Ti hanno hackerato il profilo Instagram? Ecco cosa devi fare

Purtroppo i profili Instagram hackerati sono in continuo aumento e di fronte a questa situazione spesso le povere vittime non sanno come comportarsi. La prima cosa da NON fare sicuramente è andare nel panico! A tutto c'è un rimedio e in questo articolo ti sveliamo passo per passo come recuperare il tuo account e tutelarlo da altri eventuali attacchi.

Image

Negli ultimi anni purtroppo ha preso piede una bruttissima tendenza: quella di hackerare i profili social di terze persone. 

Chiaramente non abbiamo bisogno di dirvi che si tratta di un atto assolutamente illegale, poiché, oltre a violare la privacy di una persona, comporta un possibile furto di dati personali ed un eventuale uso improprio di essi.

È senza ombra di dubbio un’azione spregevole da commettere ed amareggiante per chi ne è la vittima. 

Tuttavia, questo non sembra preoccupare i malintenzionati che ogni giorno tentano di entrare illecitamente all’interno di canali social altrui. 

Tra l’altro si tratta di un fenomeno diffuso su tutti i principali social network, anche se i più colpiti sembrano essere Facebook e Instagram, forse perché sono quelli che registrano più utenze ed accessi.

In questo articolo ci vogliamo focalizzare in particolare sul caso di Instagram, cercando di capire come avviene hackerato un profilo, per quali motivi e soprattutto come poterlo recuperare in modo facile e veloce.

Perché i profili Instagram vengono spesso hackerati?

Se ti hanno hackerato il profilo Instagram sicuramente ti ritroverai in una situazione di forte stress e disagio. D’altronde non possiamo biasimarti, è una circostanza veramente spiacevole.

Prima di scoprire i metodi per recuperare il profilo e tutelarlo al meglio da altri eventuali attacchi, cerchiamo di capire insieme perché succede questo. 

Che guadagno può trarre un soggetto dall’hacking di un profilo Instagram? 

I motivi sono principalmente tre!

Nel primo caso un profilo viene hackerato per poterlo utilizzare come semplice tramite: in pratica, il malintenzionato utilizza l’account per condividere link o messaggi che rimandano a siti truffa finalizzati a rubare dati personali o bancari. 

In questo modo il truffatore è di fatto mascherato da un’altra persona, poiché utilizza un’identità altrui per commettere un illecito a suo favore. 

Nel secondo caso le cose si fanno un po’ più serie: parliamo infatti di compravendita di profili hackerati. 

Triste ma vero, al giorno d’oggi esiste persino un mercato vero e proprio dove vengono acquistati account hackerati di terze persone, le quali spesso e volentieri restano all’oscuro di tutto.

Questo accade spesso con i profili aventi migliaia di follower, i quali sono al centro del mirino per essere venduti come una sorta di pacchetto completo. 

In breve, il truffatore vende ad un estraneo un profilo già “popolare” così che questo possa cominciare la sua esperienza su Instagram partendo già con una buona base di seguaci. 

Il terzo ed ultimo caso è sicuramente la circostanza peggiore in cui si possa incappare: il riscatto!

Come potrete intuire, questa situazione prevede la “tenuta in ostaggio” dell’account da parte dell’hacker, il quale richiede appunto un riscatto per poterlo sbloccare. 

Ci teniamo però a farvi sapere che quest’ultima eventualità riguarda soprattutto personaggi pubblici, influencer, gente del mondo dello spettacolo o comunque persone di un certo rilievo. 

Questo perché colpendo loro si creerà scalpore ed anche un possibile scandalo mediatico.

Insomma, maggiore è il danno che si può infliggere e maggiore sarà il riscatto richiesto. 

Come capire se ti hanno hackerato il profilo Instagram

Purtroppo, nei casi di hacking dei profili Instagram, capita spesso che le vittime si rendano conto che c’è qualcosa che non va quando ormai è troppo tardi. 

Questo perché, soprattutto all’inizio, i malintenzionati tendono ad agire nell’ombra non facendo notare sin da subito la loro presenza. 

Tuttavia, con il passare del tempo, sicuramente agiranno in modo da destare sospetti a noi e alle persone che ci seguono. 

