E-commerce e social network: abbinamento vincente nel 2022!

La coppia e-commerce e social network ha dimostrato di essere un abbinamento vincente anche per il 2022. Tutti gli shop online al giorno d'oggi dovrebbero avere una strategia efficace e continua per farsi pubblicità sui social. In questo articolo ve ne proponiamo una semplice, pratica ed assolutamente vantaggiosa.

Image

Il commercio elettronico e i social network sono due mondi ben differenti ma assolutamente complementari. 

Negli ultimi anni, soprattutto a seguito della pandemia di Covid-19, abbiamo assistito ad una notevole impennata nello shopping online.  

Tutto ciò è assolutamente comprensibile: moltissime attività per evitare il fallimento hanno dovuto optare per l’apertura di un negozio online, poiché era l’unica alternativa per mandare avanti i propri affari. 

Dopotutto gli e-commerce prevedono una vasta serie di vantaggi esclusivi rispetto ai negozi fisici.

In primis, non hanno limiti di tempo e spazio, poiché sono aperti in qualsiasi momento e raggiungibili dovunque, basta avere un device e una connessione ad Internet

Inoltre, garantiscono un processo di acquisto più pratico, comodo e veloce; ed anche le spedizioni sono rapide e sicure, con la possibilità di effettuare il reso ed avere sempre il rimborso. 

Insomma, l’unica pecca sembrerebbe essere quella di non poter provare di persona determinati prodotti prima di acquistarli. Ma sicuramente si può andare oltre. 

Gli shop online sono quindi in continuo aumento. Nonostante questo, però, non tutti sfruttano a pieno le potenzialità di Internet e delle piattaforme di networking per farsi pubblicità. 

Chiunque abbia un e-commerce non può non sapere l’importanza che i canali social hanno per l’attività. Di fatto, sono l’unico vero punto di svolta per la popolarità di un sito web

In questo articolo analizzeremo nei particolari tutte le possibili sfaccettature del mondo del commercio elettronico combinato a quello dei social network. 

Perché è importante promuovere un e-commerce sui social

Utilizzare un social network a fini aziendali non è sicuramente una cosa da tutti i giorni: si tratta infatti di una gestione completamente diversa rispetto a quella usata per un profilo personale. 

Proprio a causa dell’impegno maggiore da considerare, molti proprietari di shop online tendono a lasciar perdere il discorso social. Ovviamente sbagliando! 

Nel 2022 i social network hanno una rilevanza indiscutibile e assolutamente senza precedenti. 

Basti pensare che ben 9 consumatori su 10 tendono a prediligere le piattaforme social quando si tratta di cercare nuovi punti vendita. Infatti, il 75% degli acquisti derivanti da commercio elettronico trova la sua fonte da un avviso o un’inserzione social. 

Dati come questi testimoniano quanto sia indispensabile per ciascun e-commerce avere una strategia efficace e duratura di promozione tramite canali social. 

Se ancora non siete convinti dell’importanza del binomio e-commerce e social network, vediamo qui di seguito alcuni motivi specifici per puntare su questa accoppiata vincente:

  • Condivisioni degli utenti

I consumatori pubblicano e condividono le loro opinioni sui vari brand a prescindere che questi siano presenti sulle piattaforme o meno. 

Tutti coloro che sono iscritti ad almeno un social generano un flusso di feedback veramente immenso. 

Quindi, che un’attività lo desideri o meno, sicuramente avrà qualcuno che parlerà di essa. Tanto vale sfruttare questo fattore a proprio vantaggio per sapere cosa la gente dice e captare gli interessi dei clienti. 

  • Richieste e domande dei consumatori 

Quando abbiamo qualche dubbio o quesito in merito a determinati prodotti o servizi offerti da un e-commerce, la prima cosa che tendiamo a fare è contattare il servizio clienti. 

Sicuramente è un’ottima scelta! Se non fosse che ad oggi l’assistenza non è più fornita tramite un numero verde, ma ha fatto un passo avanti. 

Per le loro richieste, i consumatori contattano direttamente la pagina social dell’azienda, oppure utilizzano indirizzi e-mail o sistemi di messaggistica privati.

È quindi opportuno farsi trovare preparati ed offrire almeno uno di questi mezzi.

  • Miglioramento della brand awareness

La brand awareness è la conoscenza di un marchio ed è determinata dalle azioni di marketing e dai piani pubblicitari messi in atto dall’attività stessa.

