Se hai svolto delle ricerche nel tuo percorso lavorativo come professionista digitale – o semplicemente come un imprenditore che vuole sviluppare in autonomia la presenza online della propria azienda, avrai sicuramente già sentito parlare di Google Analytics. 

Google Analytics è una piattaforma gratuita offerta da Google che ti permette di analizzare i dati sul traffico del tuo sito web. Questa è una definizione molto generale, ma la approfondiremo al termine dell’articolo, se avrai ancora qualche dubbio. 

In questo articolo, infatti, vedremo principalmente come ottenere la certificazione Google Analytics seguendo un corso di formazione gratuito che ti permetterà di cominciare da subito a utilizzare questo utilissimo software. 

Ecco perchè dovresti conoscere Google Analytics e ottenere una certificazione

Google Analytics è la piattaforma più utilizzata e più conosciuta per l’analisi delle metriche in ambito di marketing digitale. Tuttavia, non è così semplice utilizzarla senza avere delle nozioni base che ne spieghino tutte le funzionalità. 

Con tutti i dati analizzabili, le features e i report possibili, potrebbe volerci un po’ per familiarizzarci, ed è perfettamente normale, ma è essenziale imparare per poter utilizzare la piattaforma Google Analytics in tutto il suo potenziale. 

Ci sono tre modi per farlo: 

  • Affidarsi a una persona che ha già un certificato di Google Analytics
  • Tentare di capirci qualcosa da solo senza bisogno di una certificazione 
  • Seguire il corso Google Analytics ed ottenere un certificato 

Per la maggior parte delle persone, la terza opzione è la più veloce e la più efficace anche a livello di costi: il corso è gratuito, ma grazie alle informazioni che acquisirai grazie a Google Analytics potrai generare molte più vendite e acquisizioni. 

La certificazione Google Analytics non è un mero pezzo di carta: se seguirai il corso con attenzione, e saprai impararne le nozioni, darai una sferzata niente male alla tua strategia di marketing, acquisendo più clienti. 

Come ottenere la certificazione Google Analytics in 2 mosse

1. Registrati al corso 

  • Ti troverai davanti ai 4 corsi principali di Google Analytics, ma tu dovrai scegliere quello più adatto alle competenze che possiedi già. Se non ne possiedi nessuna, seleziona quello per principianti e fai click su “Registrati”  
  • Qui, ti verrà posta qualche domanda sulla tua professione e sulla tua attività, nonché un test di valutazione delle competenze brevissimo
  • L’ultima domanda ti chiederà se intendi completare il corso per ottenere il certificato: seleziona “Sì” e clicca su “Avanti” 
  • Dopodichè, sarai pronto per cominciare: verrai trasportato sulla pagina iniziale e il primo video del corso! 

2. Affronta l’esame

Tecnicamente il passaggio successivo potrebbe essere quello di svolgere subito l’esame, ma se vuoi davvero imparare nozioni di Google Analytics, ti converrà seguire il corso per intero. Il programma comprende quattro moduli principali, suddivisi a loro volta in macroargomenti: 

  • Presentazione di Google Analytics
  • Interfaccia di Google Analytics
  • Report di bese
  • Campagna di base e monitoraggio delle conversioni

Sebbene Google sia uno dei pochi enti di formazione che offra un certificato credibile e trasferibile, esistono tantissime altre risorse online da cui puoi attingere se non ti è chiaro qualcosa. Un esempio è Udemy, o Digital Coach. 

Esistono anche tantissime risorse gratuite su YouTube!  

Dopo che avrai finito il corso, il consiglio è quello di studiare la struttura dell’esame. Assicurati di aver assimilato bene tutte le nozioni, perché dopo aver fallito il test dovrai aspettare almeno 7 giorni per ridarlo nuovamente. 

L’esame è strutturato in vari moduli, quindi verrai testato su un argomento per volta. Il sito web dichiara che avrai a disposizione 60 minuti per finire, ma in realtà i minuti saranno in tutto 90 dall’inizio alla fine. Anche se non ci metterai mai tutto questo tempo! 

L’esame consiste infatti in una serie di 70 domande a risposta multipla o vero/falso, che non dovresti avere problemi a completare in circa 40 minuti, se avrai studiato per bene! Appena partirà il timer, non potrai più fermarlo, e il minimo per passare è realizzare l’80% di risposte corrette. 

Raccomandiamo quindi di esercitarti su varie piattaforme prima di svolgere l’esame: troverai tantissime risorse online che offrono esercitazioni gratuite – proprio come per la patente – senza spendere un centesimo- 

Tieni a mente che la maggior parte di queste esercitazioni risultano per molti molto più difficili rispetto al test in sé, quindi se riuscirai a passarne due o tre, sarai ben più che pronto per affrontare l’esame finale. 

Dopo aver passato il test, riceverai un certificato che potrai inserire nel tuo curriculum e condividere su LinkedIn. Questo certificato andrà effettivamente a dimostrare la tua competenza con Google Analytics e sarà un ottimo trampolino di lancio nel mondo del marketing digitale. 

