Moltissime volte ti sarai trovato a girare su Instagram e capitare davanti a Reel super virali, che superano milioni di visualizzazioni e che hanno innumerevoli likes e commenti. Ti sarai sicuramente chiesto come è possibile fare in modo che vadano così virali? Qual è il segreto?

Quali sono gli accorgimenti che dovresti adottare e i trucchi che sarebbe meaglio utilizzare, ammesso che ci siano? Oppure è possibile che vadano virali secondo un banale algoritmo?

Ti assicuro che non è così: ci sono molti accorgimenti che puoi adottare per aiutare il tuo Reel ad andare virale, e in questo articolo te ne sveleremo qualcuno. 

La prima regola: il profilo posizionato

Il tuo profilo è posizionato o indicizzato in modo chiaro? Se la risposta a questa domanda è “no”, è ovvio che i tuoi Reels fatichino ad andare virali. Se non sai che cosa significhi il termine “profilo indicizzato”, tranquillo, te lo spiego.

Avere un profilo indicizzato o posizionato significa avere un profilo chiaramente rivolto ad una nicchia di persone. Mi spiego meglio: hai un profilo di cucina? Un profilo di moda? Un profilo di cultura? Un profilo dedicato agli animali?

Molte persone non si rendono conto di quanto sia importante scegliere una tematica e trattare principalmente quella all’interno del proprio profilo.

Facciamo un esempio: se tu sei un’appassionata di animali e vedi un mio Reel in cui parlo di animali, sarai spinta inevitabilmente ad aprire il mio profilo. Se però vedi che nel mio profilo non parlo solo di animali, ma anche di cibo e di viaggi (che magari a te non interessano), quasi sicuramente non mi seguirai. 

Inoltre, se il tuo profilo non è posizionato in modo chiaro, l’algoritmo di Instagram “entra in crisi” ed ha difficoltà a mandarti alle persone giuste. 

Ed ecco perché probabilmente i Reel che crei sul tuo profilo personale non vanno quasi mai virali: è un profilo tendenzialmente non indicizzato, all'interno del quale posti un po' di tutto. Dunque: scegli la tua nicchia, il tuo argomento, e occupati di quello.

La seconda regola: le emozioni

Prima di girare un Reel per Instagram, chiediti sempre: “che scopo ha?”

Quali vanno virali? Vanno virali quelli che: insegnano qualcosa, mostrano qualcosa, fanno riflettere o danno emozioni

Cerca di essere propositivo ed utile all’utente che ti sta guardando: insegnagli qualcosa, fagli vedere come si fa qualcosa, racconta qualcosa, recita, canta: qualsiasi cosa che possa lasciare un’emozione. Noi esseri umani siamo fatti di emozioni: rabbia, stupore, divertimento. Falli ridere o falli piangere, falli restare meravigliati, incuriosiscili o sorprendili: è indifferente, a patto che tu riesca a suscitare emozioni

La terza regola: occhio a TikTok!

Hai presente tutte quelle persone che caricano su Reels un video scaricato da TikTok? 

Quando Instagram ha inaugurato questa sezione, tutti hanno iniziato a scaricare i video da TikTok e caricarli su Reels. Ecco perché verso dicembre Instagram si è “arrabbiato”: nessuno utilizzava la piattaforma per realizzarli, e anzi paradossalmente questi servivano solo ad incuriosire gli utenti di Instagram riguardo al mondo di TikTok!

Ecco che allora Instagram ha preso una decisione: penalizzare tutti quegli utenti che caricano video importati da TikTok

La quarta regola: sei costante?

Pensi per caso di pubblicare un solo Reel e che questo vada virale? No. Non è così che funziona. Tra chi riesce ad andare virale e chi no, c’è solo una differenza: la perseveranza. La costanza. L’impegno.

Mantieniti attivo, posta frequentemente, interagisci e non aver paura di osare e di sperimentare. Postane almeno uno a settimana, utilizza i giusti hashtag e non arrenderti. La costanza è l’unica vera strategia vincente.

La quinta regola: le scritte

Dove posizioni le tue scritte? Di che colore sono? Si leggono bene? Sembra banale, ma è fondamentale. Spesso si vedono Reels nei quali le scritte sono posizionate troppo in alto o troppo in basso, oppure sono troppo chiare e non si riescono a leggere facilmente.

Ricorda che l’utente di Instagram non ha assolutamente voglia di fare fatica.

Inoltre, non scrivere troppo: nessuno ha voglia di leggere dieci righe scritte in piccolo e magari anche in una grafia poco leggibile.

La sesta regola: le collaborazioni

Hai mai pensato di fare collaborazioni con qualche altro creator della tua stessa nicchia? Le collaborazioni portano uno scambio di interazioni importantissimo! Cerca di farle con frequenza, e ti assicuro che, se applicate ai Reels, possono portare risultati sorprendenti, e, perché no, possono aiutarti a raggiungere la viralità.

Qualche esempio? Se ti occupi di cucina, perché non fare una ricetta a quattro mani? Se ti occupi di sport, perché non ideare un circuito workout in due? E così via! Dai libero sfogo alla tua fantasia ed immaginazione, e ricordati del fatto che ogni nicchia ha modi originalissimi per fare collaborazioni molto redditizie. 

La settima regola: interazione

Invita i tuoi utenti a commentare, condividere, partecipare. Questo ha due obiettivi: da una parte, farli sentire inclusi, dall’altra parte, aumentare le interazioni.

Commenti, condivisioni, non solo likes: più gli utenti partecipano, più Instagram giudica il tuo contenuto di valore, e “meritevole” di andare virale, dal momento che sa intrattenere un gran numero di utenti.

Non arrenderti al primo ostacolo e non gettare la spugna alla prima difficoltà: continua per la tua strada. Non aver paura di osare e di sperimentare e lascia stare gli haters. Anzi: quando arrivano gli haters significa che stai andando bene!

Inoltre, ricordati anche di interagire spesso con gli altri creators. Commenta, sii parte delle loro community e cerca di essere un utente attivo. In questo modo, l’algoritmo di Instagram si renderà conto che non utilizzi Instagram solo come uno strumento per andare virale, ma lo utilizzi perché ti fa piacere essere parte di una community, alla quale partecipi in modo attivo e consapevole, portando la tua voglia di fare e la tua creatività.