Uno dei metodi più diretti ed efficienti per migliorare la brand awareness oggi è appunto avere delle pagine social, poiché queste conferiscono credibilità al brand ed aumentano la sua popolarità online.

Le piattaforme migliori per promuovere il tuo e-commerce

Ora che conoscete l’importanza dei social network per il commercio elettronico, sicuramente vorrete sapere quali sono le migliori piattaforme da utilizzare.

Prima di procedere con l’elenco facciamo una precisazione: le pagine social hanno un senso d’esistere solo se vengono costantemente aggiornate! 

Iscrivere il proprio brand ad una piattaforma e poi non prendersene cura non farà che assicurarvi l’effetto contrario.

Se quindi non avete molto tempo da dedicare ai vostri profili, piuttosto sceglietene solo uno. Avere tante utenze attive ma non utilizzarle non è sicuramente la mossa migliore. 

Ora che abbiamo chiarito questo punto, vediamo qui di seguito quali sono le migliori piattaforme social da utilizzare per il vostro e-commerce:

  • Facebook: è il social network per eccellenza che sicuramente registra il più grande numero di utenze, di conseguenza garantisce agli shop online un target più ampio. È quindi perfetto per promuovere i prodotti, creare eventi e soprattutto canalizzare il traffico di consumatori direttamente sul sito web per gli acquisti
  • Instagram: forse a pari merito con Facebook, anche Instagram è ai primi posti per numero di utenze. In particolare, negli ultimi anni, è una piattaforma che ha avuto un incremento di iscritti incredibile. È il social più utilizzato per le collaborazioni e per fare influencer marketing. Inoltre, permette di realizzare post creativi e di monitorare tutte le interazioni ricevute
  • Twitter: questa piattaforma si fonda sul concetto di messaggi brevi e diretti da mandare ai propri follower, chiamati appunto tweet. È il social più indicato per creare piccoli post “call to action” definiti appunto così per richiamare l’attenzione del lettore e spingerlo a fare qualcosa. Sono utili tweet con imperativi tipo “Clicca qui!”, “Scopri l’offerta!”, “Compra subito!”, etc…
  • Pinterest: forse non è tra i social network più conosciuti, ma sicuramente garantisce anch’esso i suoi privilegi. Trattandosi di una piattaforma incentrata principalmente sui contenuti visivi, risulta un mezzo perfetto per esporre il proprio catalogo di prodotti in vendita
  • Whatsapp e Telegram: forse non ve lo aspettavate, ma anche due semplici social per la messaggistica possono essere utili ad un e-commerce, e non poco! Ad esempio, è possibile creare un canale dedicato al servizio clienti o gruppi e team per la condivisione comune delle varie promozioni 

E-commerce e social network: elementi per una strategia vincente

Finora abbiamo trattato giusto il contorno dell’argomento, analizzando tutti i concetti di base indispensabili per iniziare a lavorare da e-commerce sui canali social. 

Ora però è il momento di arrivare al sodo! Senza una strategia preparata e studiata con doveroso anticipo, infatti, non si può sperare di ottenere tutti i risultati ed i vantaggi elencati finora.

Se volete intraprendere un percorso di promozione del vostro e-commerce sui social network, dovrete rispettare alcuni passaggi. 

Vediamo subito una strategia valida ed efficace:

  • 1. Crea un piano d’azione 

Il primo passo da compiere è redigere un piano editoriale per definire tutte le azioni da svolgere e tutti gli obiettivi da raggiungere.

In questo piano andranno indicate le finalità di utilizzo dei vari canali social. Vale a dire quali sono le motivazioni dietro l’attuazione della strategia.

Un e-commerce può infatti avere diversi obiettivi: ampliamento del target, sponsorizzazione dei prodotti, esposizione del catalogo, aumento delle visualizzazioni, etc…

Sta a voi decidere quale obiettivo prefissarvi e, in base a quello, agire di conseguenza. 

  • 2. Studia chi, dove e cosa! 

Una volta definiti gli obiettivi, è necessario porsi 3 domande fondamentali: chi si vuole raggiungere, su quali piattaforme lavorare e soprattutto che tipo di contenuti pubblicare.

Ciascun social ha uno specifico range di persone di riferimento e, anche in base a che tipo di e-commerce si gestisce, è sicuramente preferibile sceglierne uno piuttosto che un altro. 

