Google Alert: cos'è e come funziona

Google Alert è un servizio ideato da un ingegnere indiano, il quale ti comunica tramite delle e-mail, attraverso il quale puoi comodamente rimanere aggiornato sulle news relative agli argomenti di tuo interesse. Ecco come funziona, come attivarlo e come sfruttarlo per il tuo business

Image

Quante notifiche riceviamo giornalmente? Pubblicità, newsletter, mailing list, sconti… sarebbe comodo poter ricevere determinati avvisi catalogati in base alle nostre scelte ed esigenze no? A tal proposito esiste da tempo il servizio Google Alert. Questo tipo di applicazione realizzata da Google, si categorizza per la sua utilità del campo del web marketing e delle tattiche del mondo digitale.

Che cos’è Google Alert?

Google Alert è un'opportunità, in particolare per le aziende, e per tutti coloro che necessitano di un servizio simile, che si occupa di segnalare le notizie che Google ritiene maggiormente interessanti per un dato topic scelto dall'utente. La funzionalità risulta piuttosto utile, evitandoti di dover perder tempo ripetutamente a cercare informazioni in merito allo stesso topic. Infatti tramite questo strumento, potrai semplicemente aprire le notifiche, per tenere sotto controllo i contenuti che riguardano l'argomento di tuo interesse.

Nel caso di un’azienda, o un brand, Google Alert può comunicarti ogni qualvolta la tua firma viene citata, cosa viene scritto in merito ad essa, chi ne parla, per attuare quindi il cosiddetto brand monitoring. Inoltre è possibile anche lavorare in merito all’ambito SEO, studiare l’andamento della concorrenza, esaminare il mercato, e compiere una sentiment analysis del settore, o della tua azienda. Chiaramente può essere utilizzata anche per avere sottocchio eventi di tuo interesse, news, personaggi.

Le fonti presentate derivano da pagine appartenenti a Google, nessuna news dai social network o forum.

L’ideatore è Naga Kataru, ingegnere che presentò il progetto a due dei membri del gruppo Google, che decisero subito di dare una chance al servizio, il quale si rivelò un successo.

Come si attiva e come funziona?

Prima di tutto è necessario che tu possieda un profilo Google. A questo punto, dopo essere entrato nella pagina di Google Alert, ed avere effettuato l’accesso, è necessario creare un pulsante di avviso, scrivendo poi la query da analizzare. Successivamente avrai a disposizione una serie di opzioni che ti consentiranno di scegliere:

  • Posta elettronica destinataria degli alert
  • Lingua in cui ricevere i risultati
  • Luogo
  • Frequenza di notifiche
  • Numero di risultati (se selezionati, o se tutti)
  • Tipologie di fonti a cui vuoi affidarti.

Creando l’avviso, il processo sarà ultimato, riceverai delle e-mail contenenti informazioni su ciò che ti serve, senza che tu abbia bisogno di star lì a ricercare sempre nuovi contenuti su un determinato topic. Oltretutto, avrai sotto controllo le opinioni, e le notizie diffuse in merito al tuo marchio, se hai un’impresa, o in merito al tuo conto se sei un personaggio di rilievo. Ciò è indispensabile nel caso di fake news, o cattive informazioni divulgate sulla rete.

Una volta che avrai creato il tuo alert, e avrai selezionato i vari parametri, riceverai i tuoi avvisi in base alla frequenza da te scelta, e qualora tu voglia modificare lingua, e-mail, regione e così via, ti basterà andare sul tuo account, e selezionare modifica (una matita accanto al cestino, che elimina l’alert).

Qual è la sua utilità in ottica di marketing digitale?

All’interno di una dimensione in continua espansione come quella del digital marketing, è chiaro che anche la competizione si fa sentire in maniera sempre più pervasiva. Nuove start-up, idee, progetti, campagne, vengono lanciate online ogni giorno, e diventa sempre più complicato affermarsi con una posizione di rilievo all’interno di questo panorama.

Avere controllo, consapevolezza della propria reputazione online, rappresenta un punto fondamentale per il successo dell’azienda. Google Alert, in questo senso, ti consentirà di beneficiare del servizio sotto tanti punti di vista, infatti arriverà una notifica nel caso in cui:

  • Qualcuno parla del tuo marchio senza inserire un link, e a tal proposito tu potrai replicare chiedendone l’inserimento
  • Un’azienda della concorrenza viene citata
  • Il tuo sito web ottiene un link
  • Decidi di controllare link creati in altre zone geografiche
  • Sei in cerca di pagine utili alla vostra impresa
  • Vuoi essere a conoscenza del fatto che un nuovo prodotto è stato ideato nel vostro settore
  • Sei alla ricerca di nuove ispirazioni

Google quindi, ancora una volta, ha proposto un prodotto il quale può contribuire notevolmente al successo del tuo business.