Cos'è il copy compliant e perché bisogna padroneggiarlo per fare le Ads

Fare le sponsorizzazioni online è tutt'altro che semplice come si può ingenuamente pensare e per aumentare il tasso di successo è necessario padroneggiare il copy compliant.

cos'è copy compliant

Cos'è il copy compliant? Esso non è altro che una sottocategoria dell'enorme disciplina del copywriting.

In questo articolo sarà fatto prima un ripasso sul copywriting a risposta diretta, dopodiché sarà spiegato il problema principale che le piattaforme devono affrontare (Facebook in particolar modo) e infine sarà spiegato in maniera dettagliata il copy compliant.

Copy compliant: un piccolo ripasso sul copywriting

Il copywriting a risposta diretta è una competenza di vendita per iscritto, che permette al professionista della pubblicità di raggiungere tante persone con un solo materiale di marketing.

L'applicazione di questa disciplina ha svariate forme, di cui quella che rappresenta effettivamente il "cuore" è la vera e propria lettera di vendita (che in inglese si dice sales letter).

Pertanto non è detto che fare copywriting significhi scrivere articoli per blog.

Diciamo che chi inizia questo percorso tende a fare i primi passi coi blog, ma non è lì che i veri copywriter guadagnano cifre da capogiro.

Un conto è scrivere per informare, un altro conto è scrivere per vendere.

Quest'ultima situazione è quella che contribuisce all'arricchimento dei clienti, che siano liberi professionisti o imprenditori poco importa, ed è proprio la capacità di scrivere per vendere la competenza che viene remunerata a peso d'oro.

In ogni caso, per saperne di più sul copywriting in generale si consiglia di cliccare su questo link.

Copy compliant: il problema delle piattaforme social

I social network hanno due obiettivi, che devono essere raggiunti in parallelo:

  • Avere le entrate dagli investitori;

  • Avere l'attenzione degli utenti;

Il principio è che più tempo gli utenti passano nelle piattaforme, più alta è la probabilità che questi possano ricevere i messaggi di marketing da parte degli inserzionisti.

Nonostante ciò le due cose molto spesso si scontrano e le piattaforme spesso devono scendere a dei compromessi.

L'esempio migliore è quello di Facebook, che dato che è stato nell'occhio del ciclone per parecchie volte, è diventato molto esigente nei confronti degli investitori.

Il ché significa che è molto facile essere bannati se la piattaforma ha il sospetto che l'inserzionista stia cercando di truffare il pubblico.

Anche se magari l'inserzionista effettivamente stia lavorando con onestà, non è insolito che l'algoritmo li rileva come potenziale pericolo.

Ciò che può aumentare le probabilità di disinnescare questa bomba è proprio il copy compliant.

La spiegazione del copy compliant

Il copy compliant è un tipo di copywriting ritagliato su misura per gli annunci e le inserzioni delle piattaforme, in particolar modo per le Facebook Ads.

Nel copy compliant si "sbagliano" volontariamente alcune regole del copywriting tradizionale per non risultare troppo aggressivi agli occhi dell'algoritmo della piattaforma.

Per questa ragione il copy compliant è molto difficile da padroneggiare, ma allo stesso tempo è una risorsa preziosa per fare pubblicità online.

Il punto è che per fare ciò bisogna prima convincere la piattaforma e poi convincere il pubblico, perché altrimenti il rischio è che o la piattaforma banna l'annuncio, oppure la gente non compra o non lascia i propri dati.

Infine, il tutto dev'essere fatto avendo comunque poche righe a disposizione.