Fare marketing attraverso i social media è diventato indispensabile per qualsiasi azienda o professionista che voglia promuoversi su Internet.

Ogni realtà che voglia fare in modo di raggiungere un pubblico sempre più ampio sa, infatti, che i propri potenziali clienti trascorrono moltissimo tempo su Internet e, in particolar modo, sui social media. Ecco dunque che diventa imprescindibile attuare una strategia che metta in campo le tecniche conosciute ad oggi per fare promozione.

Il social media marketing si occupa proprio di questo: si tratta di una branca del digital marketing atta a promuovere prodotti, servizi e brand attraverso i canali social e le piattaforme di networking. Attraverso i contenuti che vengono creati si deve generare non soltanto visibilità, ma anche interazioni: dunque, engagement.

In un mondo in rapidissimo divenire come quello dei social, qual è il modo più rapido e veloce per essere maggiormente incisivi presso la propria community? Certamente un uso strategico e ragionato delle immagini, siano esse fotografie ed infografiche.

Non serve comunque essere degli esperti per creare immagini che possano attrarre i clienti: in questo articolo vi diamo 5 esempi di tool grafici per rendere la vostra strategia di social media marketing ancora più efficace.

Perché le immagini sono importanti nel social media marketing?

Le immagini, le grafiche e le fotografie sono quanto di più rapido ed emotivamente coinvolgente si possa utilizzare per aumentare l'engagement, ovvero il coinvolgimento, del proprio pubblico.

Si stima, infatti, che un'immagine possa portare un messaggio nel cervello di chi la osserva, ben prima e in modo ben più efficace, di qualsiasi parola:

Le immagini arrivano 60 mila volte più velocemente del testo, scrive Widesrl.

Sono numeri di cui tenere certamente conto quando si impronta la propria strategia di content marketing.

Molto spesso, infatti, all'interno dei social media, un contenuto di alta qualità, ma privo di elementi visivi, è sfavorito rispetto ad un contenuto di qualità più scadente, ma con impatto visivo maggiore. Ecco quindi qual è il potere delle immagini.

Certamente non basta avere delle belle immagini senza un adeguato contenuto scritto in supporto: ci deve essere un bilanciamento tra le parti, in cui l'immagine funga da gancio, e il resto sia invece ciò che continua a tenere incollato l'utente fino all'auspicabile momento della conversione.

Nel tempo, però, anche la tipologia di contenuti visivi è cambiata nel tempo. Si è passati da un momento in cui erano gradite le fotografie, ad un momento più dedicato alle infografiche, ad oggi in cui brevi video e live streaming sono i contenuti prediletti (in quest'articolo abbiamo parlato del recente successo di Twitch).

Ciò che deve essere chiaro è che non è utile andare incontro alle mode senza avere una strategia alla base: bisogna sempre andare incontro alle esigenze del proprio pubblico avendo però in mente i propri obiettivi. Probabilmente un mix tra tutte le tipologie di contenuti più popolari sarà la scelta vincente.

Entriamo ora nel cuore dell'articolo scoprendo finalmente i 5 tool grafici di cui non si dovrebbe fare a meno.

Canva: il tool grafico più usato per i social media

Quando si parla di tool grafici per improntare la propria strategia visiva di social media marketing, certamente Canva è il primo che venga in mente. Azienda fondata nel 2012 in Australia, solo nel suo primo anno di vita ha raggiunto quasi il milione di utenti.

Canva, infatti, anche con il piano di iscrizione gratuito permette la realizzazione di progetti degni di PhotoShop. Grazie alla piattaforma sono creabili infatti grafiche realizzabili per tutti i social media: le dimensioni per le piattaforme social principali, infatti, sono già preimpostate, ma sono realizzabili grafiche ed immagini di qualsiasi dimensione.

Grazie a Canva è possibile modificare le fotografie e le immagini ed è presente un archivio di immagini royalty free da poter utilizzare, adattare e modificare a seconda delle proprie esigenze.

Sono creabili anche brevi video, come i reel di Instagram o i video di TikTok, ed è presente nell'archivio della piattaforma tutto lo storico dei progetti che sono stati preparati e salvati nel tempo.

Il tool è veramente facilissimo da utilizzare, anche per chi è alle prime armi, e prevede di salvare la palette dei propri colori in modo da creare grafiche ed immagini che siano sempre in armonia con il proprio profilo.

Canva è inoltre utilizzabile da PC, ma è anche disponibile come applicazione per tablet e mobile, per poterne sfruttare tutti i vantaggi in qualsiasi momento, in modo rapido e comodo.

Con Canva è possibile inoltre iscriversi anche a pagamento: si avrà accesso a migliaia di immagini e video in più, a infografiche preimpostate molto più elaborate, e ci sarà anche la possibilità di programmare i propri post: Canva infatti può essere integrato con il calendario editoriale dei propri social media.