Infatti, capita frequentemente che sono proprio i nostri follower ed amici ad avvisarci di qualche movimento strano proveniente dal nostro profilo. 

Come è possibile questo? 

Poche righe fa abbiamo spiegato che solitamente i profili hackerati vengono utilizzati come tramite per la condivisione di link pericolosi. 

Chiaramente questi link vengono mandati in primis ai seguaci del profilo in questione, i quali, ignari di tutto, riceveranno un messaggio in direct contenente il link incriminato accompagnato da una frase che incuriosisce ed invoglia ad aprirlo. 

Quindi, se i tuoi amici ti hanno riferito di aver ricevuto da te dei messaggi strani, potrebbe essere questo il caso! 

Vediamo ora come possiamo capire in prima persona se il nostro profilo è stato hackerato.

Ecco qui un paio metodi:

  • Controlla gli accessi

Instagram fortunatamente dà la possibilità di monitorare tutti gli accessi effettuati su un account. 

Per controllarli vi basterà aprire l’applicazione, andare in “Impostazioni” -> “Sicurezza” -> “Attività di accesso”. 

Qui compariranno tutti gli accessi effettuati con tanto di localizzazione e telefono di provenienza. 

Se notate un accesso non riconosciuto, vi basterà premere sui tre puntini di lato e cliccare su “Esci”. In automatico il dispositivo relativo a quell’accesso si disconnetterà dal vostro profilo. 

  • Verifica le attività

Un altro metodo infallibile è il controllo delle attività, ovvero di tutti i feedback da voi effettuati: mi piace, commenti, condivisioni, post salvati, etc…

Per verificarle vi basterà andare sulla schermata del vostro profilo, premere le tre linee in alto a destra, selezionare “Le tue attività” e poi “Interazioni”. 

Qui potrete scegliere quali visionare. 

Questa azione è molto utile perché se notate un’attività sospetta o che non ricordate di aver fatto, allora potrebbe esserci qualcosa di strano sotto. 

Profilo Instagram hackerato? Niente panico, fai questi passaggi!

Seguendo le linee guida citate poco fa ti sarà sicuramente possibile capire se il tuo profilo Instagram è stato vittima di qualche hacker. 

Se così dovesse essere la primissima cosa da evitare è farsi prendere dal panico! Non c’è nulla che non si possa risolvere. 

Ci sono infatti diversi passaggi che possono aiutarti nella risoluzione del problema. Vediamo qui di seguito alcune alternative che arrivano in tuo soccorso: 

  • Messaggio da Instagram 

Quando un account viene violato, Instagram si opera sin da subito per allertarti su quanto è successo. In che modo?

Nell’esatto momento in cui qualcuno effettua l’accesso ad un profilo e modifica l’e-mail di riferimento, l’applicazione invia tempestivamente un avviso al proprietario per avvisarlo. 

In quel momento puoi premere su “Annulla questa modifica” per interrompere il procedimento. 

Se però sono stati cambiati anche altri dati, purtroppo in questo caso si dovrà procedere con un’altra opzione.

  • Invio di una segnalazione 

Questa alternativa prevede la richiesta di aiuto direttamente ad Instagram e può essere fatta per diversi problemi che si possono riscontrare, non solo per i casi di hacking. 

Come si fa una segnalazione? 

Basterà andare su “Impostazioni” -> “Assistenza” -> “Segnala un problema” e scegliere ciò che meglio credi si addica al tuo caso.

Ovviamente assicurati di essere preciso e dettagliato. 

Nella segnalazione dovrai inserire il nome dell’account, la tipologia (se personale o aziendale), l’indirizzo e-mail di accesso ed uno secondario per poterti ricontattare ed infine l’ora e il giorno in cui si è verificata l’attività insolita. 

A questo punto non dovrai fare altro che attendere che Instagram venga in tuo soccorso aspettando una sua risposta.

Nel frattempo, ovviamente, ti consigliamo di non restare con le mani in mano, ma di provare a contattare il team di Instagram per vie traverse, ad esempio tramite il canale Twitter

  • Rivolgersi a Facebook 

Ti ricordiamo che Instagram e Facebook hanno il medesimo proprietario, quindi, è possibile ricorrere all’assistenza di Facebook anche per i casi Instagram. 

