entusiasti di poter condividere le loro storie e competenza attraverso i social media.

Concentrati sulla struttura e sul flusso durante la creazione di grafica per social media

Non è necessario assumere qualcuno per creare grafiche personalizzate per ogni post che crei (sebbene se desideri qualcosa di più sostanzioso di foto, didascalie, hashtag e link, vale la pena prendere in considerazione l'assunzione di un designer).

Ma oggi sono disponibili strumenti semplici che consentono a chiunque di farlo facilmente; tutto ciò di cui hai bisogno è un senso di base del design (o anche nessuna vera formazione sul design), fiducia che l'identità della tua azienda sia allineata con l'estetica che preferisci (per garantire che la tua azienda abbia un bell'aspetto) e coerenza attraverso i tuoi canali di social media. 

Aumenta il coinvolgimento su Twitter essendo attivo negli hashtag correlati

Con quasi 400 milioni di utenti attivi, Twitter può essere un ottimo modo per far conoscere il tuo marchio davanti a centinaia o migliaia di persone. 

Tuttavia, potresti non utilizzarlo correttamente se non hai utilizzato hashtag correlati. La piattaforma ti consente di includere fino a 3 hashtag per tweet (diversi dal tuo nome utente) e mentre la maggior parte dei gestori di social media probabilmente sa quanto sia importante usarli tutti—di tanto in tanto—lo fanno sai perché? 

Sono consapevoli che l'utilizzo di hashtag simili può avere un impatto sui numeri di coinvolgimento? Un recente studio di TrackMaven ha rilevato che i post con 2-3 hashtag correlati hanno avuto il 12% di coinvolgimento in più rispetto a quelli senza.

Considera le PR digitali

Creare i tuoi comunicati stampa e presentarli direttamente ai giornalisti potrebbe sembrare un modo semplice per far conoscere la tua storia alla gente. Ma a meno che tu non abbia esperienza di lavoro con le testate giornalistiche online, può essere impegnativo . 

Le PR digitali ti forniscono servizi e indicazioni su come creare al meglio contenuti che attirino l'attenzione di chiunque sia importante— e strategie su dove e come metterli di fronte a loro. 

Come altri tipi di PR, le PR digitali possono aiutare a differenziare il tuo marchio dalla concorrenza e assicurarsi che i potenziali clienti non vedano la tua versione delle cattive notizie.

Sii coerente sui social media

I social media sono fantastici in quanto consentono a marchi e aziende di entrare in contatto con il proprio pubblico. Sfortunatamente, consente anche alle aziende di entrare in contatto con clienti che non li vogliono in giro. 

Se stai cercando di costruire una solida immagine del marchio sui social media, vorrai che i tuoi post—e il tono—rimangano coerenti su tutte le piattaforme. Non hai bisogno di 500 post al giorno; solo 4-5 di alta qualità faranno miracoli. 

Le persone che seguono la tua azienda su Twitter non saranno contente se vedono i tuoi post su Instagram e Facebook è completamente diverso da quello che si aspettano da te lì. 

Alla gente piace la coerenza; prova a dargliela!

Conclusione

Senza un'efficace strategia per i contenuti, le aziende possono perdere preziose entrate potenziali. Per evitare che ciò accada, è importante stabilire in anticipo obiettivi e metriche. A tal fine, considera le aree in cui desideri far crescere i tuoi contenuti e come misurerai il successo nel tempo. 

Assicurati che ci sia un accordo tra tutte le parti coinvolte su quali siano esattamente questi obiettivi. Infine, assicurati che tutto ciò che pubblichi sia altamente pertinente; assicurati che ogni post abbia qualcosa di unico e prezioso.

Se eseguiti correttamente, questi fattori aiuteranno la tua azienda ad avere più successo nel suo insieme e contribuiranno notevolmente alle vendite future.