Gimp: l'alternativa gratuita a PhotoShop

Anche Gimp (GNU Image Manipulation Program), come Canva, è uno dei tool grafici più interessanti che circolino nel web, come sostituti di PhotoShop.

Leggermente più complesso rispetto a Canva, esso però permette qualche funzionalità in più, specialmente per quanto riguarda l'editing delle immagini e delle fotografie.

Di base, Gimp permette la creazione della propria palette di colori, la creazione di grafiche per le proprie immagini profilo e copertina, ma anche l'immagine più importante del proprio sito costruito su WordPress. Senza contare che Gimp è utilissimo anche per creare il logo del proprio brand.

Il programma è anch'esso gratuito, ed è open source. Inizialmente ci vorrà un po' di pratica per riuscire a padroneggiare tutte le funzionalità, ma poi diverrà un validissimo alleato per la realizzazione di tutti i propri progetti sui social media.

Spesso per la creazione di loghi in modo gratuito, si utilizza anche Inkscape, programma alternativo a Illustrator. Da qui è possibile creare il proprio file e scaricarlo in formato vettoriale.

Template animati sui social media grazie a Crello

Come accennato in apertura, l'interesse da parte del popolo dei social media si sta spostando dal mondo di immagini e fotografie statiche, a quello più dinamico di GIF, video brevi e video più corposi.

Ecco quindi che diventa indispensabile per chiunque voglia gestire una pagina social anche la conoscenza di tool che prevedano la creazione di immagini animate. Abbiamo già anticipato che Canva è un tool completo che può aiutare il creator nella realizzazione di brevi e semplici video.

In questo paragrafo, però, vogliamo fare un passo ulteriore e presentarvi Crello. Esso è considerato una delle più importanti alternative a Canva. Anche qui infatti si possono creare grafiche, modificare semplicemente immagini e reperire template.

Crello infatti ha lanciato negli ultimi mesi la possibilità di scaricare ed utilizzare template animati da utilizzare per la propria strategia di social media marketing. I video e le grafiche sono comodamente scaricabili in formato MP4 ed utilizzabili all'interno dei propri canali social.

Con il tempo, il database verrà arricchito di un numero sempre maggiore di funzionalità: per ora il software è gratuito, utilizzabile anche il lingua italiana, e scelto già da migliaia di utenti.

Altri 3 tool utili per lavorare con i social media

Vi avevamo promesso 5 tool grafici per la vostra strategia di social media marketing ma, al termine della lettura di questo articolo, probabilmente ne avrete ricavati ben di più.

Pablo (di Buffer) è uno dei tool grafici meno conosciuti. In realtà, si tratta di un software gratuito ed altamente performante che, come i suoi fratelli, permette la realizzazione di grafiche e la modifica di immagini in tempi decisamente record.

Nella piattaforma è presente un numero consistente di template e anche filtri, senza contare che è consentito il caricamento anche del logo del proprio brand per rendere il progetto ancora più personalizzato.

Proseguiamo poi con PiktoChart, un programma che è disponibile sia nella versione gratuita, sia a pagamento (al momento 14 USD al mese), sia in versione aziendale e, quindi, personalizzabile anche nei costi. Si tratta di una piattaforma utilizzatissima per costruire grafiche.

I progetti sono scaricabili in formato PDF, JPEG e PPT anche nella versione gratuita; per la versione in alta definizione, HD, è necessario accedere alla versione a pagamento della piattaforma.

Pikmonkey è un programma davvero utile e assai semplice per la realizzazione di collage, meme, oppure semplici lavori di editing fotografico. Le funzionalità basilari della piattaforma sono tutte disponibili ad un costo mensile di 10,99 USD, anche quelle di fotoritocco delle immagini.

In ogni caso, volendo la versione PRO, il costo sarebbe di poco superiore: attualmente infatti Pikmonkey PRO avrebbe un costo mensile di circa 16,99 al mese.

Per quanto riguarda l'editing video, sono disponibili alcune applicazioni, alcune delle quali sono ancora gratuite.

La più popolare di tutte è certamente YouCut, disponibile attualmente solo come applicazione per tablet e mobile. Non è ancora stata resa disponibile l'opzione per i computer desktop. In ogni caso, YouCut è un tool facilissimo da utilizzare che permette di realizzare montaggi di video brevi (fino a 5 minuti nella versione gratuita). Utilissimo, veloce e assai performante.

In alternativa, per chi voglia fare dei montaggi video più creativi e complessi, un'applicazione per computer molto popolare è Da Vinci Resolve. Nella sua versione amatoriale, il programma è gratuito, altrimenti, per versioni più professionali, il software è a pagamento.

Si tratta dell'unico programma attualmente esistente che offre non soltanto montaggio, correzione colore, effetti visivi, grafica in movimento, ma anche post produzione audio in un unico software.

Per chi voglia cimentarsi con un programma meno professionale, ma open source, una valida alternativa è certamente quella rappresentata dal programma kDenLive.