Per farlo in modo semplice e sicuro ti consigliamo di visionare questo link ed aprire una chat con un operatore specializzato.

L’addetto provvederà a trasferire il tuo caso al team di riferimento e verrai ricontattato entro 72 ore dalla segnalazione. 

Profilo Instagram hackerato: il metodo di recupero ufficiale 

Quelli elencati poco fa sono alcuni passaggi brevi e funzionali alla parziale risoluzione del problema.

Purtroppo, però, quando si subisce un attacco ai propri dati personali, risulta necessario agire immediatamente con metodi ufficiali e sicuri. 

Vediamo quindi il metodo di recupero del profilo previsto da Instagram per i casi di hackeraggio.

NOTA BENE: al momento questo procedimento è effettuabile solo tramite l’applicazione; quindi, è necessario scaricare la piattaforma sul proprio smartphone o Ipad. Il download può essere fatto dall’Apple Store per i dispositivi iOS o da Google Play Store per i dispositivi Android. 

Vediamo qui di seguito gli step da fare:

1. Avvia l’applicazione dal dispositivo su cui l’hai scaricata 

2. Sulla schermata di accesso premi su “Assistenza con l’accesso” o “Password dimenticata”

3. Ora si aprirà una nuova schermata sulla quale dovrai premere il pulsante “Hai bisogno di ulteriore assistenza?” 

4. Inserisci il tuo indirizzo e-mail collegato all’account Instagram e un indirizzo e-mail alternativo per poterti contattare 

5. Seleziona che tipo di profilo possiedi: aziendale, brand, personale, etc…

6. Clicca sul pulsante “Il mio account è stato violato” e successivamente su “Richiedi assistenza” 

A questo punto il gioco è fatto! 

Instagram prenderà visione della tua richiesta di aiuto e provvederà a contattarti appena possibile: calcola che ci potrebbero volere diversi giorni di attesa prima che processino la tua domanda.

Quando ti contatteranno potrai procedere al recupero del tuo account in pochi semplici passaggi. 

È chiaro che prima di restituirti il profilo effettueranno una verifica completa della tua identità per evitare ulteriori disguidi. 

Come evitare di farsi hackerare il profilo Instagram!

Arrivati a questo punto vi sarà sicuramente utile sapere come autotutelarvi da possibili hacker e minacce di ogni genere su Instagram. 

Come avrete capito, infatti, le conseguenze in cui ci si può ritrovare sono davvero spiacevoli ed è sempre meglio prevenire che curare.

A tal proposito, vi proponiamo 2 metodi facili e sicuri per proteggere il proprio account Instagram da eventuali hacker:

  • Impostazione di una password sicura

Scegliere una password sicura è il primo passo per salvaguardare un profilo su qualsiasi social network. 

Considerando però che Instagram è una delle piattaforme prese maggiormente di mira dagli hacker, conviene prendere in considerazione l’idea di operarsi affinché non si abbiano problemi. 

Per essere considerata sicura una password deve avere almeno 16 caratteri tra lettere, numeri e simboli e, possibilmente, sarebbe meglio apportare regolarmente qualche modifica per tenerla sempre aggiornata. 

Per procedere al cambio password bisogna andare sul proprio profilo, poi su “Impostazioni” -> “Sicurezza” -> “Password”, immettere la vecchia e successivamente la nuova. 

  • Impostazione della doppia autenticazione 

Forse non tutti lo sanno ma Instagram dà la possibilità di attivare, oltre alla password classica, una seconda chiave di accesso che viene inoltrata tramite e-mail o SMS. 

Questo è senza dubbio uno dei trucchi migliori, perché di fatto rende impossibile l’accesso ad estranei, in quanto non hanno modo di ricevere il codice. 

Come inserire la doppia autenticazione? 

È necessario andare sul proprio profilo, poi su “Impostazioni” -> “Sicurezza” -> “Autenticazione a due fattori” e premere su “Inizia”. 

Da qui si avvierà il procedimento.