Ecco perchè vale la pena ottenere una certificazione Google Analytics

Ottenere una certificazione su per Google Analytics richiede un investimento di tempo considerevole, tenendo conto del tempo che spenderai a seguire il corso e poi quello ad eseguire il test. Quindi, ne vale la pena? Assolutamente sì. 

Ma non solo per il certificato in sé o la soddisfazione personale. 

Andrai a imparare tantissime nozioni importanti sul marketing digitale, e su come analizzare al meglio il traffico sui siti web, una competenza importantissima per chiunque ormai, dall’imprenditore al professionista. 

Approfondirai informazioni riguardanti nello specifico Google Analytics, ma anche nozioni generali di marketing digitale che potrai impiegare nella tua gestione di tutti i giorni. Sarai un analista web qualificato, il che potrà aprirti diverse porte in futuro. 

Del resto, la professione di SEO Specialist e Data Analyst è la più richiesta nel mondo delle professioni digitali! 

Le analitiche sono la base della SEO, del social media marketing, del SEM, ma anche di tantissimi altri ambiti come l’e-commerce, il social selling e la gestione di un blog. E se questo non fosse abbastanza, disporrai anche di capacità che potrai insegnare in futuro! 

Ecco cosa potrai fare con Google Analytics

In breve, Google Analytics ti permetterà di condurre campagne di marketing precise che si basano su dati reali, da parte di clienti e semplici utenti. Potrai sviluppare un budget più approfondito, e anche determinare il tipo di contenuti che piace di più ai tuoi followers. 

Google Analytics categorizza i dati da raccogliere in

  • Acquisizione
  • Comportamento
  • Conversioni

Inoltre, potrai utilizzarlo per spezzare il tuo pubblico e il traffico in tempo reale, così da ottenere dati ancora più precisi. 

1. Acquisizione

L’acquisizione si riferisce a come acquisisci traffico e visitatori sul tuo sito web. In poche parole, potrai utilizzare questi report per vedere come il traffico arriva sul tuo sito. 

Quando arriverai per la prima volta sulla sezione “Acquisizione” di Google Analytics, vedrai la visuale completa di tutte le provenienze verso il tuo sito web, ma quelle che ti interesseranno di più saranno sempre la ricerca organica e i social network. 

All’interno di questi dati, vedrai quante sessioni gli utenti hanno effettuato sul tuo sito, il bounce rate (ovvero quanti utenti abbandonano subito il tuo sito) e il numero di conversioni. Da questi dati, potrai verificare quali sono i canali che performano meglio. 

I report di acquisizione sono infatti un ottimo modo per vedere quali canali portano più traffico al tuo sito e generano più conversioni. Le alter visuali ti daranno invece altri tipi di dati. 

2. Comportamento 

I report sul comportamento ti mostreranno cosa effettivamente gli utenti fanno sul tuo sito web. Tramite essi, potrai verificare la vera performance dei tuoi contenuti, e verificare se sono abbastanza efficaci per far sì che i tuoi potenziali clienti effettuino le azioni che desideri- 

Sulla dashboard dedicate, vedrai di nuovo una visuale completa del traffico sul tuo sito web, ma questa volta potrai vedere metriche diverse: visualizzazioni di pagina, visualizzazioni uniche, bounce rate e tantissime altre. In questo modo, saprai davvero come gli utenti interagiscono con la tua pagina. 

3. Conversioni

La sezione delle conversion su Google Analytics ti dice invece in che modo le persone “convertono” ovvero effettuano azioni di qualsiasi tipo sul tuo sito web. Il che non significa solo vendite, ma anche iscrizioni a newsletter, click su un codice promozionale o compilazione di un form. 

I report per le conversioni si dividono in 4 sezioni: obiettivi, e-commerce. funnel multicanale e attribuzioni. 

Alla fine, Google Analytics è un vero e proprio strumento per il problem solving: non ti darà la soluzione, ma gli strumenti da utilizzare per trovarla. Quindi, sapere come usarlo e – ancora meglio – essere certificati, è un ottimo inizio!

In conclusione: tutti i vantaggi di ottenere una certificazione Google Analytics 

Con una certificazione Google Analytics avrai accesso a diversi benefici, a seconda del perchè la vuoi acquisire. 

Ad esempio se sei un aspirante professionista del marketing e stai cercando di farti un nome in questo ambito, sfoggiare un certificato di questo tipo farà un'ottima prima impressione ai tuoi futuri datori di lavoro, che prenderanno in considerazione un profilo con competenze verificate invece di uno che afferma solamente di averle! 

Se invece sei un imprenditore che vuole sviluppare la propria presenza online in autonomia, avrai in mano le basi per analizzare la performance del tuo sito web - che potrai utilizzare anche per valutare le insights sui tuoi social network - così da migliorare le "falle" che non ti permettono di raggiungere i risultati sperati. 

Insomma, qualsiasi sia la tua posizione, ti consigliamo vivamente di acquisire più certificazioni Google possibili, perchè si tratta di attestati verificabili e molto autoritativi!