Per quanto riguarda i contenuti, qui si apre un mondo completamente a parte, poiché esiste una grandissima varietà di contenuti realizzabili.

Anche in questo caso il nostro consiglio è di basarsi sul pubblico che si vuole raggiungere, su cosa si vuole offrire e soprattutto su quali messaggi si intende lanciare.

A prescindere dalle esigenze, vi suggeriamo sempre di utilizzare immagini d’impatto, scrivere didascalie concise e dirette e, soprattutto, sfruttare la visibilità di video e file multimediali. 

  • 3. Realizza collaborazioni ed usa l’influencer marketing 

Uno degli elementi principali e maggiormente utili alla pubblicizzazione di un e-commerce sui social è senz’altro l’utilizzo delle collaborazioni. 

Queste possono essere fatte sia con altri brand, i quali possibilmente devono avere una alta brand awareness, sia con personaggi pubblici famosi. 

In quest’ultimo caso si tratta di influencer marketing, ovvero il sostengo da parte di un influencer per la sponsorizzazione di determinati prodotti e servizi.

Questa è una tattica molto utile soprattutto su Instagram, dove gran parte dei giovani segue costantemente profili popolari con milioni di follower. 

  • 4. Attiva un servizio clienti adeguato 

Ultimo passaggio ma non per importanza è l’apertura di un canale dedicato unicamente all’assistenza clienti. 

Questo tipo di servizio è indispensabile ed è importante che sia efficiente, sempre attivo e fornito tramite diversi mezzi di comunicazione.

I più diffusi sono sicuramente le e-mail, i recapiti telefonici e le chat private presenti sulle varie piattaforme social.

Tuttavia, una buona idea molto in voga nell’ultimo periodo è quella di realizzare una chatbot direttamente all’interno del sito e-commerce.

Si tratta di un sistema di messaggistica automatico in grado di rispondere in maniera precisa e dettagliata a domande preimpostate, ad esempio informazioni sui prodotti o sui tempi di spedizione. 

3 tools per il posizionamento del tuo e-commerce

Dal momento che si decide di attuare una strategia online per la promozione di un e-commerce, bisogna sempre tenere a mente che è fondamentale osservarne i risultati. 

Ciò che vi consigliamo è di monitorare i contenuti postati e le pagine social prima e dopo l’inizio della strategia di marketing. 

Come si può verificare il posizionamento di un sito e-commerce? 

A questo scopo esistono alcuni strumenti online messi a disposizione di tutti. Ecco qui di seguito 3 tools completi:

  • SEOprofiler: è un software completamente gratuito che ti permette di verificare il posizionamento di un sito semplicemente inserendo il link URL nella barra di ricerca
  • WhatsMySerp: anche questo software è gratuito ed è uno dei più completi in circolazione. Consente di ricevere risposte rapide monitorando contemporaneamente più domini e più parole chiave
  • Semrush: dei tre strumenti che vi proponiamo, questo è l’unico a pagamento. Ma vi assicuriamo che ne vale la pena! È un vero e proprio software per professionisti del settore e da una visione completa sia sul posizionamento del sito, sia sul volume di ricerca di tutte le parole chiave. Inoltre, invia all’utente eventuali cambiamenti dei dati in tempo reale 

E-commerce e social network: alcuni consigli utili

Eccoci giunti alla fine di questa guida alla scoperta di una delle accoppiate migliori nel mondo del digital marketing: e-commerce e social network.

Rispettando tutte le dritte spiegate finora è senz’altro possibile ottenere ottimi risultati in tempi neanche troppo lunghi. 

Vi diamo però qualche piccolo consiglio per ottimizzare al massimo il vostro shop online:

  • Realizza schede prodotto chiare e precise: ogni singolo articolo esposto alla vendita deve essere descritto nei minimi particolari e possibilmente deve essere accompagnato da foto di qualità. Queste accortezze aumentano la visibilità della pagina molto più di quanto non credete
  • Offri metodi di pagamento sicuri: i consumatori vogliono essere liberi di poter scegliere tra più opzioni per effettuare la transizione dei soldi. Consigliamo quindi di garantire almeno i metodi principali: carta di debito, carta di credito, bonifico bancario e Paypal
  • Guadagnati la fiducia del cliente: è molto importante stringere un rapporto con i propri acquirenti per far si appassionino al nostro e-commerce e seguano tutti gli aggiornamenti. Questo può essere fatto andando incontro ai desideri del cliente, quindi proponendo offerte, sconti e promozioni